Sensazione di ipocrisia

ho voglia di vederti non sai quanto

Ho letto questo articolo di Incostante, “Sensazione di ipocrisia“, che mi ha riportato alla mente una sensazione provata da poco.

I rapporti cambiano, questo accade nella vita di tutti, e molte lacrime sono state versate – penso nessuno ne sia stato immune – sulle spoglie di un amore o – peggio ancora – di un’amicizia finiti, con o senza perché (perlopiù senza).

Il fatto è che, quando vediamo una persona con altri occhi, diventa un’altra persona, quella precedente non esiste più, e scompare quella sensazione di gioia, confidenza e intimità che era precedentemente legata al suo nome e al suo viso.

Scompare la gioia nel vederla, non più legata a familiarità e ad altri sentimenti positivi.

Una mia ex-amica, addirittura, mi sembrava avesse cambiato aspetto, da bella donna che la consideravo prima a squallida beeeeep. E’ normale, non è che uno cambi davvero aspetto, ma passa da volto amato a volto odiato, e questo sì che fa la differenza!

Ecco, in questo contesto, rileggere degli scambi precedenti, le manifestazioni d’affetto, l’apertura di cuore e di mente con cui ci si rivolgeva a quella persona, ci sembrano ipocriti, perché sono cose che certo non pensiamo più e che mai diremmo, oggi, a quella data persona.

C’è a volte un periodo di transizione, quando ancora quella persona non ci è uscita dal cuore, pur essendoci guerra in corso o a distacco già avvenuto, c’è lo stupore dell’essersi voluti bene e di aver avuto quella meraviglia di rapporto e di dialogo. E quindi il rimpianto, il rammarico, il dolore… e poi lo stupore, e infine il fastidio, voglia di cancellare ogni “prova”, perché non vorremmo mai aver usato quelle parole intrise d’amore e di fiducia, e ci danno fastidio, sull’altro fronte, quelle ricevute da chi, senza pietà, ci ha pugnalato.

Annunci

30 thoughts on “Sensazione di ipocrisia

  1. forse si sbaglia a lanciarsi troppo all’inizio.
    Fondamentalmente siamo tutti delle squallide beeeep e i rapporti devono scoprirsi poco a poco. Invece, colti dall’entusiasmo ci buttiamo a capofitto in relazioni di qualsiasi natura che sembrano uniche, irripetibili, entusiasmanti.
    Fuochi di paglia, insomma

    Mi piace

    • @Pani: io mi lancio molto all’inizio, però non mollo lungo la via. Mi lancio, ma sono anche capace poi di accettare la persona esattamente per quello che è (salvo, ovviamente, che non sia un mascalzone).

      Per altre persone, probabilmente, accade come dici tu, se non altro per un fenomeno di proiezioni; ci aspettiamo che una persona sia in un certo modo, DECIDIAMO che sia in un certo modo, ci creiamo delle aspettative, e poi quando scopriamo che il malcapitato non corrisponde al film che ci siamo fatti molliamo, e ci dà fastidio la sua presenza, la sua essenza, la sua esistenza… scusa Pani, ma non ti pare un atteggiamento un po’ immaturo? Se uno non sa considerare l’altro per quello che è, se sbaglia valutazione, se nutre aspettative che hanno fondamento solo nella propria testa, a chi la vuol dare questa colpa?

      Mi piace

    • certo che è immaturo! Qualche volta però capita che siano gli altri a cambiare atteggiamento. All’inizio si presentano in un modo per catturare la tua attenzione, la tua benevolenza, l’amicizia…poi, una volta ottenuto quello che volevano si rivelano per quel che sono

      Mi piace

    • @Pani: quelli sono gli opportunisti interessati, un’altra categoria. Con gli ipocriti, purtroppo, c’è poco da fare, se non siamo di quello stampo, e quindi non siamo in grado di valutarli col loro metro, siamo destinati a soccombere.

      Mi piace

  2. Sinceramente non mi ritrovo del tutto in simili considerazioni, ma forse perchè sono sempre stato abituato in partenza ad una certa cautela, anche se, pure io, ho avuto le mie delusioni, che, in ogni caso, non hanno mai cambiato così drasticamente la considerazione verso la persona in questione.
    Per me è inconcepibile che una persona amata, si arrivi ad odiarla, a sentirsi poi ipocriti per tutte le belle cose che le si hanno dette, dal momento in cui si è cambiato drasticamente opinione. Secondo me, un amore, se è stato tale, non muore più dentro di noi, anche se per i più svariati motivi, la persona ha cessato di rappresentare ciò che avremmo aspirato fosse per noi, e lo dico a ragion veduta, o meglio, a situazione provata!
    Comunque, non si deve mai far un’operazione di attualizzazione come quella dalla quale hai preso spunto, non ha senso, si traggono conclusioni forzate ed inutili!
    Poi ha ragione anche @Pani, spesso ci si butta a capofitto, un pò con gli occhi chiusi! Ciao carissima amica mia!

    Mi piace

    • Caro Sergio, a volte le persone amate ce la mettono davvero tutta per farsi odiare! Tu dici che è inconcepibile, ma guarda che tra l’amore e l’odio la differenza è un soffio e anzi, sono proprio i grandi amori quelli che si trasformano in grandi odi, amche perché solo la persona che amiamo ha le armi per farci soffrire ferocemente.

      Mi piace

  3. Mi ero innamorata dell’uomo che ho sposato, perchè ai miei occhi era l’uomo più bello del mondo. E impazzivo per il profumo della sua pelle, mi girava la testa solo ad averlo vicino.
    Come sai, mi ha lasciata da un giorno all’altro per correre dietro alla gonnellina neomaggiorenne….
    Oh, ci credi che adesso quando lo vedo, mi pare pure che puzzi?????

    Mi piace

  4. E’ vero; ci si stupisce di come ci si sia potuti “sbagliare” così pesantemente.
    Mi è capitato.
    E, siccome sono testarda, ho cercato , scandagliando al microscopio, le tracce del mio errore.
    Le ho trovate, riconoscibilissime e visibili. La mia stima di me ha avuto un brutto colpo..ho capito di aver superato il fatto solo quando è sparita ogni sensazione nei confronti dell’altra persona…quando sono riuscita a renderla davvero invisibile,superando prima la rabbia, poi lo stupore ed infine il fastidio

    Mi piace

    • @Fab: in effetti, il vivere una persona come invisibile è il segno di aver davvero superato il colpo: finché si nutre avversione, rancore, intolleranza, vuol dire che qualcosa dentro ci è rimasto.

      I nostri errori di valutazione? A volte, col senno del poi, è facile individuarli, ma a volte neanche con quello. In un caso specifico, la mia posizione ufficiale è che non ci credo. La persona è onesta, corretta, disinteressata, a mio parere non influenzabile da chiacchiere, siamo (eravamo?) allineate come principi morali e priorità di vita… Il mio errore? Solo di averle voluto troppo bene e quindi… boh!

      E che te devo di’, forse è posseduta da una forza aliena! 😯

      Mi piace

  5. Un post assai bello, @Diemme …. ma un poco triste !
    Poichè, sia che ci lanciamo con entusiasmo all’ inizio di un rapporto, sia che agiamo invece con tutte le cautele del caso, sia che ci attacchiamo all’ amico/all’ amica come ostriche allo scoglio, sia che l’ amico/l’ amica siano sinceri oppure siano maschere …. ebbene SEMPRE il rapporto è destinato a finire, come noi del resto, come ogni cosa …. 😦
    Poi, ci sono alcune persone che dimenticano più o meno dolorosamente la fine di un amore o di un’ amicizia, ci sono quelli/quelle che invece non si rassegnano mai a quella perdita e si rovinano la vita ad odiare oppure ad inseguire i fantasmi …. e ci sono quelli come me ( e come te credo, se ti conosco bene … ) che rispettano la volontà di chi, a torto o a ragione ( ma ricordi ? le ragioni e i torti c’ erano già prima che noi nascessimo …. ), ha troncato ogni relazione con noi, ma “mai e poi mai” potranno nutrire in cuor loro sentimenti che non siano d’ affetto e di memoria grata, non riuscendo a dimenticarsi, senza macerarsi e struggersi ma con dolce e tenera nostalgia …. di quando insieme a lui o a lei il sole brillava per noi, le strade andavano chissà-dove e profumavano i fiori che rallegravano i nostri occhi ! 🙂

    Mi piace

    • @cavaliererrante: non solo ognuno ha il suo modo per dimenticare (o ricordare), ma questo, per la stessa persona, può variare a seconda della situazione, dei sentimenti, di tante cose che s’intrecciano.

      Certo che alcuni hanno gomme da cancellare potentissime, ma io li chiamerei piuttosto cinici…

      Mi piace

  6. Esatto …. @Diemme 12,45 PM del 28.8.2013 …. gomme potentissime per cancellare …
    Unicuique suum !
    Cinici ?!?
    Più fragili di noi ?!?
    Chissà ?!?
    La complessità dell’ animo umano, e l’ imponderabilità delle cose esistenziali …. mi impediscono di trarne una logica ed esaustiva spiegazione ….
    Ma di una cosa son certo : in fondo al cuore io NON dimentico ….. e, pur dopo serrate lotte e incomprensioni che mi abbiano lasciato l’ amaro in bocca, la mia memoria è SEMPRE GRATA a quel lui o a quella lei che mi fecero battere più velocemente il cuore ! 🙂

    Mi piace

    • Più fragili. O anche con la coscienza che gli rimorde per la carognata fatta. Se un giorno fossero costretti a guardare in faccia l’altro credo non ne reggerebbero il peso.

      Sempre grata? Non io. Ci sono persone che riescono a cancellare anche il passato, a svuotarlo di emozione e di significato.

      Mi piace

  7. Capita di vedere nelle persone solo quello che vogliamo vedere e di non considerare abbastanza il resto. Ragione e sentimento devono sostenersi l’un l’altra non escludersi a vicenda come a volte capita. Per questo quando torniamo in noi e valutiamo le persone con maggiore obiettività rimaniamo a bocca aperta per la trasformazione… forse erano sempre state così e noi non ci eravamo accorti, o non avevamo voluto accorgerci? Per questo secondo me non si tratta di sentirsi ipocriti per aver detto e fatto spinti dal sentimento, quando piuttosto di sopportare il peso del nostro “errore” come diceva Fab. Quello ferisce malamente più del comportamento altrui nei nostri confronti. Fa sentire vulnerabili per quanto magari sia ingiusto colpevolizzarsi invece di distribuire le colpe nel modo giusto. Capisco benissimo la voglia di cancellare “le prove” e infatti da distruttiva quale sono le cancello 😉 In questo modo si pensa di poter andare oltre con più facilità. Una distruzione fisica e simbolica,ma occhio non vede e cuore duole ugualmente. Passa, ma che fatica…

    Mi piace

    • Già, le persone sono cambiate o sono sempre state così e noi non ce ne siamo accorte? E abbiamo davvero, inconsapevolmente, fatto qualcosa che le ha ferite o sono state loro a proiettarci addosso la loro schifezza?

      Cancellare? Ne abbiamo già parlato, io non ho il minimo istinto distruttivo, non strappo foto, lettere, nulla.

      Solo che, a mano a mano che passa il tempo, perdono di significato. Anche da queste parti, le icone amate perdono la loro magia e diventano “quella faccia da beeeeeeep“.

      Un “nostro” amico dice di rimanere stupito ogni volta che parlo della morte di Otello, che non manifesto il minimo turbamento: ed è stato il grande amore della mia vita!

      Lo è stato, ma ha fatto di tutto per essere cancellato, e buon per me ci è riuscito.

      Quando guardo le foto dei miei ex, l’unica voglia che ho è di farmi una lunga doccia con la candeggina.

      Mi piace

  8. Ah … se le capisco queste persone, e se comprendo questo loro ( …. e tuo 😐 ) “non esser grate” al passato che gli fu amaro, quando non nemico crudele …. !
    Sì, amica mia … le, e ti, capisco bene .
    Nondimeno, ogni istante che io abbia vissuto, ogni persona buona o malvagia che io abbia incontrato , che io abbia combattuto o che mi abbia combattuto facendomi male … tutte io non le dimentico e l porto con me, e sono certo che, così come sono, con le mie virtù e i miei difetti …. tutto debbo a loro e gliene sono grato !
    E pur guardando sempre davanti, poichè il tempo è solo futuro ed il futuro mi affascina … finchè vivo, per me il passato è sempre il pio, il dolce, l’ indimenticabile Passato ! 🙂
    Ma bando alla malinconia …. vogliamo sentirci questa ‘canzonetta’ delle nostre parti, io ora mentre te la linko e Tu non appena ritornerai a casa …. magari dopo aver trovato quell’ attimo di quiete che insegui da stamattina come ogni giorno ???
    Bene …. è questa !
    A bientot cara amica mia …. alla prossima stazione !
    😀

    Ps. : auguroni ‘con bacio’ a @Sissi !!!! 😀

    Mi piace

    • @Bruno: beh, noi siamo nati ad un giorno (e qualche anno…) di distanza, e quindi ci accomunano dei tratti caratteriali, come la malinconia dei ricordi, ma la gratitudine no, nonostante sia un mio valore primario, e nonostante io serbi memoria e gratitudine eterna per le – tante – persone che in vita mia mi hanno fatto del bene, se una persona questo passato positivo lo distrugge, se si riprende con interessi da cravattaro quello che ha dato, non posso che cancellarlo/disprezzarlo.

      Il saggio non concede perdono (v. massima a lato, da qualche parte 😉 ).

      Mi piace

  9. Una mia amica diceva che ci sono persone talmente lorde di… che necessitano di lordare gli altri affinché non si noti la differenza o qualcosa di simile.

    Mi piace

    • @Luisa: quello è un altro fenomeno tipico, abbassare gli altri per coprire il fatto di non essere capaci di elevare se stessi: molto più comodo, pratico e veloce l’infangare il prossimo (ah, cara amica mia, se l’invidia fosse febbre tutto il mondo ce l’avrebbe! ).

      Mi piace

    • @Fabio: no, sono stata io a peredere lei, la sua è stata una scelta. Che poi ci abbia rimesso lei è un altro paio di maniche: le persone che ci stimano e ci vogliono bene dovremmo tenercele stesse ma, questa, è solo una mia opinione 🙄

      Mi piace

  10. tutto ‘nasce, cresce, muore’ … i rapporti umani, ahimè, non sono esenti da questa legge … mi è capitato di mal riporre la mia fiducia … di essermi sentita ‘usata’ … ci ho sofferto, ci sono stata male ma, ti dirò, rifarei esattamente quello che ho fatto … anche adesso che, incontrando quella persona, c’è una freddezza e un imbarazzo che mi fa sembrare quasi impossibile che un giorno si sia state amiche … fare finta di niente con baci e abbracci?? cancellarla??? no, perchè?? credo che sarebbe ipocrita continuare con una falsa amicizia quando non c’è più quella complicità che un giorno mi ha reso cara quella determinata persona … così come credo non sarebbe giusto fare finta di non conoscerla (chiaro, se si fosse comportata da mascalzona, sarebbe un’altra storia … non cancellerei la sua amicizia ma … la sua esistenza!! ;-)) ma perchè rinnegare un sentimento che, almeno da parte mia, c’è ‘sinceramente’ stato? l’esserci presentate come ‘amiche del cuore’, in ‘quel’ momento, era quello che provavamo … se poi ci siamo allontanate, perse di vista e, perchè no, ‘dimenticate’ (almeno nella quotidianità) … pazienza … sicuramente siamo reciprocamente state quello di cui avevamo bisogno in quel periodo … per usare un francesismo: “tout casse, tout passe, tout lasse … et tout se remplace”!

    Mi piace

    • @Lilla: chissà se hai riposto male la tua fiducia, o se quella persona è semplicemente cambiata!

      Comunque, a proposito del tutto si rimpiazza, gira sulla nostra piattaforma uno specialista del rimpiazzo: bisogna dargliene atto, non s’arrende, è premio Nobel per il “morto un Papa se ne fa un altro”, e meno male, visto che i suoi Papi, anzi le sue Papesse, continuano a defungere senza sosta! 😉

      Mi piace

    • cara Diemme, diciamo che io più di lei credevo nell’amicizia del cuore ed ero sempre presente ad ogni richiamo … per il resto, siamo cambiate tutte e due! 🙂
      Ps: meno male che non ho ancora preso i voti … defungere, in questo momento, mi scoccerebbe un po’!!! 😉

      Mi piace

    • @Lilla: tranquilla, loro non defungono sul serio, semplicemente s’involano, passano a miglior vita proprio nel senso che passano a vivere una vita migliore, in questo mondo reale, con gente più vera!

      Sei di Roma vero? Lo conosci il detto “‘n vòrta se frega er santaro”? 😉

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...