Affetto e stima: collegati o no?

litigare senza smettere di amarsi - anziani pioggia ombrello

Litigare senza smettere d’amarsi

Giorni fa parlavo con un’amica del solito fattore X.  Lei che lo conosce, ribadendo che, come dire, ha fatto proprio una brutta riuscita, alla mia affermazione “Io ho sicuramente perso la stima che avevo di lui, ma l’affetto è rimasto intatto” ha risposto che secondo lei la perdita della stima non può non intaccare anche l’affetto.

Ci ho pensato un po’, e direi che non sono proprio d’accordo: secondo me stima e affetto possono anche viaggiare su due binari diversi: quante persone al mondo, anche personaggi pubblici, stimiamo, ma non possiamo certo dire che per loro proviamo affetto? Sull’altro fronte invece…

mettiamo per esempio un figlio appena nato, o di pochi mesi: impazziamo d’amore per lui, è quanto di più caro abbiamo al mondo, ma potremmo in qualche modo dire che lo stimiamo?

Ci sono figli disabili, magari al 100%, per cui i genitori darebbero la vita e dedicano a loro tutta la propria vita con immenso amore, ma si può dire che ci sia stima?

E vi è mai capitato qualcuno che magari, per il suo comportamento, completamente perso, ha toccato le vostre corde di crocerossina/o e per puro affetto avete cercato di salvarlo dal baratro, pur capendo che era un’anima dannata, che non c’era niente nel suo comportamento, nel suo modo di essere ed esistere di cui avere stima?

Io non stimo più X, intanto perché comunque è uno che se n’è andato, e tanto basterebbe, ma soprattutto è uno che ha sempre sostenuto di essere tanto zen, quello dei “ponti non muri”, e poi alla prima occasione ha alzato un muro che non finisce più, spropositato in altezza, spessore e consistenza, e se costruisci un muro con chi ti è amico e ti vuole bene, m’immagino quanto saresti bravo a instaurare un dialogo coi nemici! Insomma, tutti bravi a parole e, soprattutto, a giudicare gli altri, mentre quando si trovano nella stessa circostanza si comportano, nel migliore dei casi, nello stesso modo, ma in genere – come in questa circostanza – anche peggio.

L’affetto però è un’altra cosa: l’affetto è fatto anche di ricordi, di persistenza della azioni passate, di un rapporto speciale, a qualsiasi titolo, e anche di apprezzamento per quanto uno c’è  – o nostalgia per quanto c’è stato – per l’altro.

E voi come la vedete? Secondo voi c’è un rapporto tra stima e affetto, e se sì, quale? In che termini l’uno incide nell’altro?

Annunci

37 thoughts on “Affetto e stima: collegati o no?

  1. La stima è legata a una forma di valutazione, quindi razionale. L’affetto ha a che fare con con l’affettività, un contesto non razionale. Quindi, per certi versi, viaggiano su piani paralleli. Tuttavia, per alcuni può cessare la stima ma non l’affetto, in altri casi dovendo affidarsi alla persona che non si stima più si può cessare anche l’affezione che era legata a una forma di affidamento.

    Mi piace

    • Beh, certo, non mi affiderei più, non mi fiderei più. Uno che se ne va è uno che se ne va, non ci sono altre questioni e nessun eventuale ritorno – al momento improbabile – potrebbe mai cancellare questo. Nel mio cuore il disocorso sarebbe: “Ti voglio un bene dell’anima ma… sei uno che se ne va, hai presente il crollo di Wall Street?”.

      Mi piace

  2. Xavier, nell’ occasione, si è dimostrato con te un gran figlio di zoccola, e quindi è fatale che Tu abbia perduto la stima che ne avevi ! 🤔
    Ma l’ affetto che ti ispirava quello no … quello sarebbe stato difficilissimo per te cancellarlo, e Tu non l’ hai cancellato ! 🤢

    Mi piace

  3. Non so se siano proprio collegati, ma nell’amicizia se perdo fiducia e quindi stima verso una persona cala, se non addirittura finisce anche l’affetto, perché mi rendo conto che era mal riposto!

    Mi piace

    • Non è stato “figlio di zoccola” con me, non stiamo parlando di un mascalzone, ma di una persona che si è trovata tra due fuochi, ha dovuto scegliere tra l’amicizia e l’amore, puoi biasimarlo? Peccato che per giustificare questa sua scelta se l’è dovuta raccontare alla grande!

      Mi piace

  4. Un amico col quale abbiamo condiviso tanto e. He stimiamo , ad un certo momento viene meno all’amicizia e ci fa soffrire l’idea che il suo comportamento sia cambiato, lo riteniamo un affronto, quasi un tradimento.
    In mancanza di spiegazioni valide, sicuramente anche la stima sarà destinata a tramontare.
    Un abbraccio
    Giancarlo

    Mi piace

    • Beh, se ti riferisci al mio caso, non è che non ci siano state delle spiegazioni. La spiegazione è che ho maltrattato la sua “fidanzata”, un’infamona mia ex amica che io stesso gli ho presentato, e si è trovato a scegliere. Ci ha pure provato a mantenere entrambi i rapporti ma io, mea culpa, non gli ho dato tregua. Che poi, mea culpa fino a in certo punto, era diventato un argomento tabù, e quindi un muro, e la bomba prima o poi sarebbe scoppiata. Non ha saputo gestirla, non è stato saggio, non ha adottato buon senso, ma questo non fa di lui un traditore.

      Mi piace

  5. E la stima tradita, l’ amore e l’ affetto traditi …. generarono una lacrima sul volto di colei che subì il tradimento, ma i suoi sentimenti non mutarono e presto volarono su nel cielo, dove, insieme all’ alba, vissero ogni giorno felici e contenti …. per sempre !
    😀
    °°°

    Mi piace

  6. Non saprei, ma la stima secondo me porta a una sorta di affetto, di benevola considerazione, di apprezzamento per il fatto che una persona c’è.
    L’affetto disgiunto dalla stima è un fatto che viene da dentro, è una forma di attrazione, di legame dettato dall’istinto, da un impulso imprescindibile.
    Affetto e stima insieme?
    Si può… ma non sarà troppo? 😉

    Piace a 1 persona

  7. Stima e affetto possono viaggiare su binari diversi. Poi se si è coinvolti anche sentimentalmente con la persona o avere legami familiari e l’affetto viene meno per seri motivi, cade anche la stima. Per me.

    Mi piace

  8. Ah ah ah ah …. Diemme ??? 😳
    Fisicamente, era mejo de Carlize Theron, e quanto a l’ intelliggenza, co ‘ ‘n cervello mejo de de ‘n carcolatore ! 😀
    A Xavjere …. che sbajo hai fatto a perde’l’ amicizzja de ‘sta siggnjora trasteverina !!! 😘

    Mi piace

    • Non è stato lui a perdere la mia amicizia, sono stata io a perdere la sua 😥

      Per me lui è lo stesso amico di sempre, è quell’infamona della Pdf che non sarà MAI perdonata, MAI, MAI, MAI!!!!!!!

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.