Italia: import-export

italia - import export

Non aggiungo altro, tanto sapete già tutto…  😦

Annunci

28 thoughts on “Italia: import-export

    • eee ma se danno ai giovani validi la possibilità di lavorare nella ricerca poi hanno meno soldi da intascarsi loro!!!!!

      Mi piace

    • Non è proprio così, perché i cervelli in patria sono anche un grande ritorno economico, oltre a migliorare la vita e il livello della nazione intera. E’ che questi non sono statisti, sono parassiti: abbattono l’albero dei fichi per fare prima a mangiare i fichi, e di quello che succederà domani alla nazione, come d’altra parte di quello che succede oggi, che gliene frega!

      Liked by 1 persona

    • Non so se ci sarà una discussione… forse interventi di genitori con figli all’estero, che cercano di vivere con dignità la loro solitudine, perché capiscono che i figli hanno diritto a un futuro, o genitori di figli laureati disoccupati o impiegati in qualche call center, che ingoiano amaro…

      O figli disoccupati, che dopo un corso di studi anche brillante non sanno dove sbattersi la testa, e a trent0anni vivono ancora con la paghetta dei genitori…

      Cosa stiamo facendo a quest’Italia, e non si sa come fermare questa deriva!

      Mi piace

  1. ?!?!?!?
    . 😯

    Nun me svejiai poeta ‘sta matina,
    ma drento ar còre ‘na malinconjia
    – che schjioppi puro lei, ‘sta malandrina –
    fà sì che nun ritrovi oggi la vjia …

    Quinni, pe’ vince’ ‘sta tristezza infame,
    me so’ affaccjiato qui, @Djiemma mjia :
    jere postasti er principe e ‘r reame
    me dico mò ridemjio … e così sjia !

    E invece no, che possi bbeneditte,
    te metti a fa’ la laggnjia dei cervelli
    che se ne vanno fòra ‘a frotte a frotte’
    lassanno ‘r posto a chi ce fà sfracelli ?!? 😦

    Cacchjio – me dico – che bbrutta situazzjione,
    li bbravi fiji …. fòra da la scena
    p’ annà a ricchì ‘ggni quàr antra nazzjione,
    e ce tenemmjio a casa ‘sta cancrena ?!? 👿

    Ennone … nun ce sto a ‘sta versjione
    de la storia de i popoli ‘n partenza :
    mannamjio fòra tutti li @Ar Capone
    e de li bbravi … serbamece l’ essenza !!! :mrgreen:

    Mi piace

  2. Ehm …. l’ ultima quartina, a ben vedere …. potrebbe anche esser composta così :

    Ennone … nun ce sto a ‘sta versjione
    de la storia de li popoli ‘n partenza,
    mannamjio fòra @bbrunetta e @capezzone
    e de li bbravi … curamjo la presenza !!! :mrgreen:

    Mi piace

  3. In effetti non si vede che l’import ha una laurea in tasca. Da noi ce ne sono un discreto numero.

    Comunque tranquilli: l’ultima conferenza che ho assistito sull’immigrazione diceva che il nostro paese è sempre più un posto di transito. Chi vuole un futuro migliore, sceglie posti migliori.

    Mi piace

    • La mia intenzione non era disprezzare gli immigrati, ma il fatto è che importiamo disperati, ed esportiamo laureati (disperati pure loro per mancanza di lavoro, di possibilità di costruire in patria un futuro e vedere riconosciuti i propri meriti), e i conti non tornano. Io vedo che stiamo perdendo la nostra civiltà, e per i giovani è davvero dura.

      Liked by 2 people

  4. Te sei svejiata cor morale a tera,
    sora @Djiemme mjia gajiarda e tosta ?!?!? 😯
    Annamjio bbella … issa la bbandjiera
    strippamese de risate … e famjio festa !!! :mrgreen:

    Postescritto : anche rimanendo On Top …. ci mancano forse gli argomenti eroto-socio-culturali ???
    Ci abbiamo ‘ceffi e caceffi’ in scena, quali @brunetta ( essì … lo puoi guardare, tanto mica sei incinta ), @cape(ca)zzone, @gaspari, @santadechè …. etc. etc., che potrebbero benissimo far parte della società IMPORT-EXPORT ! 😀

    Mi piace

    • Leggi qua: http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/04/15/fuga-dei-cervelli-la-nuova-diaspora-italiana/952335/

      Ne fanno una questione economica, ma quella che s’invola è la nostra qualità di vita, la possibilità di essere una nazione eccellente, e non sempre annaspare nella mediocrità, e soprattutto sono i nostri affetti quelli che volano verso altri lidi… e passi per chi, come me, ha un solo figlio, che tutto sommato lo può anche seguire (abbandonando le proprie radici, caro prezzo da pagare!), ma chi ne ha più di uno, e uno sta da una parte, uno da un’altra, e magari un terzo da un’altra ancora?

      Mi piace

  5. Proprio in questa settimana leggo quest’articolo:

    https://triskel182.wordpress.com/2015/03/23/il-laureato-emigrante-quel-capitale-umano-costato-23-miliardi-che-litalia-regala-allestero-federico-fubini/

    L’italia investe nell’istruzione obbligatoria e, nei rari casi, in quella universitaria. Ma non garantisce un posto di lavoro. L’italia perde questi soldi che vanno a vantaggio di altre nazioni che non hanno speso capitale per formare l’emigrato italiano. Sfrutta però le sue conoscenze. Un pò come dire di evadere le tasse spostando i soldi in svizzera…. Ho un capitale, qui si pagano molte tasse, non utilizzo banche italiane che potrebbero investire i miei soldi per un sacco di cose, per ripicca me ne vado in svizzera e ad investire saranno le banche svizzere. Bella cosa no?

    Mi piace

    • Io non penso che l’Italia cambierà mai se non cambieranno gli italiani. Io credo che siamo davvero nelle mani di voi giovani, cui lasciamo il compito di salvarci dalla mediocrità, il pressapochismo, l’inefficienza in cui abbiamo ridotto questa nazione.

      Un giorno lo scriverò un discorso ai giovani, altro che Piero Calamandrei! Salvateci, ragazzi, da quello che noi genitori vi abbiamo apparecchiato!

      Mi piace

    • DM, io sto facendo il possibile. Nel senso che nel mio piccolo non emigro, non vado fuori. Tempo addietro un mio cugino del Canada mi fece la proposta di partire. Andare a lavorare in uno studio legale canadese dove per una consulenza arrivavano a dare fino a 500$ all’ora. Si, certo, avrei dovuto imparare più cose, l’inglese lo conosco, c’era la possibilità di essere ospitata… La voglia di mollare tutto all’improvviso mi è presa. Sai? Mi dicevo: Ma si, ma chi se ne frega di matrimonio, casa, anni di fidanzamento ecc ecc… Me ne vado, faccio carriera. Non sono portata per stare a casa, per farmi mantenere. Poi c’è quel discorso che mi viene sempre in mente. Ma se me ne vado io, e poi un altro giovane, e un altro, ecc ecc fino a svuotare l’italia…. ma a voi, chi cacchio ve la paga la pensione?

      Mi piace

    • Guarda, se è per pagare la pensione a me, ti dono la tua libertà. Ma davvero ti vuoi rovinare la vita per questo motivo? Se hai altri motivi più nobili ed idealistici, tipo “sono italiana, amo l’Italia ed è a lei che voglio dare il mio contributo umano, culturale, lavorativo e sociale” è un conto, ma se ti devi avvizzire qui a fare la promoter nel supermercato piuttosto che fare il brillante avvocato in Canada a 500$ l’ora per favorire noi pensionandi, senti, io di certo non ti chiederò questo sacrificio. Semmai, dal Canada, puoi mandarmi una sommetta mensile 😉

      Liked by 1 persona

    • Ovvio….
      La cosa che mi rattrista è che non si pensa al futuro. Ti spiego. E’ di recente la notizia che hanno ritoccato all’insù l’eta pensionistica. Ciò comporta delle ripercussioni non solo fra noi giovani che dobbiamo attendere che il posto si liberi, ma anche per le aziende, che siano pubbliche o private. Un 67 enne, per quanto esperto e acculturato, non avrà mai la dinamica di un 30enne specializzato. Il governo non pensa secondo le effettive leggi dell’economia imprenditoriali, ma pensa solo a mangiare….

      Mi piace

    • E il 67enne ti assicuro che il posto te lo lascerebbe tanto volentieri!

      Maledetti papponi, è una vita che urliamo “Tutti a casa!”, ma se non ce li mandiamo coi forconi quelli restano tutti lì a pappare alla facciaccia nostra!

      Mi piace

    • Loro non se ne andranno neanche con la forca d’oro. Il loro stipendio è superiore alla dignità stessa che possiedono. Odio che ci costringano ad una situazione tale da rendere inefficiente l’Italia e gli italiani!

      Mi piace

  6. Ahè … e chi ve pole distrare da ‘sta zzinfonjia ??? 😯
    E allora …. provamjio a cambjià musica !!!! 😀
    1) dedicato alla brava @Aida !

    🙂

    2) dedicato all’ altrettanto brava @Diemme !

    🙂

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...