Perdere l’amore per averlo fatto troppo aspettare

Oggi, girando per i blog, mi sono imbattuta in questa storia che vi invito a leggere:

“La leggenda del cavaliere e della principessa”

Capita, a volte, di perdere l’amore per aver tirato troppo la corda.

Anzi, forse capita spesso.

16 thoughts on “Perdere l’amore per averlo fatto troppo aspettare

  1. Non so Diemme. Il racconto e’ molto bello. Ma la realta’ non comprende principi e principesse. Lo so, sono cinica, la vita mi ha reso cosi’. La vita e’ un vortice, lo sai anche tu cosa vuol dire tirare su figli da soli. Non c’e’ tempo per niente. Trovassi l’amore, non lo farei certo aspettare. Ma dopo questi decenni di amarezza sono giunta alla conclusione che l’amore, semplicemente, non c’e’. Mi correggo: alcuni sicuramente l’hanno trovato. Auguro di tutto cuore a mia figlia di trovarlo. Ma sono coincidenze. Botte di culo (frase non mia ;)). Pura fatalita’. Forse queste persone hanno anche avuto tempo, possibilita’. spirito costruttivo.
    Nella vita comune, principi e pricipesse non esistono. Ci si adatta, si fanno compromessi a volte insostenibili. Ci si rende conto che spesso, dopo anni di rinunce e lavoro di cura a destra e a manca, ci rimane ben poco. Letteralmente, non si ha piu’ carburante per alimentare l’amore. Non si ha piu’ capacita’ di amare, di coinvolgersi.
    L’aspettativa, la speranza che passi sotto il tuo balcone qualcuno in grado di coinvolgerti puo’ diventare dunque un’ossessione. Meglio farne a meno. E si ha paura di rimanere di nuovo ferite. Per questo si diventa di ghiaccio, come quella principessa. Non per incantesimi vari. Ma perché non si vuole piu’ ricaderci. Perché, semplicemente, questo tipo di amore non esiste.

    "Mi piace"

    • Non saprei… anch’io sono sola da tanti anni, non mi innamoro, non mi sento il cuore di ghiaccio, e pure nessuno riesce a ispirarmi la voglia di lasciarmi andare: sai che me ne sta venendo un complesso?

      In più non do occasioni alla vita, non metto mai il naso fuori di casa, finisco col frequentare persone che per qualche motivo sono “non rischiose”: sì, quando si è rimasti feriti la paura è tanta e allora, sì, si diventa un po’ principesse di ghiaccio, e il ricordo e la paura della sofferenza passata fanno sì che ignoriamo il tenace principe (e non per lo sfregio, quelli sono alibi).

      Però… però una cosa mi devo riconoscere: non ho mai accettato di adattarmi, non sono scesa a compromessi: quando storia è stata, è stata vera e intensa.

      Poi, magari, per un qualche motivo, è svanita nell’aere… 😦

      "Mi piace"

  2. Capisco @Martina e comprendo le sue riflessioni . Che tuttavia non condivido . Poichè nessuno di noi può sapere cosa accadrà domani : l’ esistenza reale è assai più complessa ed imprevedibile di ‘Favole a Ciclo’ .
    Cavalieri e Principesse ? Esistono anche nella realtà di ogni giorno, senza necessità di armature lucenti e vezzose vesti regali, nè tantomeno degli artefatti “Regni di Ghiaccio” con o senza i Draghi .
    Piuttosto cara ‘diemme’ : perchè scegliere una canzone tanto retorica ed autocompiaciuta come “Credere all’ amore” ?
    Nel testo e nei toni urlati di Massimo, per dimenticare quell’ agitar di mani e dita, tutto si può rinvenire tranne quel pizzico di “romanticismo” tenero che pure la Fiaba suggeriva .
    Un po’ come mettere a commento di “Alice nel Paese delle Meraviglie” la canzone “Granada” urlata da Claudio Villa .
    Ma questo è, ovviamente, il mio confutabilissimo parere !
    De gustis non disputandum est .

    "Mi piace"

    • Forse non è quella che rispecchia di più quello che io intendevo con questo post. Samarcanda è una delle canzoni che amo di più, una di quelle che “ai suoi tempi” ascoltai e riascoltai ad oltranza senza stancarmi mai, ma forse per questo post è più adatta questa:

      "Mi piace"

  3. CENTRO !
    Questa sì, amica mia, è musica, è emozione, è sentimento ‘non retorico’, è passione autentica !
    Confronta adesso la ‘modestia dolente e sincera’ del Poeta De Andrè e la ‘spocchia esibizionista’ del pur bravo Ranieri .
    Nelle intenzioni di Massimo, sia che canti sia che reciti, c’ è sempre, ahimè, il pessimo “Tiè, bèccate questa ! Guarda come sò bravo ! Acchiàppate ‘st’ acuto !” . E la pur buona ‘tecnica’ sua, scaccia l’ emozione nostra !
    In Fabrizio ( di cui, lo confesso, ho tutto, tutti i dischi pubblicati, tutti i libri che l’ hanno riguardato, tutte le canzoni che mi sono cantato e suonato con chitarra e armonica, tutto ! ) ci sono umiltà e dolore, entrambi autenticamente sentiti e mai esibiti . E la sua voce ‘unica’ e naturale, scandisce sentimenti, amari o dolci che siano, che ci afferrano ‘tutti’, ci attraversano ineludibilmente, restituendoci intatta l’ emozione .
    Brava ‘Donna, nonchè Madre’ !

    "Mi piace"

    • Lo so caro Bruno, forse sono stata così restìa a metterla subito perché questa è la “mia” canzone, quella che forse più di ogni altra mi rappresenta. Io già mi ci sento piena di rimpianti per forse un’eccessiva intransigenza, ma che vuoi farci! C’è tempo per cambiare? Si può cambiare? Francamente, caro amico, non lo so.

      Sicuramente qualcuno che ti aiutasse a cambiare non guasterebbe.

      "Mi piace"

  4. Anch’io voto per De Andre’ 😉
    Il mio problema e’ opposto, DM. Io ancora mi lascio coinvolgere molto, troppo facilmente. Per cui, come ho scritto, mi difendo. Alzo le barriere. So che l’amore non esiste, per cui non mi ci faccio illusioni. E non combino guai. Non voglio piu’ dolore.
    E, come giustamente hai detto tu, mai piu’ compromessi. Certo Bruno e’ vero, non si sa cosa riserva il futuro. A parte una cosa, quella e’ certa: non permettero’ mai piu’ ad un uomo di ferirmi. E’ successo troppe volte.

    "Mi piace"

    • Io invece all’amore credo, e continuo a credere. E credo anche nell’amicizia.

      Diciamo che sono una che sopporta poco, per cui con tutti si opera una scrematura pressoché immediata ma, chi rimane, è illimitatamente nel mio cuore

      "Mi piace"

  5. Brava ‘Donna&Madre’ !!! Condivido dalla “a” alla “z” ( ma del resto sono lapalissiano, tu lo sai benissimo essendo ‘una e trina’ ! ) ogni tua umana e tenera riflessione che ‘sospiri col cuore’ e si sente .
    E ti dedico, poichè te lo sei strameritata, un’ altra Canzone . E’ “Vecchi Amanti” e la canta straordinariamente bene Battiato . Ma la struggente canzone ( parole/poesia e musica romantica ) è di Jacques Brel, un Poeta, un Cantante, un Uomo che anche il ‘nostro’ Fabrizio De Andrè ‘letteralmente’ adorò .
    @Martina, i tuoi proponimenti sono giustissimi e devi assolutamente ‘rispettarli’, costi quel che costi ! Te lo dico da Uomo : nessun Uomo merita tanto, non ti far fregare più !

    "Mi piace"

  6. Anche io una volta sono stata una stupidissima principessa, e anche volendo tornare indietro non posso….ero troppo presa a guardare un uomo che mi ha detto di non amarmi!

    besitos kate

    "Mi piace"

    • Quando un uomo dice di non amarti, la cosa più intelligente da fare è voltare i tacchi e andarsene.

      Pensieri come “In fondo lui mi ama ma non sa dirlo”, “gli insegnerò ad amarmi” “Solo io posso renderlo felice”, “capirà che sono la donna della sua vita”, sono autolesionistici e devastanti della vita e della dignità.

      Quando un uomo ti dice che non ti ama, avanti il prossimo, e pace all’anima sua.

      "Mi piace"

  7. Concordo, da uomo, sulla saggia ed affettuosa conclusione, dal punto di vista di una donna, di ‘Diemme’ !
    E da Amico ( ancorchè virtuale ) gioisco con i tuoi Amici di sempre, @Kate, che ne sei uscita . Soffrendo ? Sia pure ( e ci fa male sapere che un Amica/Amico soffra ! ) ! Ma recuperando la ‘consapevolezza del tuo valore’ ben diverso e multiforme di quello che ti fece balenare un cialtrone imbecille !
    Stacci bene, facci sentire sempre i tuoi pensieri, tristi o lieti che siano, Amica nostra !

    "Mi piace"

  8. Cara Ma’,parole sante….ma sai che,anche se forse se non ci azzecca nulla,in questo momento della mia vita non penso piu’ a trovare la persona giusta ??!! Sara’ un meccanismo di autodifesa,ma non sento ne’ nostalgia ne’ solitudine,anzi mi sento libero ed e’ come se le questioni sentimentali non mi toccassero piu’,quasi una sorta di cinismo protettivo,forse causato dalle mazzate prese con il cuore….e devo dire che mi piace 😆 !! Mi sento piu’ o meno come Conan il barbaro,invincibile !!

    "Mi piace"

    • Succede, a un certo punto ci si stanca di soffrire, e scattano sentimenti di autodifesa. Sul discorso del rinunciare a un partner siamo tornati più volte (per esempio, sul post “Adulti (non) innamorati“), è triste ma è così.

      Si investono semtimenti, sogni, cure, tempo, per poi ritrovarsi soli, e come estranei per la persona che abbiamo amato.

      E allora ci si arrocca. Ma mai dire mai! 😉

      "Mi piace"

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.