L’anno scolastico sta per finire…

Insegnante inizio fine anno

ma anche tanti alunni stanno così: ricordate questa vignetta?

Annunci

25 thoughts on “L’anno scolastico sta per finire…

  1. Per scoprire che la docente di storia è poco di più di una semianalfabeta. Al secondo “sé suo figlio studierebbe…” Ho risposto “imparasse meglio” ma non credo abbia compreso la battuta. La coordinatrice, presente, sulle prime ha riso, poi tornando seria “faccia poco lo spiritoso, non c’è nulla da ridere”!
    Ho concordato con lei…ma questa volta non ha capito….

    Mi piace

  2. Come in tutte le professioni, arti e mestieri accade anche questo. Nella categoria dei docenti, tuttavia ciò è meno comprensibile. A giudicare dall’età era una figlia del sei politico… Posso vantarmi di aver sempre avuto ottimi insegnanti; con alcuni ho mantenuto contatti nel tempo, con altri mi sono ritrovato via fb. Il mese scorso la mia insegnante di inglese delle medie mi ha cercato su fb. Eppure ero un pessimo studente in tale materia. Oggi sembriamo coetanei… All epoca mi sembrava tanto grande, ma questo è un altro discorso. Guardavo il programma di studi di mio figlio liceale. Manzoni… Alle medie né studiavano molto di più. Ricordo ancora tutti gli inni sacri a memoria ed i promessi sposi non ne parliamo. La loro antologia non arriva a duecento pagine e per tutti gli autori. Fra moduli ed invalsi stiamo creando degli asini; nel medioevo, contrariamente a quanto si pensa, c’era una qualità migliore degli studi.

    Mi piace

    • @Lutring: io pure dei miei insegnanti non mi posso lamentare, e men che meno di quelli di mia figlia che, soprattutto qui al liceo, sono stati davvero eccellenti (tranne un depresso psicopatico del quale graziaddio, in questo ultimo anno, ci siamo liberati).

      Qualcuno però, in passato, che traboccasse ignoranza da tutti i pori, ahimé c’è stato. Mi ricordo in particolare alla materna (e vabbè, era un’insegnante di materna…) che semi faceva presente che “Se Sissi dormirebbe di più” (e io avrei aggiunto, Lutring style, “fosse più calma?”).

      E poi, aggiunse relativamente a non ricordo cosa, “Mica siamo masochisti che ci divertiamo a far del male ai bambini!”. Masochisti no, analfabeti però sì.

      Lei comunque era dolcissima, bravissima nelle attività manipolative, i bambini con loro creavano e l’adoravano, però che capperi, almeno una conoscenza minima dell’italiano, mica ti si sta chiedendo di scrivere I Promessi Sposi!

      Mi piace

  3. Dei miei contatti quei dentro, una buona parte sono insegnanti.
    Vedo che alcune si sono già espresse, mi piacerebbe proprio vedere se si identificano in questa rappresentazione, non tanto per la differenza fra due immagini, ma sull’immagine in se, anche se suppongo non abbia nulla di simbolico.
    Credo che se il risultato dell’insegnamento fosse proporzionale alla fatica ed allo stress che gli insegnanti accumulano, ci si dovrebbe aspettare un miglior livello di apprendimento da parte degli alunni. Purtroppo temo che la fatica e lo stress siano poco dipendenti dall’insegnare, ma da tutto ciò che sta attorno, non da ultimo il cercare di limitare tante e troppe esuberanze!
    Colgo l’occasione per augurare alla splendida @Sissi la miglior conclusione della sua fatica scolastica, soprattutto dal punto di vista della sua salute e serenità, che la brillantezza dei risultati la do per scontata! Un forte abbraccio a te, amica mia carissima!

    Mi piace

  4. Sergio Baldin… Dici il vero parlando di stress. Io non lo ressi… E l’esperienza universitaria non fu migliore. Crollai quasi subito. Mantenni però il congiuntivo e la consecutio! Non volevo certo offrire una immagine fantozziana di una classe importantissima per tutti (e già ebbi a discuterne con barbara…) Ma quando su 30 studenti, dopo due anni, ne sono rimasti 20 e la metà va male, evidentemente o gli studenti son fatti di materiale refrattario come il forno per la pizza o l’insegnante ha sbagliato mestiere. Tertium non datur! Io presi, senza merito alcuno, l’abilitazione all’insegnamento in un periodo.in cui venivano a dir poco regalate, sicché potrei insegnare merceologia (fra le altre) senza neppure sapere di cosa si tratti.

    Mi piace

    • Sai che ci sono persone che si sono trovate addirittura laureate, senza neanche saperlo, per meccanismi di esami di gruppo?

      Per quanto riguarda le due opzioni che proponi (tertium non datur!), credo che sia un po’ e un po’… a volte ci sono concomitanze di così tanti fattori! Basta il battito d’ali di una farfalla a cambiare il destino del mondo 😉

      Mi piace

    • @Signor Smith: ah ah ah, mi hai fatto ricordare quando i nostri figli erano piccoli, che il primo giorno di scuola eravamo là davanti, mamme devastate come nella seconda immagine, bramose di mollare i figli a scuola! 😆

      Mi piace

    • @Giulio: il problema è che certi professori scaricano sugli studenti i loro problemi personali e i fallimenti della loro vita. Per fortuna che di ottimi insegnanti ce ne sono ancora, e che sulla nostra strada ne abbiamo incontrati tanti!

      Mi piace

  5. Già sveglio ed ancora sveglio…nel senso che, andato a dormire relativamente presto, ho dormito poco e nulla. Tu piuttosto, andavi a dormire alle 4:30? Bagordi o Sissi?

    Mi piace

    • No, mi ero svegliata, Sissi addormentata addosso. Quando lo sterno è completamente schiacciato, il bisogno d’aria mi fa svegliare…

      Bagordi io? Lo prendo come un augurio…

      Mi piace

  6. Mi sono rivista nel gufo sconvolto di fine anno. Non che l’inizio sia così diverso… Se penso che mi aspettano due maturità al posto di una ( commissario interno di due quinte, ovvero 50 temi e 50 orali) peggioro lo stato del gufetto sconvolto…
    A presto, Es.

    Mi piace

    • Auguri! Pure io, come mamma di maturanda, non vedo l’ora che passino questi esami!

      Ieri sera volevo rivedere “Notte prima degli esami”, mia figlia me l’ha tassativamente proibito, intimandomi di non aumentarle l’angoscia.

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...