Archivio tag | rischi vaccinali

Vaccino sì, vaccino no

***

Io, probabilmente lo sapete, sono decisamente pro-vax. I no-vax sono una categoria particolare, perché ce ne sono – secondo me pochi – di intelligenti e informati che si documentano e motivano le proprie posizioni, altri che sembrano davvero la casalinga di Voghera che si fa leggere il futuro dalla cartomante e combatte il malocchio con la bacinella dell’acqua sotto il letto.

I secondi li ho tutti “tacitati” sul mio profilo fb, con i primi invece ho un confronto continuo e interessante.

Allora, torniamo a bomba, e parliamo del cosiddetto vaccino anti-covid. Io non sono un medico e anche se lo fossi non avrei la verità in tasca, ma sono madre di medico che si è fatta vaccinare e ha lottato affinché io e il padre lo fossimo.

Le obiezioni al vaccino sono tante una delle quali, secondo me abbastanza idiota, è che il vaccino non protegge dal contagio ma solo dalle forme gravi e letali della malattia: ma, dico io, vi pare poco? Secondo voi non c’è differenza tra l’avere un raffreddore o addirittura un contagio asintomatico e il finire intubati per non si sa quanto o addirittura lasciarci le penne?

Un’altra obiezione è che è stato sviluppato in pochissimo tempo. A parte che non è stata saltata alcuna fase sperimentale, la velocità con cui i vaccini sono stati realizzati è stata dovuta alla massima concentrazione di sforzi a livello mondiale con investimenti che altri studi scientifici si sognano, e inoltre abbiamo a disposizione tecnologie d’avanguardia che solo fino a pochi anni fa non avevamo.

Manca l’osservazione nel corso del tempo, questo è vero, per i miracoli non siamo ancora attrezzati, ma che effetti volete che ci siano, dato il meccanismo di funzionamento del vaccino? Probabilmente l’unico punto interrogativo è la durata dell’immunità. Non ci viene inoculato alcun virus (non con i vaccini a mRNA almeno), ma uno “specchietto per le allodole” che induce il corpo a una risposta anticorpale: questa risposta può essere più forte o meno forte, più efficace o meno efficace, ma di possibilità di danni (ovviamente tutto è relativo) ne vedo poche. Consideriamo comunque che TUTTI i farmaci hanno effetti collaterali e non vanno mai presi alla leggera: i farmaci non sono caramelle, e vanno assunti solo per necessità, tenendo presente il rapporto rischi benefici.

Io personalmente sono una che, in linea di massima, se ha un mal di testa se lo tiene, proprio perché non trascuro la possibilità di nocumento di un eventuale antidolorifico assunto.

Tutto ciò premesso, cari miei, io il vaccino me lo sono fatto, ho il Green Pass e, per ora, me ne vanto.