Archivio tag | messenger

Telefonare è maleducazione?

Parlavamo con una persona relativamente al telefonare, e lei mi diceva che preferisce mandare messaggi perché telefonare è maleducazione. Ma come? Una volta telefonare era un modo per dimostrare attenzione, affetto, e proprio educazione! I genitori – ma non solo loro – rimproveravano “Non fai mai una telefonata!” e persino Baglioni cantava “E questi figli che non chiamano mai”. E dagli amici, non siete forse mai stati rimproverati perché non vi facevate sentire? Una mia conoscente mi diceva “Sei l’unica che chiama disinteressatamente, semplicemente per sapere come sto”.

Certo, prima non esistevano Messenger, Whatsapp e altre diavolerie, ma insomma, addirittura passare da segno di affetto e cortesia a forma di maleducazione ce ne corre!

Mia madre è sempre stata controcorrente, lei il telefono lo odia da sempre, lo ritiene “una persona maleducata che abita in casa con te e ti disturba nei momenti più inopportuni” (oddio, forse ora che è anziana e sola un po’ idea l’ha cambiata…), e bisogna pure dire che i call center (e a me pure Attila) ce l’hanno fatto odiare, perché un conto è interrompere quello che stai facendo (ammesso e non concesso che tu stia facendo qualcosa) per sentire una persona amica con cui fare due chiacchiere piacevoli – o comunque ricevere una qualche comunicazione d’interesse, un conto è essere bombardati da numeri sconosciuti, potenzialmente anche truffatori: che poi, quelli di questi call center, prima erano soprattutto insistenti, ora stanno via via diventando sempre più maleducati e sbattono il telefono in faccia non appena cominci a far presente che non sei interessato.

Tornando a bomba, questa persona – giovane – mi diceva che preferiva mandare un messaggio ma, come diceva giustamente il mio capo, i messaggi non valgono come comunicazioni, perché non puoi mai sapere se sono arrivati e se sono stati letti, e infatti io mi regolo che per messaggio mando solo le comunicazioni poco urgenti, per esempio gli auguri, e certo non farei come una mia amica che mi scrisse un sms chiedendomi di far scorrere l’acqua che arrivava assetata, sms letto circa due giorni dopo se non di più.

Ultimamente un amico, che mi avrebbe fatto molto piacere sentire, ha avuto la pessima idea (pessima per me, perché si dice che sia invece indice di buona educazione) di far precedere la telefonata da un sms, sms visto da me solo alcune ore dopo, quando oramai il momento magico per poter telefonare era passato.

Ancora, una vecchia blogamica mi inviò un messaggio per avvisarmi che sarebbe venuta a Roma, e lo mandò a un telefono dismesso che consulto ogni morte di Papa, per cui quando lo lessi lei era già venuta e andata senza aver ricevuti cenni di vita da parte mia: insomma, pensatela come volete, per me il messaggio è inaffidabile, e se avete urgenza di comunicare qualcosa, per quanto mi riguarda chiamatemi, e fatelo pure squillare tanto ‘sto telefono!

Annunci