Archivio tag | Diemme

Diemme Award

ginevra-investitura-lancillottoVisto che siamo sull’onda dei premi, vorrei fare una mia classifica personale, motivandola affinché possiate eventualmente trovare in questi blog (o siti) la ricchezza che vi ho trovato io.

Non citerò blog amici, perché si rischia di essere reverenziali, di privilegiare l’amicizia rispetto al contenuto, di offendere la persona alla quale il premio non viene conferito, ché sembrerebbe dire “mi sei meno amico/a di altri” oppure “ti voglio tanto bene ma abbi pazienza, il tuo blog, che barba!”

Con gli estranei invece, quelli che neanche praticamente mi conoscono, quelli di cui sono rimasta lettrice proprio per i contenuti, per quello che mi trasmettevano, blog incontrati per caso girovagando con “Tag surfer” o “Un blog a caso”, o incontrati in altra maniera, e che ho voluto memorizzare per quel qualcosa che mi aveva colpito, questo problema non si pone, e la sincerità del riconoscimento è garantita.

Siccome però ogni regola ha la sua eccezione, infrangerò subito questa mia per dare il primo premio (primo in ordine di elencazione, perché voglio considerarli tutti ex aequo) al mio fratellone.

Brandy, perché ha una penna divina, perché è uno dei pochi che mi fa dire, quando lo leggo, “vorrei averlo scritto io”, non solo per le parole che usa e per le forme, che forse gli derivano dalla sua toscanità, non solo per i concetti che gli vengono dalla sua moralità, ma anche e soprattutto  per le emozioni che vengono dal suo cuore e dal suo vissuto, che intuisco non essere stato sempre facilissimo:  non è per la fratellanza, io spesso del blog di Brandy mi beo.

Solleviamoci, che in realtà non scrive di suo pugno, ma fa una selezione di informazioni interessantissime, che riporta fedelmente, dando un’interessante e immediata panoramica di problematiche principalmente sociali. Sui fatti politici a volte non ci troviamo pienamente d’accordo, ma il rispetto che abbiamo l’uno dell’altro è comunque un segnale di intelligenza e civiltà decisamente positivo e non scontato. 

Focus on Israel, che compie un’interessante opera di controinformazione su quanto succede in Israele, dando così a un popolo e a tutti quanti lo sostengono la possibilità di andare a testa alta, nonostante una propaganda opposta a volte veramente insidiosa.

C’era una volta…  il cui sottotitolo recita

“le fiabe sono solo dei ricordi d’infanzia o non sono piuttosto un codice da interpretare? Andiamo alla ricerca dei valori, dei miti, della storia profonda dell’umanità e dell’io che trasmettono”.

Per me che amo la magia delle fiabe, la scoperta di questo blog è stata veramente piacevole, anche se oramai è di fatto abbandonato (l’ultimo post risale nientepopodimeno che al 27/11/2007), ma sempre interessante e istruttivo da leggere e rileggere.

Timmy a scuola: è un sito che offre un servizio per chi tratta con bambini in difficoltà. Come recita nella presentazione:

Questo sito nasce da un desiderio di condivisione. Come genitori ed educatori a contatto con l’handicap ricerchiamo sempre materiale nuovo per aiutare il nostro campione. Abbiamo così realizzato disegni, schede didattiche e altro e deciso di pubblicarle in questo spazio. Si tratta di materiale “fatto in casa”, molto semplice, non essendo noi né docenti né illustratori. Gli esercizi sono grosso modo riferibili al ciclo elementare. Gran parte del materiale è realizzato in bianco e nero per agevolare la stampa. L’utilizzo delle schede è intuitivo; le consegne non sono state riportate così ognuno potrà personalizzarle..

Anoressia: after dark , è un blog che in realtà per una serie di motivi non bazzico moltissimo, ma che mi ha colpito per il coraggio con cui viene raccontata la propria storia, discesa e lotta per la risalita nell’inferno dei più gravi squilibri alimentari.

Circolo Olis: siccome abbiamo indicato un blog che parla di malattia, mi pare giusto indicarne pure uno in cui si tratta di salute, perché “quando c’è la salute c’è tutto”, e sarebbe bene ricordarcelo finché questa salute ce l’abbiamo.

Mi fermo qui, vinta dalla stanchezza e… casualmente sono sette. Casualmente.
 

*** E del significato del sette abbiamo parlato da poco ***