Sono diventata diversa

***

Sono diventata diversa

in questi tanti anni di blog.

Sono diventata diversa,

non so neanch’io quando e come.

Prima scrivevo di idee,

poi di fatti, di amici,

scrivevo di sensazioni, di emozioni…

E scrivevo, scrivevo,

non so neanch’io che scrivevo,

ma scrivevo, scrivevo…

Una mia amica ammirata mi diceva

che come per magia trasformavo in parole

qualunque cosa, per banale che fosse.

Ma ora sono diversa, sono tanto diversa.

Ho scritto di mio padre,

con nostalgia e rimpianto,

ho scritto di mia madre,

con rabbia e con rancore.

Ho scritto, ho scritto,

urlato e sussurrato,

persino recensito.

Consiglia Bruno “Rileggete i vecchi scritti!”

e sì, rileggeteli quegli scritti in cui

non mi vedo e non sono.

Rileggeteli, ricordate la tempestosa Diemme,

ma ora sono diversa,

e ho bisogno di silenzio anch’io.

(Diemme, 19 giugno 2020)

21 thoughts on “Sono diventata diversa

  1. Evviva evviva, cara Diemme …. sei riuscita a far riaffacciare qui anche l’ ottima Cytind, che non sentivamo da parecchio tempo su questi lidi ! 😀
    Non so se la tua Amica Cyt lo sappia, ma tempo fa commentammo un Film che, a te ed a me, era piaciuto tantissimo, per la sua realistica, malinconica, vena sentimentale !
    E allora,se mi permetti, ripropongo quella struggente Poesia de Brecht ( che nel film viene letta dal romantico spione della Stasi …. direttamente dal libro “rubato” alla coppia che spiava …. e che lo fà innamorare perdutamente dell’ attrice, l’ amatissima moglie Attrice dello Scrittore spiato ),che ci insegna come noi, di tutto il mondo perduto, e rimpianto, non di rado rechiamo impresso nella Memoria un particolare fuggente …. un piccolissimo dettaglio capace di farci rimembrare ogni cosa !
    🙂
    °°°
    Un giorno di settembre, il mese azzurro,
    tranquillo sotto un giovane susino
    io tenni l’amor mio pallido e quieto
    tra le mie braccia come un dolce sogno.
    E su di noi nel bel cielo d’estate
    c’era una nube ch’io mirai a lungo:
    bianchissima nell’alto si perdeva
    e quando riguardai era sparita.

    E da quel giorno molte molte lune
    trascorsero nuotando per il cielo.
    Forse i susini ormai sono abbattuti:
    Tu chiedi che ne è di quell’amore?
    Questo ti dico: più non lo ricordo.
    E pure certo, so cosa intendi.
    Pure il suo volto più non lo rammento,
    questo rammento: l’ho baciato un giorno.

    Ed anche il bacio avrei dimenticato
    senza la nube apparsa su nel cielo.
    Questa ricordo e non potrò scordare:
    era molto bianca e veniva giù dall’alto.
    Forse i susini fioriscono ancora
    e quella donna ha forse sette figli,
    ma quella nuvola fiorì solo un istante
    e quando riguardai sparì nel vento.
    Bertolt Brecht
    Ps : questi versi, se me li recito ‘ad alta’ quando son solo, mi strappano le lacrime …. forse perchè mi fanno ricordare Francesca, che li amava assai ! 😦

    "Mi piace"

  2. Sai? Nella vita si cambia. Con l’età che avanza, con i problemi che ci sono sempre, con il lavoro che impegna molto ….è normale che tu senta il bisogno di silenzio. Hai sempre scritto dei post interessanti e leggerli valeva la pena per tanti motivi (almeno per me) quindi per adesso riposa e torna a scrivere quando puoi e ti tornerà il desiderio di farlo. Un abbraccio.

    Piace a 1 persona

  3. Ti capisco!!A volte mi hanno proibito anche il silenzio,perché dicevavo e dicono,che il mio silenzio parla e obbliga silenziosamente a riflettere,sulle sofferenze inflitte ai senza voce…che hanno perso la Speranza di potersi difendere..

    Piace a 1 persona

  4. Per me …. non sei Tu ad esser diventata diversa, ma il tuo Tempo che si è diversificato …. ed ora, che non pochi tuoi anni sono già trascorsi e non ritorneranno mai più, ti senti stanca, spossata, svuotata ! Ma Tu, Diemme, sei “un cavallo di razza”, e presto ritornerai ad essere più scattante e veloce che prìa ….
    Ora, “dormi, sogna,riposa …. muore anche il mar” !

    Piace a 1 persona

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.