Ciao papà

Auguri papà.

Cioè no, nella nostra religione non si festeggiano i santi, e san Giuseppe ci dice poco, però tu sei papà, e sono sicura che essere festeggiato, essere celebrato come padre ti avrebbe fatto un piacere enorme perché tu sei stato soprattutto padre.

 O anche no, tu sei stato tutto, cos’è che non sei stato? Sei stato figlio, sei stato un lavoratore stakanovista, sei stato un eroe, sei stato… sei stato.

Sei stato uno che si è trascurato sempre in nome di tutto, sempre mettendo tutti al primo posto, sempre battendoti a petto nudo per difendere non solo la tua famiglia, ma chiunque avesse bisogno, qualsiasi estraneo, e così facendo ne hai allevate di serpi in seno, ah quante ne hai allevate, e ogni volta ti stupivi, ogni volta ero lacerato dall’amara sorpresa e dal dolore, ogni volta ti chiedevi perché: “amico beneficato nemico dichiarato”, se c’è un proverbio che lo afferma deve essere qualcosa che succede di frequente, e ci sarà un perché.

Comunque non volevo tornare sulla tua vita, che per tante, troppe cose, vedo essere anche la mia (serpi comprese), volevo dirti che mi dispiace tanto avere litigato con te, mi dispiace tanto non averti parlato per tanto tempo, mi dispiace tanto non averti dimostrato tutto l’amore e la gratitudine che ti spettavano, e che indubbiamente e incondizionatamente provavo.

Volevo dirti che, se tornassi indietro, farei senza indugio il primo passo, e il secondo, e il terzo, e il quarto, e non smetterei mai di camminare verso di te.

Ecco, questo volevo dirti papà, e tanti auguri, buona festa del Papà  ❤

 

*** Questo post lo dedico non ai padri, ma ai figli, affinché, almeno loro, facciano quel passo che io non ho fatto e che oramai non potrò mai più fare ***

 

 

 

20 thoughts on “Ciao papà

  1. Dolcissima Diemme, approfitto del tuo post, molto toccante il messaggio, per salutare il mio papà, son quarant’anni che non è su questa terra e gli chiedo:
    ” se stai guardando da lassù quello che sta succedendo qui a Bergamo, mandaci un po’ di coraggio, tu eri molto devoto e buono e generoso e aiutavi sempre tutti, soprattutto i vecchietti del Borgo, qui stiamo vivendo tutti un incubo, ogni giorno riceviamo la notizia di qualcuno che conosciamo che è morto, per te che hai vissuto la guerra forse è normale vedere le strade vuote e i camion militari incolonnati e carichi di bare, ma noi non siamo preparati a tutto questo e abbiamo paura.
    Se sei nella luce, cioè ai piani alti come ti immagino, chiedi a Chi è lì vicino a te che finisca tutto nel minor tempo possibile, che non succeda in altre Città quello che sta succedendo qui.”
    Bacio

    Piace a 1 persona

    • Magari tutto questo servirà a rinsavirci, a cambiare le nostre priorità e ad apprezzare quello che abbiamo, che è tantissimo.

      Mi ricordo una volta che una persona che assistevo, che aveva subito un brutto intervento in cui aveva rischiato che le lasciassero l’ano cieco, stava al bagno per una “seduta” particolarmente problematica; mentre era così sofferente io ebbi modo di dirle: lo avresti mai pensato che anche questa è una fortuna che abbiamo, e che grazie al cielo ti è stata lasciata?

      Ecco, ogni mattina che ci svegliamo e ci alziamo dovremmo ringraziare il cielo, intanto perché ci siamo svegliati, perché ci alziamo, perché abbiamo dormito in un letto nella nostra casa, perché ci siamo svegliati in un paese in pace, etc. etc. etc.

      Piace a 1 persona

  2. Scusa Diemme, se mi intrometto : Laura ….se il tuo Papà sta nel Paradiso dei Giusti ( come credo … ), ebbene ti raccomanderà di NON USCIRE DI CASA, poichè questa doverosa precauzione, mentre salvaguarda te dal virus, salvaguarda anche gli altri !

    Piace a 1 persona

  3. I nostri Papà. I nostri Fari. Le nostre sicurezze!
    Non si cresce bene senza di loro, e i Papà lo sanno.
    Per questo credo che a loro basti il “risultato” del loro spendersi per amore. Indipendentemente se questo è riconosciuto.
    Loro capiscono e conoscono il cuore dei figli…più dei figli stessi!
    Grazie Diemme per questo toccante Ricordo che fa bene anche a me!
    Nives

    "Mi piace"

    • Nives, non me la voglio raccontare. La realtà è che glielo avrei dovuto manivestare il mio cuore, sempre. Io non sono più i condizioni di porre rimedio a quanto fatto, ma se posso evitare che altri figli facciano lo stesso mio errore ben volentieri. D’altra parte, io non ho aiutato mio padre a capirmi, ma ora con mia figlia capisco che anche i genitori crescono con i figlie hanno bisogno che qualcuno li “illumini” e sposti il loro punto di vista.

      Piace a 1 persona

    • Ho un figlio che manifesta poco il suo affetto, anzi, a volte il suo comportamento mi fa soffrire ma so che…se potesse, non sarebbe così. So che in questa sofferta relazione, il primo a patire è proprio lui. E questo mi da ancora più dolore ma…è così, dobbiamo accettare entrambi e lasciare che la vita faccia la sua parte.
      In bocca al lupo, spero che stai Bene, un abbraccio.
      Nives

      "Mi piace"

    • Mia madre ebbe a dire di me e mio padre, nel periodo in cui non ci parlavamo, “Tanto tu muori per lui e lui muore per te”. Parole verissime, ma lei è stata la prima a seminare zizzania (anche involontariamente).

      Piace a 1 persona

    • Uno psicologo ha detto che i figli…a volte…devono imparare a fare i genitori. Credo sia giusto farlo quando i genitori sono anziani e i figli diventati adulti. Purtroppo, a volte, sono i bambini a dover prendersi cura dei genitori. Con le inevitabili conseguenze purtroppo. Forse è più facile quando il bambino è sostenuto da almeno uno dei genitori. Credo comunque che, come figli adulti, dovremmo imparare a sentire compassione e poi anche tenerezza, per le fragilità di chi ci ha chiamati alla vita. Ciao Diemme, buona giornata.

      Piace a 2 people

    • E’ che lavoro più a casa che in ufficio, e poi in questo momento l’unica cosa che mi passa per la mente è il coronavirus per quanto… ora scrivo un post sulla pdf, visto che in molti stanno a casa e hanno più tempo mi permetto di occupare il loro tempo con quistilie i pinzillacchere. Ti aspetto in prima linea per il commento, dani il tempo materiale di scriverlo, già ce l’ho in mente faccio presto!

      "Mi piace"

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.