Archivio | 2 luglio 2019

Estate, I love you!

Io posso capire la gente di destra e quella di sinistra, posso capire i nazionalisti e i globalisti, posso capire quelli a favore dell’immigrazione e quelli contro, i salviniani e i renziani, posso capire tutto, ma una categoria di persone, tra l’altro molto nutrita , non riesco a capire: quelli che amano l’inverno e detestano l’estate.

Dico, non è questione di gusti, si dà il caso che esista l’elioterapia e non la buioterapia, che si consiglino per la salute e una buona convalescenza soggiorni al mare – s’intende durante la buona stagione – e non sotto l’acqua piovana o al polo nord, etc. etc. etc.

E poi, per l’appunto, l’estate si chiama “la bella stagione” e l’inverno “la brutta stagione”, e che diamine, mica me lo sono inventata io!

D’estate c’è tanta luce, le giornate sembrano non finire mai, sembra che si allunghi la vita, che ci sia tempo per fare tutto, comprese passeggiate tra il verde. D’inverno alle cinque – se non alle quattro – è già buio, io personalmente vado a lavorare che è ancora buio ed esco dall’ufficio che è già buio.

Io d’estate sto bene.

Roma è una città caotica, invivibile, ma dopo le scuole incomincia a svuotarsi ogni giorno di più, fino ad arrivare ad agosto quando diventa un paradiso a misura d’uomo, una città d’arte da godere e non l’inferno sulla terra.

La gente è più rilassata, in macchina si circola, il parcheggio si trova.

“Ma ci sono le zanzare!”.

Non so da voi, ma qui le zanzare ci sono tutto l’anno, saranno zanzare geneticamente modificate, gireranno col cappotto, che vi devo dire, il motivo non lo so, ma ci sono tutto l’anno.

“Ma si suda!”. Embè, làvati, non c’è niente di più gradevole che mettersi sotto la doccia quando si è accaldati.

“Ma la gente puzza!”.

Embè, e io devo vivere al buio e al freddo per risparmiare alla gente la fatica di lavarsi? Ma figuriamoci! E comunque odiare la puzza è cosa diversa dall’amare il freddo!

Insomma, mille e mille volte, viva l’estate!  ❤

Annunci