Essere soli e stare soli

“Mamma, sono tornati i vicini?”.

“Non ancora”.

“Che peccato, quanto mi dispiace!”

“E perché mai? Neanche stai qua, che ti cambia?”.

“Almeno tu avresti avuto un po’ di compagnia, potevi fare due chiacchiere con la vicina…”.

***

A volte mi chiedo come faccia chi mi sta intorno e mi conosce da una vita a non capire un accidente di me: se c’è una cosa di cui non sento nessun bisogno è la compagnia appiccicaticcia, il vuoto riempito con chiunque, l’invasione dei propri spazi senza che sull’altro piatto della bilancia ci sia un riempimento vero di contenuti, di empatia, di reale comprensione e sostegno.

Io non soffro la solitudine, io soffro il fatto di essere sola, e non è assolutamente una contraddizione.

Quando io sto sola mi riprendo il mio spazio, il mio tempo, incomincio a smaltire tutto l’arretrato (sempre troppo!), magari mi avanza pure il tempo di dedicarmi a qualcosa che m interessa, che sia un gioco o una lettura o un’altra cosa qualsiasi.

Lo stesso discorso mi fanno per gli uomini: “ma prenditi qualcuno, pure solo per compagnia!”. E certo, abbiamo l’animale domestico da compagnia! Io non ho bisogno di qualcuno che mi riempia il vuoto, vuoto che peraltro non c’è, io vorrei qualcuno che mi sostenesse, qualcuno capace, con cui condividere impegni e progetti, quello che mi manca è qualcuno che abbia a cuore la mia felicità, e che per quella s’impegni, qualcuno con cui sognare e progettare. Se devo avere un peso morto giusto perché riempie il vuoto, grazie tanto ma mi leggo un libro, che ha pure il vantaggio di non darti il sovraccarico di lavoro domestico.

Sto sola da un punto di vista “fiscale” da vent’anni, in realtà da trenta, a pensarci meglio da tutta la vita. “Datemi un punto d’appoggio e vi solleverò il mondo” e io questo punto d’appoggio non l’ho mai avuto, anzi, sembra che attiri come una calamita persone che vorrebbero fare di me il proprio appoggio, prendere e risucchiarmi senza neanche una minima intenzione di reciprocità.

E a fronte di tutto questo mia figlia, che potrebbe e dovrebbe essere un sostegno, visto che ormai adulta ce l’ho fatta, invece di lavarsi una tazza, invece di prendersi a cuore un problema domestico qualsiasi, invece di prendersi carico, che so io, di inviare la lettura di un contatore o andare a pagare una bolletta, che cosa auspica per me? Che la nuova vicina, completamente estranea, mi dia chiacchiera.

E’ proprio vero, meglio essere cornuti che non capiti!

24 thoughts on “Essere soli e stare soli

    • Io non riesco davvero a capire la necessità di tappabuchi (intendo in senso metaforico) che hanno tante persone. Mi raccontava una tizia che stava con uno davvero inadeguato, che la costringeva a una vita che non era la sua, e di questo lei non era nemmeno innamorata! Alla domanda “Perché non lo lasci?” la risposta è stata “Ma poi resto sola!”.
      Un’altra si era messa con un tizio e, descrivendomelo, aggiunse: “So che non è un granché, ma io conosco poca gente, non ho trovato altro”.
      Non voglio giudicare, so che per molti la solitudine è insopportabile, per altri una specie di onta sociale, ma come si fa a portare avanti certe storie? Ho conosciuto una che oltre a stare con uno di cui non era innamorata, che la maltrattava e spesso anche picchiava, lo manteneva pure! In genere le donne sopportano perché non sanno dove andare, ma in questo caso la casa era di lei, e i soldi per mandarla avanti pure! E’ proprio vero che la vittima è spesso, troppo spesso, la prima complice del proprio carnefice!

      "Mi piace"

  1. Concordo al 100%. Io sola non sono, nel senso che ho un marito, però credo che riuscirei benissimo a stare da sola senza farmi mancare nulla. Lo so che è facile da dire se non si è soli, ma credo che la solitudine abbia i suoi lati positivi comunque. Concordo anche sul fatto che se si condivide la vita con qualcuno – compagno, marito, figli – si debba avere anche un appoggio, una condivisione vera sia materiale sia spirituale. Insomma, stare con qualcuno solo per non sentirsi soli non mi pare una bella idea. Un’amica per anni ha cercato l’anima gemella, l’ha trovata a 55 anni, si è pure risposata ed è felice. Durante la “ricerca” con tutte le miei forze ho cercato di farle capire che da soli si può pure stare bene ma ora mi pento di averle fatto notare solo i lati negativi della convivenza che tra l’altro aveva già sperimentato con il primo marito. Aveva un’altra età, però, e questo fa la differenza.
    Quanto ai vicini, io per un paio d’anni ho avuto una vicina eccezionale, una persona magnifica a cui ho voluto davvero molto bene, c’era proprio uno scambio tra noi, facevamo la gara di torte e invitavamo anche i vicini di sotto, ci scambiavamo film e libri. Insomma, non solo la chiacchierata sul pianerottolo di cui a volte si vorrebbe proprio fare a meno.

    Piace a 1 persona

    • Il compagno o la compagna devono essere per l’appunto compagni di vita, non zavorra. Non si tratta di non stare soli, perché quando si è con un partner inadeguato si è peggio che soli, perché è assolutamente vero che peggio che l’essere soli da soli è l’essere soli in mezzo agli altri!

      Per quanto riguarda i vicini, ne ho avuti di buoni, ottimi, meravigliosi, e se ne sono tutti andati, mentre l’erba cattiva non muore mai!

      Piace a 1 persona

  2. È sempre valido il detto “meglio soli che male accompagnati” comprendo e condivido la tua opinione. Se devo stare con qualcuno quel qualcuno deve darmi qualcosa di importante. Deve farmi sentire importante! Deve condividere con me. Non siamo fatte per fare sa tappezzeria, marionette che dove le metti stanno e se non interrogate non parlano. A quel punto meglio stare con noi stesse

    Piace a 1 persona

    • MI ha fatto ridere una frase che ho letto su internet sulle persone che piangono che sono single e poi non mettono il naso fuori di casa, e commmentavano “Ma con chi sperano di fidanzarsi, con un acaro della polvere”. Pensavo giusto che io neanche quello, sono allergica…

      Scherzi a parte, come scritto sopra, un compagno deve essere un compagno, di una vita o solo di un pezzetto di vita, come si usa oggigiorno, ma zavorra mai!

      Piace a 1 persona

    • E’ un proverbio che qui si cita spesso, mia madre lo dice come l’ho scritto io, un mio collega invece dice “Meglio cornuti che male caputi!”.

      Come stai? Passato un buon ferragosto?

      "Mi piace"

  3. Di una cosa sono certo : se uno vuole stare solo, la solitudine è una grazia divina, se invece uno è solo non per scelta, ma perchè gli altri lo hanno abbandonato, ebbene “questa” solitudine è una condanna terribile !

    "Mi piace"

    • Credo che nessuno sia solo per scelta. Al massimo per scelta di non adattarsi, questo sì. Non parliamo di momenti di solitudine, che chi li teme e chi li desidera, chi li vive come un supplizio e chi li trova rigeneranti boccate di ossigeno: qui parliamo di una vita senza nessuno, che secondo me non è nell’indole umana.

      "Mi piace"

  4. Se mi capiterà di conoscere un uomo intelligente, colto, che ami la musica, l’arte, il teatro, la lettura,simpatico, allegro ( indispensabile che faccia ridere) che sappia ballare ( risolveresti il problema dei chili in più ) che sia sensibile, SINCERO, che ami la compagnia, che non dorma dopo cena, che sia un buon amante ma non troppo, che sia fedele, che sia un buongustaio,sappia cucinare e faccia la spesa, che ami viaggiare, che sia indipendente economicamente, ma soprattutto che vada bene a tua figlia come patrigno, te lo presento.
    Ho dimenticato qualcosa?

    "Mi piace"

  5. Chamate fessa …. mori co’ l’ occhi azuri è il top, vedasi in merito Alain Delon ( o Brad Pitt quando si fà moro ) : che poi esser il candidato a impalmarti pure miljonarjo, non guasta mica, no ??? 😀

    "Mi piace"

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.