Thailandia: il miracolo della cooperazione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si è conclusa ieri felicemente l’operazione di salvataggio dei dodici ragazzzi più il coach rimasti intrappolati nelle grotte alluvionate di Tham Luang per 18 giorni.

Non ho molto da aggiungere, se non che il tutto profuma di miracolo, miracolo che è stato possibile solo ed esclusivamente grazie alla cooperazione internazionale, a partire dal sistema di comunicazione sviluppato da un’azienda israeliana che ha permesso di localizzare i ragazzi, passando per il medico australiano Richard Harris che è stato nella grotta coi ragazzi dal primo all’ultimo momento, i sub britannici e americani, oltre  che i Navy Seal thailandesi, e anche l’Italia nel suo piccolo ha dato un contributo con le barelle su cui sono stati trasportati i ragazzi.

La prova che insieme si può fare tutto, ma proprio tutto.

Vi lascio, commossa e con una preghiera di ringraziamento all’Altissimo, che ci ha creato capaci anche di fare questo  ❤

Annunci

8 thoughts on “Thailandia: il miracolo della cooperazione

  1. Quando si preferisce agire piuttosto che dire una montagna di parole inutili, si ottengono questi risultati, dati dalla cooperazione, dalla professionalità, e dalla volontà di salvare i ragazzi!

    Mi piace

    • Nella sua tragicità, è stata un’esperienza commovente, coinvolgente, e che ha riscattato il genere umano (v. per esempio il medico australiano, che era là in vacanza con la famiglia, e che è stato coi ragazzi dal momento del ritrovamento fino alla fine).

      Mi piace

  2. C’ è talvolta …. non sempre MA C’ E’, un altro segno della sconfinata bontà di Dio : essa si manifesta non solo in opere pratiche benefiche per tutta l’ umanità … ma anche, se non soprattutto, nell’ anima, fugando il buio e facendo, invece, riemergere la Bellezza assoluta in tutto il suo fulgore; che è infine il vero volto dellì onnipotente celeste !
    😀
    °°°

    Piace a 1 persona

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.