L’ossessione del fare

Ieri mi sono ritrovata ad ascoltare questa musica. Era circa mezzanotte, e avevo un’aria beata, tanto che mia figlia si è stupita di quell’aria felice, ebete e trasognata con cui mi ha ritrovato.

Va beh, devo dire che è un brano anche legato a dei momenti felici della mia vita, ma non è questo il punto. Il punto è che ho fatto una settimana a casa sotto Natale, che unita alle feste ha fatto un totale di dodici giorni, e questa settimana sto in ferie di nuovo.

Due periodi di ferie a distanza così ravvicinata, uniti a un’altra filosofia di vita che ho dovuto adottare per sopravvivere, stanno dando i loro frutti: il riposo mi ha rimesso al mondo.

***

Post abbandonato e ripreso oggi, quando gli effetti del riposo sono già finiti…  😦

Ierlaltro ho incontrato una mia amica, che per un problema di salute era stata un mese immobile: sembrava la dea della bellezza!

Inutile che ci stiamo a girare intorno, il lavoro nobiliterà pure, ma la fatica abbrutisce, ciononostante l’ossessione del fare ha ripreso il sopravvento, se non altro per spirito di sopravvienza.

Intanto ne ho approfittato per risentire il brano, che nel frattempo era cambiato ed è sì stupendo, ma non quello legato ai momenti magici. Quello cui mi riferivo è questo:

11 thoughts on “L’ossessione del fare

  1. Ti direi di fingere qualcosa che ti permette di avere sussidi sociali e startene bella bella a casa. Ovvio che oggi questi sussidi vengono dati a chi non li merita mentre i poveri cristi si dimenano anche solo per pagarsi le cure. Sto scherzando, ma vedi, è da un po’ di tempo che mi chiedo come cavolo funzionano qui le cose, perché lavori e non hai futuro, non lavori e non hai futuro, sei pulito e non hai futuro…..

    "Mi piace"

  2. PEGGIO … mie care, peggio di quanto disse Gianpieretti, poichè :
    Se sei bello ??? Ti tirano le pietre !
    Sei brutto ??? Ti tirano le pietre !
    Sei cornuto ??? Ti tirano i cerchietti ! 😳

    "Mi piace"

  3. …. ed è forse perchè possa vivere per sempre
    che nel sogno mettiamo quell’alito infinito che è in noi,
    che si può chiamare speranza, amore, emozione, paura….
    che può durare un attimo, un’ora, mille anni !!! 😀

    "Mi piace"

  4. La chitarra classica ha un fascino particolare,ho inviato il brano a mio figlio chitarrista sentirò il suo parere, quando viveva con me ho ascoltavo tanta musica di questo tipo ed era un piacere.
    Ti avevo inviato un commento qualche ora fa e per le troppe cose da FARE non devo averlo inviato, quindi vedi che siamo nella stessa barca.
    Un tuo amico che conosciamo bene adorava vivere adagio e riusciva a farlo prendendosi gli spazi che gli servivano.
    Dovremmo provarci anche noi, se hai qualche consiglio prendo appunti.

    Piace a 1 persona

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.