I miei vivi (by Luciano Marcelli)

Oggi, in una risposta a un commento, mi rifacevo a un bellissimo post dell’amico blogger Luciano Marcelli, “I miei vivi“.

Mi permetto di riportarlo per intero perché il blog è abbandonato e non vorrei che venisse chiuso e che andasse perso questo articolo cui sono particolarmente legata.

I miei vivi (di Luciano Marcelli)

lun 28 Dic 2009

Non credo che dopo morto ritroverò i miei morti e comunque di questi ne ho ancora pochi.

Vorrei invece, prima della fine, almeno nell’ultimo quarto della vita, ritrovare i miei vivi: ritrovare coloro che ho lasciato per strada e non avrei voluto, le decine di persone che ho perso, coloro che a turno, ogni giorno, singoli per lo più o a piccoli drappelli, riporto presenti ma impalpabili qua davanti a me, ogni volta che trasogno, come uso fare, ogni giorno, alcuni sempre, alcuni spesso, altri di rado, presenti e impalpabili.

Li porto ancora con me.

Li vorrei incontrare per davvero. Finché siamo in tempo.

Li vorrei palpare, vorrei ridere e piangere, ascoltare e parlare, fare insieme e trattenersi e vivere vicini, per davvero.

Vorrei riappacificarmi. Con me, con loro.

37 thoughts on “I miei vivi (by Luciano Marcelli)

  1. Il post di Luciano è struggente, pregno di amare verità : poichè, se i morti di certo li reincontreremo ( e son sicuro che ci avranno già perdonato ), i vivi, che abbiamo avuto per compagni di viaggio in questa terra …. se li abbiamo offesi con parole ( anche non volute ) e/o con omissioni, sarebbe bello ritrovarli per chiudere un discorso … o per riaprirlo !
    Ps : spero che Luciano non abbia cessato di scrivere, e, almeno di tanto in tanto, si riaffacci qui o nel suo blog ! 🙂

    Piace a 1 persona

    • Non so se hai letto la risposta che ti ho dato su “U principi Picciriddu”, in cui ti riferivo anche di Kinjo. Ho espresso il desiderio di riappacificarmi anche co la pdf, cui non chiedo scusa se l’ho offesa, se l’ho fatto l’ho fatto volontariamente, e per quanto riguarda le omissioni… ho omesso di strangolarla, non ti pare uno sforzo sufficiente?

      Il fatto è che comunque io non mi riesco a rassegnare al fatto che tutto quello che c’è stato era falso, perché era una cosa bella, sembrava una complicità sincera, e mi piacerebbe che non fosse stata solo utilitaristica, opportunistica e strumentale.

      Luciano? Credo che si goda la vita con la sua Sol, non ne ho avute notizie recenti.

      "Mi piace"

  2. Non so perché hai scelto questo caro Post proprio in questi giorni natalizi.
    Penso che i teneri sentimenti di Luciano esprimano profondi desideri di ri-nascita, di ri-congiunzione, di armonia, di verità, di bontà, di perdono, di vita.
    Sentimenti che si avvertono sopratutto quando rientriamo in noi stessi e siamo aperti allo stupore.
    Purtroppo, quando non sono accolti e ricambiati, rimangono solamente sogni.

    Cara Diemme, tanti tanti AUGURI A TE E FAMIGLIA DI SERENE E GIOIOSE FESTE!

    Nives

    "Mi piace"

  3. No … mia cara Diemme, non ho trovato la tua risposta al mio commento su “U principi piccireddu” ! 😥
    Ma dove è andata a finire ???
    Quanto a Luciano … io non demordo, e spero che si affacci ancora qui fra noi ! 😀

    "Mi piace"

  4. Ecco … ora l’ ho letto, e mentre gioisco per l’ aver ritrovato il bravo Kinjo, mi rallegro altresì che Tu non abbia più strozzato l’ ipocrita PdF, degna compara di Xavier ! 😀

    "Mi piace"

    • Quelli oramai da quel dì sono strozzati… ci vorrebbe un miracolo, e anche se io credo nei miracoli, se si chiamano così è perché sono eccezionali e rari, altrimenti si chiamerebbero “ordinaria amministrazione”. Mi chiedo solo se lei abbia mai un rigurgito di coscienza, se non le pesi qualche volta essere stata così vile e così infame…

      "Mi piace"

  5. Lei, la fascinosa (sic!) PdF … non avrà alcun rigurgito di coscienza, ma Xavier, che ti deve tantissimo e che, non ostante tutto, io continuo a stimare come persona …. ce l’ avrà, e poi, come nelle favole belle, agirà il miracolo ! 😀

    "Mi piace"

    • Guarda, pa Pdf tutto è fuorché fascinosa e lui… sì, io pure continuo a stimarlo, ma non credo che il miracolo avverrà. Lui rimarrà a pieno titolo il principe dei miei vivi, come nelle parole di Luciano.

      "Mi piace"

  6. La scorsa settimana alla consueta cena per gli auguri di Natale che prima organizzava Arthur ci sono anche 2 vecchi amici (marito e moglie) che Arthur ed io abbiamo frequentato per anni.
    Una litigata per una banale divergenza di opinioni e l’amicizia finisce, non ci siamo più visti per anni. Arthur è stato offeso e non si è mai rassegnato al fatto che tutto quello che c’era stato non avesse contato nulla, eppure come dici tu fra noi c’era una complicita’ sincera.
    Siculo e Scorpione “U Principi Picciriddu” non ha mai voluto far finta che nulla fosse successo e malgrado donna Laura affiancata dall’angelo dell’accordo gli proponesse di andare a trovarli e vedere la reazione, non ci siamo più incontrati.
    Bastavano poche parole per chiedere scusa, e Arthur sarebbe stato felice, ora sono pentiti per non averlo fatto.
    Cara Diemme l’articolo de “I miei vivi” cade a fagiolo o forse nulla accade per caso.
    Domani finisce il 2017, da Agosto in poi per me è stato un disastro, ,ancora oggi vorrei svegliarmi e vedere che era solo un brutto sogno.
    L’ unica cosa bella è stata conoscerti.
    Che il 2018 ti porti tutto quello che vuoi !!!

    "Mi piace"

    • Erano gli amici del lago? Se erano loro, me ne aveva parlato a lungo, e non so dargli torto. Ovviamente io ho sentito solo la sua di campana, ma come avrebbe potuto ripresentarsi lui dopo come era stato trattato? Qui lo chiamiamo “andare a mettere il culo sui calci”, e nessuno generalmente ne ha voglia.

      Domani è il 2018, ma i giorni, i mesi e gli anni tanto si susseguono incessantemente e ci portano quello che ci portano, indipendentemente da come noi li chiamiamo. Non è il 2017 che ci ha portato via Arthur, è stata la vita, lei ce l’aveva dato e lei se l’è ripreso.

      Voglio credere fortemente che sia davvero semplicemente altrove, e che un giorno lo potremo riabbracciare.

      Auguri Laura, anche per me è stato un grande dono incontrarti!

      "Mi piace"

  7. Sì … un grande dono, riavere qui Laura, che ha tanto in sè di Arthur !!!
    Buona Fine e BUON PRINCIPIO, Laura cara … sono già trascorsi quasi 5 mesi da quell’ infausto agosto in cui Arthur se ne andò ! Ma noi tutti ci reincontreremo, e non importa DOVE : se in quel dove c’ è Arthur, sarà per noi assai meno penoso andarci ! 🙂

    "Mi piace"

  8. Erano proprio loro, se te ne ha parlato a lungo è perché la ferita non si è mai chiusa, “di’ quello che pensi e ti farai dei nemici” se anche nelle amicizie apparentemente sincere vale questo detto allora vuol dire che non era Amicizia come diceva Arthur con la A maiuscola era solo opportunismo, il fatto è che abbiamo trascorso anni insieme senza accorgerci.
    A volte la mia voglia di “Accordo” mi spinge ad andare a “mettere il culo sui calci” non è facile, bisogna avere coraggio, ci sarà pure il modo per far capire che su questa terra contano i rapporti sinceri e onesti.
    Se la risposta fosse stata una delusione, allora valeva la soddisfazione di mandarli sul rogo sul filo di un Tango.

    "Mi piace"

    • Io non sono d’accordo col fatto che non fosse amicizia, pure con la A maiuscola, ma ci sono dei momenti in cui siamo particolarmente fragili, abbiamo bisogno di adottare la politica dello struzzo e la verità fa l’effetto di una scarica di bastonate su un corpo non solo nudo, ma proprio senza pelle.

      Quello che io non capisco di queste situazioni non è lo sbotto a caldo, ma che poi non si trovi una soluzione a freddo. A freddo, quando hai capito che il tuo amico aveva ragione, o se anche avesse avuto torto ti ha espresso una sua opinione, nulla che dovrebbe avere il potere di frantumare un’amicizia così forte.

      Sai quante persone con me, a riappacificazione avvenuta, magari dopo anni e in circostanze eccezionali, mi hanno detto “Quando ho capito che avevi ragione non sapevo come fare per ripresentarmi”? Eppure non mi sembra sia così difficile, ma tant’è, non siamo tutti uguali, e pentirsi ora di non aver fatto quel primo passo, da parte dei vostri amici, è fuffa: sono pentiti perché Arthur non c’è più, se ci fosse ancora avrebbero continuato a mantenere i muri alzati e lo avrebbero lasciato a convivere con quel dolore.

      Io su questo sono molto intransigente, anche perché ci sono stata dentro tante volte nella vita e ci sto ancora dentro ora: se Xavier e la Pdf dovessero spremersi la lacrimuccia sulla mia tomba, sicuramente mi rivolterei nella medesima, non apprezzando affatto il loro gesto.

      Sì, ci vuole coraggio a mettere il culo sui calci, ma è un coraggio che deve trovare chi ha commesso il torto, non chi l’ha ricevuto, mica stiamo a chiedere l’elemosina d’amicizia, con tutto l’affetto per i nostri ex amici non ci serve proprio niente. Stava ad Arthur riaccettarli qualora si fossero ripresentati, capendo il momento di disorientamento e dolore che li aveva spinti a comportarsi in un certo modo, ma fare il primo passo, almeno dal mio punto di vista, non stava proprio a lui.

      "Mi piace"

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.