L’addio di Totti

***

A un certo punto della vita si diventa grandi, così mi hanno detto e così il tempo ha deciso. Maledetto tempo. Oggi questo tempo è venuto a bussare sulla mia spalla dicendomi: dobbiamo crescere, da domani sarai grande, levati pantaloncini e scarpini, perché tu da oggi sei un uomo e non potrai più sentire l’odore dell’erba così da vicino. […]
Ora è finita veramente. Mi levo la maglia per l’ultima volta. La piego per bene anche se non sono pronto a dire basta e forse non lo sarò mai. Spegnere la luce non è facile. Adesso ho paura. E non è la stessa che si prova di fronte alla porta quando devi segnare un calcio di rigore. Questa volta non posso vedere attraverso i buchi della rete cosa ci sarà dopo. Concedetemi un po’ di paura. Questa volta sono io che ho bisogno di voi e del vostro calore. Nascere romani e romanisti è un privilegio, fare il capitano di questa squadra è stato un onore. Siete e sarete sempre la mia vita: smetterò di emozionarvi con i piedi ma il mio cuore sarà sempre lì con voi. Ora scendo le scale, entro nello spogliatoio che mi ha accolto che ero un bambino e che lascio adesso, che sono un uomo. Sono orgoglioso e felice di avervi dato ventotto anni di amore.

Francesco Totti

Io non seguo il calcio, non sono tifosa di nessuna squadra, ma Totti era Totti, Totti era semplicemente nostro. Non so cosa sia un cucchiaio, ma l’ho sentito nominare mille volte. Lui ha fatto parte della nostra vita a prescindere dal calcio, per la sua ironia, la sua semplicità, la sua vita pulita, i suoi principi puliti, la sua immediatezza, il suo essere sempre pronto a metterci la faccia per ogni tipo di beneficenza, la sua generosità, la sua affettuosità, i suoi principi di famiglia. Il suo essere, per l’appunto, nostro.

Commenti acidi, di chi non capisce un tubo. Chi dice acidamente “Mica è morto!”, e chi aggiunge “Con tutti i soldi che ha!”.

Avere o essere? Totti è un calciatore, e non giocherà più, che c’entrano i soldi. L’addio alla vita che viveva, e che lo appassionava, è un passaggio non da poco, perché lui E’ un giocatore, e non giocherà più, non in un contesto ufficiale almeno.

Ho visto tante lacrime alla sua partita d’addio tanti cartelli commoventi, e al diavolo la pochezza di chi non capisce.

Totti è stato il nostro sogno pulito, e con la sua semplicità è stato il nostro vicino di casa, il nostro Pupone.

Ma la gente che critica, lo sa che cosa significa avere una passione, essere una passione, e poi arrivare al punto in cui bisogna rinventarsi, perché la passione rimane, ma la vita va avanti, e tu devi adeguarti, devi cambiare per lei, anche se dentro non sei cambiato, e sei sempre tu.

Sono sicura che ce la farà, le persone vere ce la fanno sempre a rinventarsi.

Gli auguro tanta tanta felicità, e di ritrovare una nuova strada, che si affianchi alla prima e la completi.

E al diavolo i poveri di spirito, i grandi rosicono così piccoli da essersi persi l’occasione di questa grande grande emozione.

Annunci

27 thoughts on “L’addio di Totti

  1. Una bella persona sotto tanti punti di vista, che sa prendersi in giro, che si è inchinato salutando il pubblico dello stadio, che ha sempre fatto beneficenza senza doverlo sbandierare ai quattro venti, che ha sempre scherzato sulle varie prese in giro accentuando anzi la cosa….. Un grande che spero comunque rimanga nell’ambito della squadra, anche se potrebbe benissimo fare anche tante altre cose, Totti sarà sempre la storia della Roma 😊

    ________________________________

    Liked by 1 persona

  2. E’ più importante che un capitano di una squadra vada via che la vita di tutti quegli italiani che non mangiano e vivono per strada e non hanno tempo di pensare al calcio perchè sono affamati. Quante lacrime per questo signore e tutti gli altri nessuno li vede mai! Blah! Il tifo ossessivo non l’ho mai considerato una cosa sana. Danno tanta attenzione al gioco con un pallone e tutto il resto rimane sotto i ponti.

    Mi piace

    • Cara Amleta, non concordo con questo discorso: ci sarà pure chi pensa solo al pallone e del prossimo se ne frega, ma il fatto è che una cosa non esclude l’altro, occuparsi dei grandi problemi della vita, soccorrere il prossimo, non esclude di potersi appassionare o a uno sport e/o a una persona.

      Una volta una mia saggissima insegnante mi disse, rimproverandomi il mio eccesso di serietà: “Non si vive solo di cose serissime, si vive anche di smorfie fatte davanti allo specchio”, e aveva ragione. Ovviamente, purché le smorfie fatte davanti allo specchio non siano le uniche cose che facciamo nella vita, e che lo spazio per le cose serissime ci sia sempre, e con la sua giusta priorità.

      Liked by 2 people

    • Io sono contraria all’idolatrazione di personaggi famosi, attori, vip e chiunque sia preso ad esempio come dio in terra. Solo per questo ho scritto questa cosa. Essere appassionati di uno sport è una cosa bella ma essere ossessionati da uno sportivo è cosa ben diversa. Sai quante persone si sono cambiate la sim quando il pupone ha fatto la pubblicità di una nota marca telefonica? Ecco, questa è stupidità e non sportività. Era inteso in questo senso. Non sono contraria allo sport e nemmeno al tifo ma l’idolalatrazione no.

      Mi piace

    • Qui non stiamo parlando di idolatrare, ma di sentire famigliare, sentirlo come essere uno di noi, alla mano, e oltretutto pieno di principi e di buon cuore. Una bella persona, nonc’è che dire.

      Per il resto posso darti maggiore, ma quella contro la stupidità è una battaglia persa, e io da tempo ho rinunciato a combatterla, è una questione di risparmio energetico.

      Mi piace

  3. Sono juventino da generazioni e ha casa ho la maglia di Totti… questo perchè?? per due motivi principali:

    Il primo è sportivo: perchè da amante del calcio, della tecnica, della fantasia al potere non puoi non amare il Francesco Totti calciatore. Ha fatto cose che resteranno negli occhi del piacere sportivo per sempre. Spesso quelle stesse cose le ha fatte con la semplicità di chi ha talento puro, purissimo… Totti è, è stato e sarà sempre calciatore di un livello superiore.
    Il secondo che è quello che me lo fa ammirare ancora di più di quanto possa ammirarlo per meriti sportivi (in mezzo a tanti altri che hanno potenzialmente meriti simili) è quello dell’uomo Totti, per il quale ho sentito in questi giorni veramente di tutto, dal lato positivo a quello negativo.

    A chi ricorda sputi e spintoni vorrei solo dire una cosa, che è unicamente un mio personalissimo pensiero… che a volte l’essere umano uomo non è quello che non sbaglia mai, ma quello che comprende e ammette i suoi errori, è quello che si impegna per non ripeterli ed è quello che riesce a cambiare il suo comportamento quando capisce che forse ha esagerato.
    L’essere umano Uomo è quello che sbaglia e che cerca di rimediare, è quello che agisce anche in silenzio ed è quello che durante il trascorrere del tempo subisce un evoluzione ed il frutto di questa evoluzione è proprio il suo rapporto con gli eccessi e l’equilibrio. Io Totti l’ho visto ragazzino e oggi lo vedo uomo, sono sicuro che non è un percorso così comune a tutti, specialmente tra i calciatori…

    Quindi per quello che mi riguarda, anche se da juventino, Totti mi resterà nel cuore, anche come simbolo del “nemico” e non potrò mai pensare a lui in modo spiacevole..

    Mi piace

  4. Totti ???
    La sua fine, se fine sarà, è la fine si un’ epoca … la “nostra” epoca, e non parlo solo del mondo del calcio ! Le sue lacrime sincere, struggenti nel momento dell’ addio all’ Olimpico, ci hanno fatto piangere !!!
    Cosa è successo ???
    Gli rubarono il sogno … e, mentre cresceva e diventava Uomo, lui – come tutti noi quando oltrepassiamo la linea d’ ombra che separa l’ adolescenza dalla maturità – non se ne accorse !!!

    Mi piace

    • Capita a parecchi di non accorgersene… la vita ti sfugge dalle mani, ti ritrovi grande e non capisci come… e poi ti ritrovi vecchio e non capisci come, ah quanto mi gira il chiccherone!

      Mi piace

  5. E’ mio il pianto tuo … Francesco @Totti,
    mie le tue lacrime, mio il tuo bel Sogno :
    ce l’ ha rubato il Tempo, ed or le notti
    per noi saràn rimpianger il tuo impegno ! 😥

    Mi piace

  6. Qualcuno ( leggasi il precedente commento di @Amleta … ) ha definito l’ amore per @Francesco Totti … una idolatria ! 😯
    Per me le cose non stanno così … anzi, parafrasando la struggente frase che @Andy Warhol scrisse per @James Dean, io dico che AMAMMO @TOTTI NON PERCHE FOSSE PERFETTO, MA PERCHE’ EGLI INCARNO’ L’ ANIMA PERDUTA E BELLA DELLA NOSTRA GIOVINEZZA ! 😀

    Mi piace

  7. Jimmy Dean … Jimmy Dean ! 😦
    By @Andy Warhol :
    “AMAMMO JIMMY DEAN, NON PERCHE FOSSE PERFETTO, MA PERCHE’ EGLI INCARNO’ PERFETTAMENTE L’ ANIMA PERDUTA E BELLA DELLA NOSTRA GIOVINEZZA” ! 😀

    Mi piace

    • Totti è una bella persona, e anche se l’invidia della gente vorrebbe infangare tutto ciò di bello che non può raggiungere, Totti rimane sempre una persona perbene, cui auguro tutto il bene del mondo.

      Liked by 1 persona

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...