Genesi ed evoluzione della Matematica

“Una Storia della Matematica. Ma non solo. Una Storia dei popoli, un racconto di come intere popolazioni si sono trovate a dover risolvere problemi che nascevano dalla loro volontà di capire; senza conoscersi, contemporaneamente o a distanza di secoli o di chilometri. La necessità di capire: indice di ciò che rappresenta la differenza tra l’uomo e la bestia. I popoli mesopotamici, la Valle dell’Indo, i popoli del mare, i Cretesi, l’Egitto, la Cina, i Paesi Islamici, l’Europa, l’America: un viaggio emozionante alla scoperta dei misteri della conoscenza, dalle origini ai giorni nostri, dove i singoli matematici vengono collocati e raccontati nel loro contesto storico-sociale. In questo libro, di facile lettura, l’autore spiega al lettore non specializzato le varie teorie/scoperte della matematica e le numerose applicazioni pratiche, dando risposte alle grandi domande della vita. Un libro affascinante che ripercorre le tappe fondamentali dello sviluppo della mente umana, e quindi del genere umano”. (Presentazione su youcanprint).

Un viaggio intrigante – anzi due – per gli appassionati. E’ possibile trovare entrambi i volumi in vendita su:

http://www.youcanprint.it/matematica/matematica-generale/genesi-ed-evoluzione-della-matematica-volume-1-9788892663541.html

http://www.youcanprint.it/matematica/matematica-generale/genesi-ed-evoluzione-della-matematica-volume-2-9788892663558.html

 

 

 

Annunci

9 thoughts on “Genesi ed evoluzione della Matematica

  1. Sì … me lo presentasti Tu, ti ricordi ??? Lui, è un bravo Ingegnere ( oltre ad essere un amico per te sincero ed affettuoso ) … e dunque un mio collega ! E chissà che un giorno non lontano, viste le nostre analoghe conoscenze nel campo della Matematica e la mia conoscenza ( struggente ) del Greco antico, non si possa sscrivere un libro “a quattro mani”, ampiando la trama di quello da lui già, notevolmente ( ed apprezzabilmente ), scritto e pubblicato ! 😀
    Postescritto : ma non ti potevi innamorare di lui … e trascorrere la vostra vita insieme da compagni oppure da coniugi ??? Se non mi ricordo male lui non è spostato … o no ???

    Mi piace

    • Immagino che per “spostato” tu intenda “sposato” 😆

      Rispondo alla tua domanda: tanto per cominciare quando ci siamo conosciuti eravamo sposati entrambi. Poi la mia storia con mio marito finì e iniziai quell’affair con Otello che è stata la storia più lunga e importante della mia vita.

      Io non lo so se conoscendoci da liberi le cose sarebbero andate diversamente, so solo che quando gli affetti prendono una piega diversa, per quanto importanti e profondi possano essere, continuano ad avere quella piega (e poi comunque lui è stabilmente in coppia con una donna straordinaria, tra le altre cose autrice di quel dipinto che è sulla copertina del mio libro in tuo possesso).

      In aggiunta a questo, guarda per esempio me e Xavier: ci siamo conosciuti entrambi liberi, ci siamo voluti un bene dell’anima, e non è mai scattato nient’altro: ci sono rapporti tra esseri umani che sono semplicemente, per l’appunto, rapporti tra esseri umani: profondi, meravigliosi, sinceri, radicati, ma senza nessuna implicazione sentimentale.

      E poi, detto tra noi, non credo che sarebbe stato la persona adatta a me: lui tutto sommato è un autoritario, e io uno spirito libero, non oso immaginare quanto avrei scalciato! Credimi, è andata meglio così, lui è stato per me un’importante figura di riferimento, un guru e un mentore, e secondo me siamo riusciti a darci molto di più in questa forma: t’immagini con una storia diversa, che in breve tempo ci saremmo mandati al diavolo e persi per sempre?

      Mi piace

  2. Prendo atto delle tue precisazioni ( e cioè : 1) non è un Ingegnere, 2) attualmente non è libero ), ma continui a pensare che non sareste stati male insieme ! Lui è un autoritario ( in senso buono, s’ intende ) e Tu uno spirito libero ??? Beh, a mio parere errante, avreste formato una coppia da scintille e fuochi di artificio … ma perfettamente unita sotto l’ aspetto matrimoniale ! Certo, io sono un uomo e vedo le cose “da uomo”, e quindi non pretendo di avere ragione, visto anche che sono errante ! 😀

    Mi piace

    • Per “continui” intendi “continuo”, perché sei solo tu che lo pensi: io non lo penso ora e non l’ho mai pensato in passato. Peraltro è un uomo che io ho sempre vissuto con molta soggezione, proprio non l’avrei saputo vedere in veste diversa da quella del grande maestro: e comunque, te lo assicuro, sarebbero volati piatti da esaurire le riserve mondiali!

      Liked by 1 persona

  3. Mi arrendo, my darling … e dico : EVVIVA LA SINGLETUDINE ( specie delle Donne che, al contrario di noi Uomini, sanno star sole magno cum gaudio ) ! :mrgreen:

    Mi piace

    • Io non amo essere single, ma certo non ho mai adottato il principio “basta che è òmo” (senza nulla togliere al valore degli uomini per cui ciononostante non mi si è accesa alcuna scintilla).

      Diciamo che, secondo me, conta anche il contesto in cui uno si muove e lo stato d’animo del momento. Poi, ripeto, una volta presa una strada diversa, scatta “la regola dell’amico”.

      Liked by 1 persona

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...