Il primo passo

“Mi piacciono le persone che fanno il primo passo: nel torto, nella ragione, poco importa. Hanno l’intelligenza e la volontà di non farti andare via. Mi piace la spontaneità, quel ricominciare il discorso in sospeso, quel dire grazie anche se non ce n’è bisogno. E’ grazie a loro se questo mondo a volte si inonda di calore e vita, è grazie al loro coraggio di restarti accanto, correggerti o condividere con te un pezzetto della vita.”

Letto oggi su fb, e mi picco di essere spesso e volentieri quella che fa il primo passo a prescindere, e ringrazio chi fa altrettanto (e ce ne sono, grazie al cielo!).

Annunci

14 thoughts on “Il primo passo

    • Beh, chi si espone a fare il primo passo andrebbe sempre rispettato, anche quando non si ha intenzione di riallacciare il rapporto. Fre nera una persona che si espone non è carino, probabilmente neanche giusto anche se… voglio dire, uno non può farla grossa e poi riavvicinarsi col sorrisetto come se nulla fosse, quella non è una mano tesa, non è una atto d’affetto, è solo un fregarsene dei sentimenti dell’altro e rivolere il giocattolo sano dopo averlo rotto.

      Mi piace

  1. Solo chi è forte, e dotato di sensibilità riesce a fare il primo passo … anche quando, obiettivamente, abbia ragione ! E quel venire incontro all’ altro/all’ altra smuove ogni cosa, e genera nell’ altro/nell’ altra una emozione che vince ogni ostacolo ! Non parlo per sentenze o per cultura libresca, ma parlo per esperienza diretta : quando avevo ragione e invece di chiudermi orgogliosamente in me ho aperto le braccia abbracciando il reprobo/la reproba, ebbene costui ( o costei ) vinsero ogni ostacolo per ricongiungersi a me con un affetto anche superiore a quello che precedentemente ci legava …. e questo mi è capitato sia sul lavoro quando dirigevo ( avendo liberamente scelto, anzichè di fare il potente boss, di essere “par inter pares” ) una importante struttura tecnica … sia nella mia vita affettiva !!! 😀

    Mi piace

    • E poi la persona che ti viene incontro, che ti porge la mano anche quando pensa di avere torto, un po’ ti scioglie, diciamocelo (fatta eccezione per Xavier che è diventato di pietra per l’influenza nefasta dell’orrida pdf).

      Mi piace

    • Io mi sono decisa troppo tardi, quando i 30 chili di troppo mi farebbero sentire ridicola, solo creatrice d’imbarazzo per il destinatario del primo passo.

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...