Forum, la scuola e il Giorno della Memoria

Anche qui chiedo il vostro parere su tutta la vicenda e sull’intervento degli ospiti.

http://www.video.mediaset.it/video/forum/full/venerdi-27-gennaio-rete-4_685135.html

A completamento del mio post riporto il mio commento su  un post di Aquilanonvedente sul giorno della Memoria:

“Io quest’anno non ho scritto niente per il giorno della Memoria, non ero minimamente ispirata. Fermo restando che noi “coinvolti” la Memoria l’abbiamo 365 giorni l’anno, le polemiche che si scatenano ogni volta sono avvilenti, il contraddittorio spesso vergognoso. Io personalmente poi, più che ricordare ciò che è stato, analizzerei piuttosto i fenomeni e le dinamiche che hanno permesso che tanto orrore accadesse, perché sono quelli da prevenire e combattere affinché l’abominio che è stato non si ripeta, e poi sottolineerei, più che l’azione dei carnefici, l’azione di chi si è opposto, di chi ha dimostrato al mondo che in qualunque situazione si può essere diversi.

Ecco, questo per me dovrebbe essere il senso della Memoria”.

Lo so che la trasmissione dura un’ora, ma se potete guardatela perché secondo me il contraddittorio è interessante. Ci tengo soprattutto all’opinione degli insegnanti, visto che è la scuola ad essere coinvolta.

La mia di opinione è che, se pure il ragazzo ha avuto la sfortuna di essere incappato in un compagno di classe spione (anche se mi sembra che la foto postata riporti il suo nome), e che tale compagno dovesse essere secondo me anch’egli sanzionato per violazione della privacy, il provvedimento che l’insegnante intende proporre sia fondato; consideriamo anche che sia il ragazzo sia sua madre hanno dimostrato di non avere nessuna consapevolezza della portata dell’atto e dell’effetto che ha potuto avere sulle persone coinvolte, a parte qualche scusa poco convinta balbettata come contentino solo per evitare il provvedimento disciplinare. Vergognoso quando il ragazzo cerca di farlo passare come un fatto personale tra lui e il docente, atteggiandosi pure a vittima, rimarcando in tal modo la sua immaturità e la sua totale mancanza di consapevolezza per l’atto commesso. Inoltre, rimarcando la madre più volte, e secondo me in modo anche malevolo, che la reazione dell’insegnante era stata tale in quanto ebreo, è stato palese che anche l’ambiente in cui il ragazzo è cresciuto ha avuto il suo peso nel comportamento del ragazzo.

Vera la cultura dell’alibi di cui sono stati accusati e vero che, come recita un vecchio adagio, “Nessun frutto cade lontano dall’albero” o ancora, se vogliamo fare i dotti e latineggiare, “talis pater talis filius” (anche se in questo caso sarebbe più giusto dire “talis mater…”)

 

Annunci

11 thoughts on “Forum, la scuola e il Giorno della Memoria

  1. Affanculo il bimbetto scemo, la mamma difensora dello stesso e …. VIVA @DIEMME E @AQUILANONVEDENTE. poichè, se è giusto considerare GIORNATA DELLA MEMORIA L’ INTERO ANNO, credo che sia ancor più giusto, nell’ acme della cerimonia della Giornata della Memoria, darle ancor più risalto, rimarcando peraltro che non ci fu, negli immondi lager dedicati allo sterminio, il solo sterminio degli @Ebrei, ma anche quello dei diversi, quali gli zingari, gli omosessuali, gli ufficiali italiani che si rifiutarono di aderire al nazismo ( vedi i Martiri di Cefalonia … ), gli handicappati ( anche tedeschi ) … e concludo sperando che ciascuno/ciascuna di noi NON si dimentichi mai che la “bestia assassina” ( chè di quella sto parlando ) non fu solo dei nazi-fascisti, bensì è anche nostra, poichè è nel nostro DNA di Homo Hominibus Lupus, e non sarà mai più consentito di smemorare questa semplice, ineluttabile verità ! 😐

    Mi piace

    • Caro cavaliere. So di essere cinico, e mi dispiace. Ma il Shoah è destinato a spegnersi con noi stessi. Anche se non abbiamo avuto a che fare con tali scemenze, siamo pero stati troppo vicini a quelli che hanno avuto a che fare con tali avvenimenti. Purtroppo, il tempo (si sa)….. guarisce tutto.
      E non lo dico soltanto per essere diverso a quello che si dibatte qui sul blog di DM. Ma la storia c’è la fa dimostrare cosi.
      Altrimenti…. c’è qualcuno che parla delle vittime morte nei combattimenti di alcuni grandi strateghi come per esempio Cesare, Alessandro Macedone oppure Napoleone? A me pare che sapiamo quasi tutte le loro battaglie, le strategie, le furbizie. Ma non le loro vittime. Come pensi che si parlerà di Hitler tra 500 anni?
      P.S. Cara D. Le madri come questa sul Forum sono quelle che hanno la colpa del decadimento delle scuole d’oggi.

      Liked by 1 persona

    • Forse hai ragione: non provo per il povero cristiano che nel Circo Massimo veniva dato in pasto ai leoni la stessa stretta al cuore che provo per mio nonno morto ad Auschwitz, ma il fatto che non abbiamo ricordato quei Cristiani forse ha fatto in modo che la storia si ripetesse e questo, mantenendo la Memoria, vogliamo evitare.

      Vogliamo essere sentinelle e sensori di ogni abuso nei confronti di qualsiasi essere umano (anzi, di qualsiasi essere senziente), e a questo opporci affinché la bestia umana non abbia spazio per agire mai più.

      Mi piace

    • Non nel DNA di tutti. La seconda guerra mondiale offrì numerosi esempi di piccoli e grandi eroi che con la loro azione contrastarono la bestia assassina, a rischio, e a volta a costo, della pripria stessa vita.

      Mi piace

  2. “Santinele e sensori”. Estraggo le tue parole che a me danno un senso di superamento con profumo di vintage Diemme. I partiti “nazional”isti sono in cima ovunque. Francia, Spagna, Italia. Si parla di un Brexit dove la gente ha votato perchè “non vuole piu lo straniero”. Io stesso ho trovato una scritta sui muri di Londra dove padroneggiava un grande “No more romanian vermin”. (e non ti dico cosa voglio dire “vermin”). In Francia, sono pieni i bagni pubblici di “No muslim”. Un muro contro i messicani e la prima preoccupazione di un presidente che ha in simpatia un ex bustapagato del KGB. E snoba l’Europa.
    Santinele e sensori dici?
    No. La storie si ripete. Irreversibilmente…………. purtroppo.

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...