Canzone delle domande consuete

Ecco, questa canzone mi spezza il cuore (e non è la sola tra quelle di Guccini).

Mi sembra che ci sia dentro tutta le mia vita, o almeno un pezzo, come in ognuna delle sue stupende liriche.

Le domande consuete, quelle che tutti nella vita ci facciamo, i sentimenti contrastanti, gli incontri voluti e schivati, il rimpianto, la rabbia, la nostalgia, ogni sentimento di quelli che posso aver provato nel corso della vita, sono tutti struggentemente presenti in una o più canzoni di Guccini.

Sono sempre stata rimproverata per ascoltare questa musica così noiosa, da familiari e amici prima, da mia figlia ora, e allora rimane la coccola di quando sto sola, una play list e via, la vita mi ripassa davanti agli occhi, con gioie e dolori, amori, entusiasmo, slancio e disincanto, l’impegno sociale e i tradimenti di chi sembrava lottare con noi.

Guccini e Guccini, e chi se ne frega se la musica non somiglia a quella di Chopin, l’effetto che mi fa è spesso lo stesso…

Annunci

9 thoughts on “Canzone delle domande consuete

  1. conosco lo sguardo stranito di chi “davvero ti piace Guccini? ma è noioso”. Per me è stato, ed è, amico, compagno, maestro e mi ha sempre tirato su di morale. Come quando ti abbraccia un anima affine.

    Liked by 2 people

  2. Pingback: Ancora amici | alle sette

  3. Vedo che hai taggato in CANZONI DEL CUORE questa ( bellissima ) canzone romantica di @Guccini … ma la mia preferita, di questo poetico autore, resta la nostalgica E UN GIORNO … che dedico a te, @Diemme cara, ed a tutte le giovinette che sognano di lasciare la casa paterna per andare a costruirsi, altrove, una “loro” casa ! 😦

    Mi piace

  4. E’ bella vero ??? E son contento di avertela dedicata a te, cara, imperdibile trasteverina, ed a tutte le fanciulle che sognano di lasciare il nido paterno per andare a fiorire altrove … in un “loro” nido diverso, umanamente comprensibile ( poichè la giovinezza e i sogni sono loro, ormai, non più nostri … ahimè ) … ma così amaro, poi !!! 😐

    Mi piace

  5. Non esiste musica noiosa, c’è solo buona musica o pessima musica. E c’è buona musica per ogni stagione e stato d’animo. Guccini e Chopin pur così lontani nel tempo e così diversi per stile e raffinatezza sono entrambi poeti malinconici che non lasciano mai indifferenti, a volerli ascoltare. Richiedono solo qualche minuto di tempo e di pazienza.
    Ecco, forse è la pazienza, che manca, a chi trova noioso Guccini. O forse si ha il timore di non poter restare indifferenti ascoltando i suoi versi.

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...