Addio 2016, benvenuto 2017!

roma-capitale-festa-31-dicembre roma-capitale-festa-1-gennaio

Cari amici, questo strano 2016 sta finendo e meno male, ha portato tanti di quei lutti che pure una come me, che ritiene la superstizione un peccato mortale, comincia ad avere dei dubbi e a preferire tutto sommato che finisca presto, temendo persino i colpi di coda, per quanto per me questo non sia stato un brutto anno, tutt’altro.

Intanto, io che vi ho nauseato coi mille racconti di amicizie perdute, devo dire che questo è stato l’anno di grandi ritorni, ritorni importanti, storici, quasi epocali (non vi’illudete, Xavier manca all’appello!).

Ritorni in silenzio, in punta di piedi, senza scuse palesi, senza spiegazioni, ma indubbiamente palese e innegabile è stata la gioia del ritrovarsi.

E’ stato l’anno in cui è stato rinnovato il contratto per il progetto per cui lavoro, e un altro po’ di respiro ce l’abbiamo (mia madre commentava queste situazioni con un detto molto colorito: “Ogni calcio in culo tiri avanti un passo”, che direi rende l’idea).

In zona cesarini mia figlia è diventatala la figlia più attiva e collaborativa che esista: non so spiegarmi il miracolo del cambiamento, ma tant’è, tanto sorprendente quanto commovente! ❤

Le immagini che vedete sono relative a due iniziative della nostra sindaca per la notte di San Silvestro e il primo gennaio: molto apprezzate dai suoi sostenitori, disprezzate dai suoi detrattori, definite una “poracciata”: artisti sconosciuti, siamo al livello di Mario Rossi al posto di Renato Zero o Claudio Baglioni, ma a me piace quest’idea, che si faccia il passo secondo la gamba, che per divertirsi non ci sia bisogno di lussi, che gli artisti non famosi abbiano una loro occasione, e che si stia tutti insieme in sobrietà ed allgria. D’altra parte, con tutti i debiti che abbiamo ereditato, trovo che sia un comportamento estremamente responsabile tirare la cinghia e rivedere le priorità.

Ciò detto, auguro a tutti i miei lettori una gioiosa conclusione dell’anno in corso e un felice 2017, che sia animato da una nuova consapevolezza, che ci porti la voglia di rimboccarci le maniche e prendere in mano la nostra vita in maniera assertiva e costruttiva, e soprattutto con tanta gioia di vivere e tanto apprezzamento per tutto quello che abbiamo.

Auguri, buon 2017!

 

Advertisements

25 thoughts on “Addio 2016, benvenuto 2017!

  1. Lo primo fue, da @Caballier Errante
    dell’ anno che tra scoppi se ne muore …
    e primo or vorrei, fra dame e nuore,
    esserlo qui per l’ anno già incombente ! 😀

    Judica Tu, che sei virginiaerrante,
    sora @Diemme mia romàn raggiante,
    io chiedo all’ anno da domani entrante :
    “Levaci da le balle lei sindacante” !!! 😯

    Se se ne va, fòr dai coglioni nostra
    la sindaca @Virginia e @peppe il grillo,
    sarà come l’ udìr di tromba il trillo ….
    e lieti tornerèm sopra la giostra !!! :mrgreen:

    °°°

    Mi piace

    • Sì, la famosa giostra del magnamagna: tu regolati come vuoi, io finché posso quella giostra la eviterò e contrasterò!

      PS: canzone splendida, molto, molto significativa, praticamente un sempreverde.

      Liked by 1 persona

    • Salute, serenità, sesso, soldi, soddisfazioni di ogni tipo, sorrisi, serenate, e tutte le “s” positive che si possano trovare, per tutti gli uomini – eper par condicio, le donne, – di buona volontà!

      Mi piace

    • Il trend positivo continua, chissà cosa l’ha fatta cambiare!

      Speriamo che questo sia l’anno in cui io possa raccogliere i frutti anche di altro, davvero i tempi sono maturi e ne ho bisogno!

      Un abbraccio, e ancora buon anno!

      Mi piace

  2. Talvolta i miracoli s’ avverano ( e @Sissi poi, che aiuta @Diemme … rientra nella normalità ), talvolta no ! E il mio, quello di vedere fuori dai coglioni l’ insulsa @raggi e, secolei, l’ orrido @peppe de’ grullis … non solo sarebbe un miracolo vero e proprio, ma anche uno di quei miracoli che solo Santa Rita potrebbe inverare ! 😦

    Mi piace

  3. Cara Diemme, auguri di cuore soprattutto per il nuovo inizio. Ho il sospetto che ogni anno nasconda un suo ritmo ideale, quello che ci possa portare alla sua fine guardando indietro il suo percorso con rispetto per i suoi momenti e per come li abbiamo vissuti. Dalle tue parole si capisce che l’anno passato sei riuscita a scovare quel ritmo. Speriamo nel 2017 di fare ancora meglio. 🙂

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...