Gruppo di famiglia in un interno

stewe-griffin

Mia figlia, arrabbiata: “Io quella l’ammazzo!”

Io, davanti al pc, con tono neutro: “Ti aiuto a nascondere il cadavere”.

Lei, urlando, ma già divertita: “Perché nasconderlo, io voglio esporlo!”.

Io, mentre clicco qualche like su fb, con tono di annoiata compiacenza: “Ok, mettiamo la testa su una picca”.

Ma secondo voi, siamo una famiglia normale???

 

Annunci

37 thoughts on “Gruppo di famiglia in un interno

    • Ce l’aveva con la sua dottoressa che le aveva fatto pagare un certificato 50 euro. Cioè, io ce l’avevo su per quello, lei perché, quando le ha chiesto il certificato, quella le ha riposto con tono tra il seccato e lo sprezzante: “Ah no, quello non te lo posso fare perché è a pagamento!”.

      E allora? Ti ho chiesto forse di farmelo gratis o mi sono presentata con le pezze al sedere?

      Mi piace

    • Temo che continueremo così per forza, contronatura non ci si può andare!

      Ieri mi ha porto lo smartphone per farmi vedere una cosa, e come io l’ho toccato (ma che accidenti ne so io dei tastini laterali, di tutti i punti cruciali del touch screen e diavolerie varie!), è scomparsa l’immagine, ne è comparsa un’altra e lei: “Mamma, possibile che ogni volta che tocchi lo smartphone compri un trattore su e-bay???” (questa però mi sa che non è sua).

      Liked by 1 persona

  1. Vedi cara Amica … le cose, viste dal di dentro, appaiono sempre diverse da quelle che sono, ma io che vivo al di fuori della tua famiglia ( ancorchè vi porto tutte DENTRO il cuore ) debbo ripetere : siete una Famiglia, Tu, @Sissi ed @Atty, SIMPATICA e COSTRUTTIVA e da voi io stesso ho imparato tantissime cose ! 😀

    Mi piace

    • Sì, decisamente tra me e mia figlia c’è una grossa complicità, sempre stata, fin dalla nascita ❤

      Ricordo ancora quella volta che, lei neonata, me la spupazzavo dicendole a gran voce: “Ma lo sa il mondo che noi ci amiamo?”, e mia madre, acida come sempre, borbottò “Je ne frega assai ar monno che voi v’amate!”.

      Liked by 1 persona

    • Sì, mia figlia è fortunata, in fondo anche con il padre ha un buon rapporto, anche se certo non è l’esempio del padre forte e protettivo che lei ricorderà come colui che la portava sulle sue alle da gigante affinche potesse guardare lontano.

      A volte penso alla scarsissima confidenza che io ho sempre avuto con mia madre e credo che non mi sarei permessa di saltarle addosso e di s”spomiciacchiarmela” neanche a 5 o 6 anni, figuriamoci a 22. Certamente sono riuscita a darle quello che io non ho avuto, e questo non può che farmi piacere, data l’enorme sofferenza che mi ha causato la mia algida, rigida, intransigente e legnosa madre.

      Mi piace

    • Mi ricordi tanto la mia di madre…
      Fate di tutto per non far rivivere ai figli ciò che vi ha fatto soffrire a voi nel rapporto con i vostri genitori…e io le sono molto grata per questo, anche se l’Odissea non è ancora finita so quello che fa per me e non posso fare altro che ringraziarla ogni giorno. Ogni tanto la guardo e penso che di errori ne ha commessi nel tempo, ma se io un giorno sarò anche solo la metà di come è madre lei i miei figli devono ritenersi fortunati…

      Mi piace

    • Ho fatto di tutto per non farle mancare calore e affetto, ho fatto di tutto per non farle mancare il padre, e questa è stata la scelta che mi è costata di più, ma ogni tanto si lamenta pure della mamma severa…

      Soprattutto la sto molto sostenendo nel percorso di studi che ha scelto, mentre a me mia madre buttò persino i libri dell’università, comprati coi miei risparmi, pur di impedirmi di studiare.

      Mi piace

  2. Sicuramente una famiglia nella quale ognuno non si tiene le cose per se.
    Sappiamo bene che poi certe affermazioni sono solo sfoghi, senza altre conseguenze.
    Altra cosa sarebbe di chi non fa trasparire nulla e certe cose gravi poi le fa, come purtroppo capita di sentire e leggere sempre più frequentemente.
    Ma poi, come già detto da altri voi siete una famiglia di persone simpatiche!

    Mi piace

    • Beh, le persone che lo fanno sono malate di mente: infatti io sono contraria a questo “riconoscere l’infermità o seminfermità mentale”, perché secondo me chi uccide, salvo rare eccezioni quali la legittima difesa e forse poco altro, è sempre un infermo mentale.

      Noi è chiaro che scherziamo, siamo assolutamente innocue e anzi, io avrei cambiato medico, mia figlia neanche quello vuol fare!

      Comunque la citazione della picca ci smaschera quali accanite fan del Trono di Spade!

      Mi piace

    • Beh, dicci quali! Possibile che chi rimprovera sia sempre prolisso nell’elencazione delle colpe, e chi riconosce un merito sia sempre così parco di parole?

      Una mia amica, tra le altre cose ex follower di questo blog, una volta mi scrisse, proprio qui “Un giorno ti dirò tutto il bene che hai fatto per me”: quel giorno non è mai venuto in compenso, una volta che litigammo, non so quante e-mail fitte di rimproveri mi arrivarono!

      Mi piace

  3. Con piacere, madàm @Diemme …. con piacere ! 😀
    1) seguire una Religione senza essere ideologici e/o intolleranti ;
    2) aver preso a bizzeffe nella vita fregature in amore e continuare a credere che esiste l’ Amore ( quello con la A maiuscola ) ;
    3) voler bene al proprio Papà pur conoscendone i limiti ( come fà @Sissi con @Attila, ed io che ho due figlie l’adoro per questo ) :
    4) curare la Memoria, custodirne i valori comunque, anche quando i ricordi sono lancinanti e ci verrebbe voglia di dimenticare tutto ;
    5) andar controcorrente, ma restando onesti, anzichè inquadrarsi col gregge e fingere compiacenza coi potenti per far carriera e/o arricchirsi.

    Ti basta ???

    Mi piace

    • Sono lusingata delle tue parole, anche se non del tutto rispondenti.

      1) io appartengo al popolo d’Israele, sì, ma non ne seguo affatto la religione, anche se ne abbraccio i principi fondamentali, che sono proprio quelli di tolleranza e comprensione. Per me il rispetto di chi la pensa diversamente non è neanche uno sforzo, ritengo talmente normale che ognuno abbia la propria testa, che non siamo tutti uguali, che non esistono – forse – Verità universali, che per me il rispetto del pensiero diverso è una questione d’intelligenza più che di buon carattere. E poi, ricordiamoci bene che la Fede si chiama fede proprio perché non è certezza, quindi la pretesa di piegare gli altri al proprio credo è prima di tutto un rinnegamento del principio della fede, e insomma, una vera e propria idiozia.

      2) Credo che esista l’amore? Sì, certo che ci credo, l’ho anche visto spesso nei miei occhi, ma io la fortuna di trovare l’anima gemella non l’ho avuta e non l’aspetto e quindi, se tu intendi che io credo nell’Amore nel senso che l’aspetto ancora direi che no, non è cosi.

      3) Mio padre credo che sia la persona che più ha amato al mondo me e i miei fratelli, non è un grande sforzo volergli bene: quali limiti dovrei perdonargli, quelli di essere un essere umano in carne ed ossa cui la vita ha chiesto molto, probabilmente troppo?

      4) La Memoria ce l’ho, non è neanche un merito, è un onere che ci viene dato, e qualche cosa per guadagnarci la vita che ci è stata data la dobbiamo pure fare, non ti pare?

      5) Io non vado controcorrente, vado nella direzione che ritengo giusta, e se questa coincide con la corrente, tanto meglio per me, se invece c’è da andare controcorrente non ho certo paura, questo no, e non mi tiro indietro. Sì, non mi sono venduta, mai, e ne vado molto ma molto fiera (l’umiltà non è il mio forte 😉 ).

      Liked by 1 persona

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...