Di cenerentole (senza principe azzurro)

donna-orologio

Giorni fa, del tutto casualmente, la mattina mi sono ritrovata con un’ora di tempo che, con l’intervento straordinario di mia figlia, sono state dedicate a trucco e parrucco.

In ufficio non vi dico le espressioni di sorpresa, i complimenti, gli “Wow!“, e continuavano anche, tra un complimento e un’espressione di stupore, a burlarsi di me insinuando un qualche perché del cambiamento. Tanto hanno continuato che a un certo punto ho detto: “Basta, ho capito, domani giuro che vengo scaciata, così non mi rompete più!”

Il giorno dopo, quando torno in ufficio con la mia faccia solita, una collega mi accoglie esclamando: “A Cenere’, è passata la mezzanotte eh?”.

Mi metto a ridere, ma considero tristemente la vita che faccio, che è abbrutente, perché certo non ce la posso fare la mattina a mettermi in tiro, il tempo non c’è, un bucato al posto del trucco, due piatti da lavare anziché farsi le unghie, per non parlare di un eventuale tacco, non è che io monti in macchina e parcheggi sotto l’ufficio, io corro alle fermate degli autobus, corro dietro agli autobus, salgo e scendo dagli autobus, sto in piedi sugli autobus, figuriamoci se posso lontanamente pensare a un tacco!

Alle fermate guardo le altre donne, praticamente un unico pianto: spettinate, struccate, accaldate o infreddolite ma comunque di un unico colore, vestiti “comodi” (vale a dire praticamente informi), scarpe basse, spesso pianelle (ballerine), e quando sono sandali s’intravedono piedi per niente curati, anche se lindi.

E sì, perché queste donne profumano sì, ma di pulito (magari di varechina…), e certo anche di dignità, di pane sudato, di dovere svolto, e per tutte loro forse la vita sarebbe diversa se avessero scelto di apparire anziché di rimboccarsi le maniche.

Le ragazze no, tutt’altro look, e anche quando non sono in tiro, col jeans e la scarpa da ginnastica, hanno la bellezza della giovinezza, l’entusiasmo della gioventù, la risata argentina della spensieratezza e della vita davanti, ma le madri di famiglia… le madri di famiglia profumano di famiglia, di figli e mariti sistemati prima di uscire, di cene preparate al rientro, non certo di Chanel nr. 5, e loro devono correre, correre, sbrigarsi e stare comode.

Si riscatta un po’ la terza età, le vedi queste vecchiette col loro taillerino, la loro scarpetta comoda ma elegante, il loro trucco e l’orecchino di perla, spesso persino il cappellino.

E penso che è pure vero che la vera ricchezza è la salute, ma se non si ha anche quella del tempo, diventa un patrimonio impiegato davvero male.

Advertisements

15 thoughts on “Di cenerentole (senza principe azzurro)

  1. con il post ma sopratutto con la frase finale mi hai riportato qui:

    “Perché quando compro qualcosa non la compro con i soldi, ma con il tempo della mia vita che è servito per guadagnarli. E il tempo della vita è un bene nei confronti del quale bisogna essere avari. Bisogna conservarlo per le cose che ci piacciono e ci motivano. Questo tempo per se stessi io lo chiamo libertà. E se vuoi essere libero devi essere sobrio nei consumi. L’alternativa è farti schiavizzare dal lavoro per permetterti consumi cospicui, che però ti tolgono il tempo per vivere”
    Josè Mujica

    Mi piace

    • Il fatto è che io non compro neanche niente, non ho il minimo tempo per shopping, parrucchiere, o anche spese più importanti, cambio del mobilio, l’acquisto di una casetta al mare… Il mio è tempo sprecato, finalizzato unicamente alla sopravvivenza e alla pensione, ben misero obiettivo!

      Liked by 1 persona

  2. Pingback: Tempo di Vita | Occhi al futuro

  3. Ciao.
    Credo che in un ufficio le battute spiritose tra colleghi possano esserci, non bisogna prendersela più di tanto.
    Bisogna semmai stare attenti alle malignità, perché dove lavoro io in effetti qualche battuta maliziosa (o cattivella) a volte salta fuori specialmente da bocche femminili (io sono un maschietto), forse per invidia.
    Se ti senti bene nel truccarti, fallo e basta. Anche se magari è proprio il tempo quello che manca.

    Le mamme sono sempre belle, anche se ‘scaciate’.

    K!

    Liked by 1 persona

    • Ma io non me la sono presa, anzi, la battuta di Cenerentola l’ho trovata simpaticissima, e tutto l’altro sfottò fa tanto quello che siamo quando non ci sono certi elementi di disturbo, un’allegra goliardica brigata!

      Mi piace

  4. Viviamo in un periodo in cui l’apparire è fondamentale. L’outfit deve essere in tono rispetto alle occasioni, così come il trucco, il parrucco, il profumo. Complici le fashion blogger e quei programmi del tipo “Ma come ti vesti?” alla fine ci si convince che per ogni momento della giornata esiste un tipo di abbigliamento da adottare… e i tacchi per una donna non devono mai mancare. Nella realtà dei fatti, a parte la questione dei soldi (gli outfit proposti sono al limite del mutuo), è una questione di praticità. E’ inutile che mi si propone un abbigliamento universitario con tacco 12 se poi dovrò stare lì per almeno 8 ore. E’ inutile che mi proponi per il tempo libero il vestitino che metterei alla comunione di mia cugina… E’ inutile propormi un’acconciatura da lavoro che per farla ci impieghi almeno 20 minuti… Insomma, loro propongono per una questione di marketing, e la gente segue come un gregge tutta questa fantomatica ramanzina sullo stile. Ma parliamoci chiaro. Mia nonna si cuciva i vestiti e l’altra nonna rattoppava quelli vecchi perchè altri non poteva permetterseli. Eppure hanno creato rispettivamente tre e sette famiglie dal loro grembo, il che non è da meno!

    Liked by 1 persona

  5. io in ufficio jeans e maglietta, senza trucco. ed ho la fortuna di avere i capelli ricci, così al mattino in due secondi sono pure (s)pettinata. mai e poi mai mi alzerei mezz’ora prima per prepararmi! e poi per chi? avessi qualche collega interessante, chissà… 😉

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...