Le fasi del Brexit

brexit in quattro fasi

Magari un blog serio commenterebbe più le notizie di cronaca ma io, come ripetuto più volte, so di non sapere, e questa è la mia unica certezza.

Su fb ti fanno venire i complessi, tutti grandi esperti, tutti sanno come finirà la GB, l’Europa, le spinte nazionalistiche dei vari Stati e le velleità secessionistiche di Scozia, Irlanda e Gibilterra ma io, perdonatemi, non ho la più pallida idea della portata di questo scisma, e l’unica cosa che mi consola è di vedere smentite in continuazione dai fatti le previsioni di tanti esperti del passato e presente…

Annunci

18 thoughts on “Le fasi del Brexit

    • Sto giusto sorseggiandolo… ma ho un sonno, un sonno che non ti dico, e non si vede un giorno di riposo all’orizzonte. In ufficio siamo sotto pressione, ci hanno revocato le ferie e lo stato di emergenza durerà almeno fino a settembre/ottobre…

      Mi piace

  1. Credo anche io che nessuno sappia quali saranno le vere ripercussioni della brexit… comunque ormai è fatta. ..staremo a vedere 😯
    Il tuo blog tocca diverse tematiche a te care e secondo me non è meno serio se non sei un’esperta di politica internazionale. ..😉ci mancherebbe!
    Ps: Facebook invece è un contenitore di qualsiasi cosa dove i temi trattati hanno molto meno senso che in un blog. ..😊

    Mi piace

  2. No … mia cara Ing. @Emaki81, chi si intende di politica finanziario-economica sa bene cosa succederà all’ Inghilterra per il suo sciagurato senso dell’ europeismo, che ha fatto allignare cialtroni quale @farrage ( e fuori in Francia i parassiti fascisti e antieuropeisti @LaPenn … ben coadiuvata in Italia dai semi-dementi @pepponegrillo – beh lui è un furbacchione comunque, poichè ha fatto i miliardi con quel suo blogghe del tutto demenziale – , @salvini della lega ladrona, @meloni(eprosciutti) ed altri brutti ceffi di tal fatta, quale anche @brunetta detto NANO BAGONGHI ) : fino alla fine dell’ anno, l’ Europa soffrirà un poco a causa del brexit, poi, già dall’ inizio del prossimo anno, ricomincerà a crescere sempre più ( liberata dal fardellone dell’ Inghilterra ), mentre l’ Inghilterra stessa entrerà in una crisi senza fine …. che frantumerà il suo Dominion ( vedi Scozia che vuole fortissimamente stare in Europa ) e che metterà a rischio perfino la Corona ….
    Questi i fatti certi, mio caro ( e bella ) Ingegnere, onde per cui ti suggerisco di lasciar perdere feisbùc ( che non serve ad una amata cippa ) e riprendere a studiare la Geopolitica e l’ economia confederata !
    A bientot …. mia bella amica ! 😀

    Mi piace

    • Caro Bruno, io penso che gli inglesi abbiano scelto l’uscita dall’Unione Europea tenendo conto dei possibili scenari che si sarebbero aperti sul loro paese, come ai tempi scelsero di non entrare nell’euro ed il loro paese non ne soffrì.
      Per quanto riguarda le ripercussioni sull’ Unione Europea stessa per l’uscita dell’Inghilterra, invece, essendo il primo caso che un paese, economicamente tra i più forti tra l’altro, esce dall’Unione Europea, non sappiamo esattamente cosa potrà succedere. Vengono fatte, infatti, solo previsioni, che io reputo in alcuni casi anche un pò ingenue.
      Il nocciolo del problema a mio avviso è un altro: io leggo questa tendenza a voler uscire dall’Unione Europea e la presa di questi partiti nazionalisti, xenofobi e, di conseguenza, “antieuropeisti” come il segnale che la piega politica che ha preso l’Unione Europea debba essere cambiata, tornando ai principi per la quale è nata e per cui ha senso di esistere.
      Ricordiamo che l’Unione Europea (UE) è un’unione politica ed economica di carattere sovranazionale che garantisce la libera circolazione di persone, merci, servizi e capitali all’interno del suo territorio, promuove la pace, i valori ed il benessere dei suoi popoli, lotta contro l’esclusione sociale e la discriminazione, favorisce il progresso scientifico e tecnologico e mira alla stabilità politica, alla coesione e crescita economica, sociale, territoriale e solidale tra gli stati membri, cercando di incrementare il benessere socio-economico. La UE è nata, infatti, sulla scia di quanto accaduto nel secondo dopoguerra.
      Mentre, invece, la UE di fatto è finita con l’essere solo un’unione monetaria, perdendo di vista i suoi obiettivi, tra cui una politica estera comune.
      Basti pensare al fatto che la UE, a seguito del recente massiccio afflusso immigratorio, non ha voluto prendere una decisa posizione , limitandosi a tal riguardo alle direttive del 2014 che gestiscono peraltro solo l’ immigrazione clandestina.

      Non dovremmo sottovalutare il fatto che in un Paese multietnico ormai da anni come l’Inghilterra la popolazione abbia talmente “paura” dell’indifferenza della UE sul tema dell’immigrazione da preferire distaccarsene. Perdendo il proprio coinvolgimento a livello socio-economico sui temi che ho citato sopra.
      Tutto il resto, secondo me, rischia di essere solo chiacchera futile.

      Un saluto ed in particolare un abbraccio a DM 🙂

      Liked by 1 persona

  3. Cara ( e bella ) Ing. @Emaki81. e caro Ing. @Aquilanonvedente … insomma cari Amici … o dovrei dire CARI COLLEGHI, visto che qui siamo tre Ingegneri a discutere su un argomento “da ingegneria geo-politica” ??? 😯
    Sia come sia, rispondo per prima al collega ( e posso dire AMICO, tra i miei migliori, per la verità … anche se, da quando è diventato il Manager di una grande azienda parapadana, è diventato sussiegoso e risparmioso, mentre una volta, da semplice ingegnere del gruppo, era generoso e affettuoso ) . Dunque, Tu dici, mon amie, che “CHI LO PRENDERA’ NEL DI DIETRO, SIAMO NOI” ! 😯 . Ebbene, esaminato il sistema di equazioni differenziali ordinarie del 1° ordine, ritengo che l’ integrale verificante tutte le condizioni iniziali in ogni punto dell’ intervallo ( -infinito, +infinito ) è : MEMBRUS SANUS IN …. ehm … ANO SANUS !!! :mrgreen: Ciò, in quanto dopo averlo preso nel di dietro noi europei ( ma fiiiinooooooo, finooooooooo e indolore ), almeno fino alla fine dell’ anno in corso, poi saranno gli stessi Inglesi a pigliarlo dietro ( e grosso, mooooolto groooosso & duroooooo ), poichè noi, anche col filo diretto degli USA ( che vogliono il mercato UE aperto e senza ambiguità ), su questo non v’ è dubbio, come hanno ribadito tutti gli analisti finanziari ! 😀
    Ed ora veniamo a te, mia bella ( e giovane ) Ingegnere @Emaki ( eh … è vero, SON TUTTI BELLI GLI INGEGNERI DEL MONDO … MA TU LO SEI DI PIU’ … 😆 ) : la sovranazionalità fu il mezzo ipotizzato dai nobili Padri Fondatori attraverso il quale raggiungere un Ideale di sostanziale unità dì intenti e non soltanto ( come è fino a questo momento ) di mera unità monetaria e libera circolazione di mezzi e persone !
    Orbene, estraendo la radice quadrata ( dopo avere imposto al radicando di essere uguale o maggiore di zero ), si evince che : agli Inglesi, ed era ora, NON sarà più concesso di avere LA BOTTE PIENA E LA MOGLIE UBRIACA, poichè nè riceveranno più aiuti economici dagli Stati membri della CEE, e nemmeno potranno far più circolare liberamente le loro merci, anzi dovranno pagar dazio … e sarà un dazio moooolto salato !
    Risultato ???
    Noyo europei CRESCEREMO e accelereremo il processo di realizzazione di una Europa confederata sovranazionale, loro, gli Inghilterresi, cesseranno di crescere … ed anzi decresceranno fino a raggiungere, ahiloro, la statura dell’ anti-europeista @brunetta, detto il Nano Bagonghi della (non) politica italiota !!! 😀
    Post Scriptum : scusaci @Diemme … se noi Ingegneri talvolta rompiamo i coglioni, essendo abituati ad andare dentro ad ogni singola idea !

    Mi piace

  4. Forse avverrà questa fosca esclusione dell’ inghilterra dai commerci europei ma ricordiamoci che questa decisione dell’ inghilterra è frutto di un referendum e un giorno lo stato potrebbe fare un passo indietro come può succedere sulle decisioni che vengono dai referendum…
    Ma attenzione comunque dal passare a condannare gli “antieuropeisti” a diventare “antianglosassoni” sono posizioni rigide e poco costruttive: la motivazione dell’esito del referendum non va sottovalutata…
    La storia ci insegna di riconoscere ed arginare per tempo atteggiamenti xenofobi, intolleranti e nazionalisti…
    Piuttosto pretendiamo di più dall’unione europea….
    Cerchiamo di essere lungimiranti e di imparare dal passato…😊

    Liked by 1 persona

  5. Merito alla tema, mi sento ignorante! Ma la cosa che ho capito, e letto, dal giornali inglesi, che si son rotto a pagare la “quota” nella cassa UE.
    Che vedono sperperare e salvare paesi (come anche l’Italia) con governanti presuntuosi e arroganti, come lo e anche la Grecia! Alexīs Tsipras
    Primo ministro della Grecia!
    Per me stavamo meglio prima della UE! ma come ho detto …mi sento ignorante!
    Anzi “ignorata” e la parola più adatta!
    Buon fine settimana cara Diemme .. e anche a tutti voi amici ❤

    Liked by 2 people

  6. Carissimi, ho perso un po’ il ritmo e non ce la faccio a rispondere singolarmente anche perché, francamente, ho poco da aggiungere.
    Ho riflettuto su quello che Emaki ci ha ricordato sarebbe dovuta essere l’unione Europea, “l’Unione Europea (UE) è un’unione politica ed economica di carattere sovranazionale che garantisce la libera circolazione di persone, merci, servizi e capitali all’interno del suo territorio, promuove la pace, i valori ed il benessere dei suoi popoli, lotta contro l’esclusione sociale e la discriminazione, favorisce il progresso scientifico e tecnologico e mira alla stabilità politica, alla coesione e crescita economica, sociale, territoriale e solidale tra gli stati membri, cercando di incrementare il benessere socio-economico.”, e ho mestamente riflettuto sulla grande occasione che stiamo perdendo.

    Ho altresì riflettuto sulle manifestazioni xenofobiche in GB, quasi la brexit abbia dato la stura a sentimenti d’intolleranza che già comunque covavano (nella civilissima Gran Bretagna!).

    Insomma, l’umanità. dopo secoli di vita che avrebbero dovuto portare a un progresso umano e a un altissimo livello di civilizzazione, ancora fa pessima mostra di sé. 😥

    Liked by 1 persona

    • Eh sì…Grazie per aver colto questa mia riflessione…sinceramente è questa regressione che mi preoccupa di più insieme al l’incapacità generale di accorgersene…
      Buona serata a te! ☺

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...