I due piccioncini

piccioncini

Giuro, volevo parlarvi d’altro, ma sono proprio deconcentrata, causa ennesimo battibecco con la “coordinatrice”, né mi posso sfogare qui perché per me è una regola aurea, non parlerò mai di lavoro né qui né tantomeno su fb, ergo ripieghiamo su un evergreen: i due piccioncini.

Come i due piccioncini chi? Ma Xavier e la Pdf, chi altri sennò?

Dunque domenica mi sono dedicata al salvataggio dei dati su computer, e mi sono capitate sotto gli occhi le foto in spiaggia dei due piccioncini, scattate all’epoca del fattaccio.

Le ho guardate a lungo, e la mente è partita da sé a fare mille riflessioni.

Ho guardato lui a lungo: un estraneo che non riuscivo quasi a riconoscere. Anche lei mi ha fatto questo effetto, ma lui di più e me ne ha fatto, purtroppo, anche un altro.

Già anni addietro, in seguito a una frattura con una mia amica (non amica del cuore, questo no, ma comunque una persona con cui ero stata in rapporti di grande cordialità), notai che la vedevo diversa e lo ritenni normale, il volto amico che diventa volto nemico è praticamente un volto che da gradevole diventa sgradevole, il volto che ti dava gioia quando lo vedevi da lontano, perché era il volto della tua amica che ti faceva immensamente piacere vedere, diventa il volto irritante che ti dà fastidio incrociare e cerchi di evitare.

Ecco, mi hanno fatto questa impressione.

Di estraneo.

E di brutto.

PS: in compenso, vedere la mia di fotografia mi ha fatto lo stesso identico effetto…

 

Annunci

29 thoughts on “I due piccioncini

  1. E’ naturale, quando si è stati male per una situazione, molto male, perché il cambiamento è stato dell’altra persona, e radicale, non si vede più come prima e non si vedrà mai più come prima, perché la persona che conoscevamo in pratica non esiste più e ci troviamo di fronte a uno sconosciuto in pratica. Per questo mi sorprendevo quando tu facevi capire che eri disposta a una riappacificazione….

    Date: Thu, 21 Apr 2016 11:24:28 +0000 To: silvia-1959@live.it

    Mi piace

    • Silvia, lui è stato un buon amico, e per me ha fatto moltissimo: io non riesco a non mettere sulla bilancia il bene e il male, non riesco a non capire come possa essere stato indotto a un tale comportamento: io non mi sarei mai comportata così, ma non siamo tutti uguali, lui è un uomo fragile e io un cingolato.

      Con lei la cosa è diversa, e infatti con lei non ritengo ci siano margini di riappacificazione: lei mi ha risucchiato l’anima perché aveva bisogno di riempire i suoi vuoti, in cambio non dava niente perché, poveretta, niente aveva da dare: il resto lo sappiamo, quando si è trattato di condividere una gioia, di mettermi a parte di una cosa buona anziché dei suoi dolori, si è data (involata), nonostante io sia stata per buona parte artefice di questa sua nuova vita: che crepi.

      Mi piace

    • Non ho mai parlato di dimenticare, perché è impossibile, quello che volevo dire è che, almeno per me, sarebbe impossibile riprendere un rapporto dopo un tale comportamento, perché ci sarebbe sempre il terrore che al primo ostacolo la cosa si possa ripetere, e rivivere ancora quello che si è passato è impensabile!

      Mi piace

    • Beh, quello non potrebbe essere: hai presente quello che ho sempre scritto, dei meriti che superano i demeriti? Però è pure vero che i demeriti annullano i meriti, e se tu avevi, che so io, cento crediti e te ne sei giocato novanta, quando torni sei un pezzo da dieci, non più da cento, e non avresti mai più il potere di provocare lo stesso danno!

      Mi piace

    • Sì certo, ma la base di tutti deve essere la chiarezza. Ma il problema può essere solo mio, ognuno si relaziona a suo modo.

      Mi piace

    • Io sono sempre stata convinta di avere un carattere a piffero, spigoloso e intransigente ma, alla resa dei conti (mi sto riferendo soprattutto al mio ex amico e a tutti i buonisti sedicenti zen della sua schiatta), devo constatare di essere di vedute molto pù ampie e di animo molto più tollerante di certi sedicenti “peace and love” che alla prima occasione alzano muri invalicabili, totalmente incapaci di qualsiasi dialogo, confronto, contestualizzazione dei fatti, etc. etc. etc.

      Mi piace

    • Sicuramente….personalmente non alzo muri, ma sapendo che non potrei più fidarmi preferisco non riprendere alcun discorso che sarebbe solo finzione.

      Mi piace

  2. Per una volta mi permetto un commento un po’ così …
    togli le fave dalla tua dieta! 🙂 Ti fanno dimagrire forse, ma gli effetti collaterali sono pessimi. Le foto sono ottime messe al centro del tabellone del tiro a freccette, scatenano una mira insospettabile.

    Liked by 2 people

    • Oh oh oh, proprio stasera che c’è una magnifica minestra di fave, patate e carciofi (tanto per non farci mancare niente e no, mi ha fatto sorridere la tua battuta delle freccete me no, non gliele tirerei, tu sai che in fondo al cuore i miei sentimenti nei confronti dei piccioncini non sono aggressivi (lo so che non si direbbe, lo so, ma l’apparenza inganna 😉 ).

      Liked by 1 persona

  3. Due piccioncini … @Ginevro e @Rosa di Maggio ???
    Quien sabe ???
    Certo Tu NON volesti esser per loro canapina … e te la desti a gambe levate !

    Male facesti o bene … io non saprei
    chè distaccarsi porta grandi pene**,
    ma peggio sarìa stato il rimanere
    a far tra due da mesto candeliere,
    da spettator passiva … in tanto bene !

    ** trattasi della E di pesca ( con canna, amo e filo ) e non di pèsca, delizioso frutto vellutato ! :mrgreen:

    Mi piace

    • Mi sa che hai ragione cavaliere. In fondo mi sono autosabotata perché, checché loro ne dicessero, al momento l’unico ruolo disponibile era quello di terzo incomodo.

      Mi piace

    • Ma figurati! Abitiamo in tre luoghi diversi, secondo te io prenderei un aereo per andarli a guardare? A cavalie’, te piace sfruculia’, ma non t’allarga, so’ gli altri semmai che reggono il moccolo all’amica tua! 😛

      Liked by 1 persona

    • Spiacente cavaliere, ma l’unico dente che non duole è proprio quello! Per dirla in gergo antico, passo la vita a rifiutare pretendenti, alcuni dei quali anche niente male.

      Io, purtroppo o per fortuna, ho perso la capacità d’innamorarmi la qual cosa, con quello che ho passato, è una gran fortuna, una bella corazza contro il dolore, almeno quel tipo di dolore.

      Liked by 1 persona

  4. E ce lo dici pure … che hai perso la speranza di …. ehm …. (ri)provare “quel tipo di dolore” ?!?
    Tuuuuuuuuuuuuu l’ hai perso ed ora …. ehm …. (ari)ehm … NON ?!? 😯
    Ommioddio …. povera amica mia, a che privazioni sottoponi il tuo corpo tuttora appetibile !
    Ma … come dire ??? De gustis ( specie quelli che inclinano al masochismo ) non disputandum est : uno sceglie/una sceglie di rimanere così … e intanto i @Piccioncini tubano a gogò ‘ 😐

    Mi piace

    • Non sono sicura che i piccioncini tubino a gogò. Se lo fanno, è probabile che sia via Skype. 😈

      Per quanto riguarda me, mi basto e m’avanzo, non è che mi siano mancate storie, e tutte pressoché importanti: posso avere il rimpianto di non aver trovato l’anima gemella, ma non certo di non avere la stampella (che fa pure rima).

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...