Dipendenza da blog

Blog lampadina

E succede così, che poi un giorno non hai di che scrivere, ma la voglia di scrivere ti rimane, come una malattia, un impulso inarrestabile, che se non scrivi quasi ti senti male.

Ricordo le parole dette a Jo, di Piccole Donne, che uno è scrittore quando ha bisogno di scrivere, quando non può farne a meno, quando tutto diventa scrittura e allora forse sono pure una scrittrice, ignota quanto si voglia, che non può certo vivere dei proventi della sua scrittura, ma che scrive, scrive, scrive, pure sui tovaglioli del ristorante, esattamente come un pittore che li disegna e poi li abbandona là.

Ripasso tutti gli argomenti che mi passano sotto gli occhi, principalmente su fb, per ricercare qualcosa di cui mi vada di chiacchierare.

Imperversa la discussione sul ddl Cirinnà, io mi sto battendo per il diritto a sposare il mio piumone, visto che non faccio del male a nessuno e nessuno può negarmi i miei diritti, ma c’è anche larosaviola che ha preannunciato che scriverà un post su che cosa significhi il femminismo, e cioè essere libere di scegliere senza condizionamenti, ma non è che una non possa scegliere – purché liberamente – il ruolo di angelo del focolare, di lasciare il lavoro per dedicarsi alla famiglia: essere padrona del gioco, libera di gestire la propria vita, non significa sostituire ai propri valori quelli tradizionali maschili e farsi fagocitare da lavoro e carriera!

Punto di vista interessante, aspetto il post.

Beh, ho scritto, praticamente è come una dipendenza e il post è la mia dose pressoché, ora mi sento già decisamente meglio!  😀

Advertisements

27 thoughts on “Dipendenza da blog

  1. Per alcune persone credo che lo scrivere sia simile alla sintesi tra una passeggiata in riva al mare, la birra con un amico e l’acquisto compulsivo di un nuovo capo di abbigliamento.
    Lascia su di noi un segno che va molto al di là delle frasi sconnesse che spesso ideiamo. Per questo io la considero, più che una dipendenza, una dichiarazione di indipendenza dalla meccanicità della vita. 🙂

    Liked by 1 persona

  2. Ti capisco Diemme , scrivere è un’ottima valvola di sfogo , e dopo che lo hai fatto ti senti bene, più leggera ! :)) Ho sempre amato scrivere, di tutto un po’, quando non posso farlo a modo mio , scrivo degli appunti… Da ragazza non c’èra il pc i vari “facebook “non erano ancora stati inventati , l’unico era il diario , ne avevo scritti diversi , e forse un paio deve esserci ancora in soffitta in qualche scatolone :)) Mi rilassa scrivere. Da qualche tempo , ahimè, lo faccio un po’ meno, mi bruciano gli occhi , ma sto rimendiando, quello che ancora mi infastidisce è il bracio e la spalla , resisto per una mezz’ora poi devo terminare . ‘nnaggiaaaaa !!! Buona scrittura , non smettere mai di farlo ;))
    Buona serata e un abbraccio :))
    Rosy

    Mi piace

    • Io un diario non me lo sono mai potuta permettere, una madre ficcanaso che non ti dico, ma una volta fu proprio mia sorella che lo scardinò e mise in piazza sghignazzando le mie cose (e pensa un po’ stiamo parlando di una preghiera! 😯 ).Ora, almeno, lo so che è tutto pubblico e mi regolo…

      PS: non tocchiamo l’argomento spalla… vado avanti a curcuma, speriamo sortisca qualche effetto!

      Liked by 1 persona

    • Io invece ne ho avuto veramente un gran beneficio, da non crederci! Ma tu usi la curcuma per cucinare o la prendi in capsule? Perché ovviamente quella che usi per cucinare non basta come antinfiammatorio!

      Liked by 1 persona

    • no, usa quella per cucinare . So che quella in capsule è più tosta, ma ho il timore che sia eccessiva e avere poi delle controindicazioni, già mi è successo con delle vitamine …. Che capsule usi ?

      Mi piace

  3. CURCUMA ?!? 😯
    Nooono, @Diemme … lascia stare questa località che non presente alcun aspetto godibile, e vattene invece a Honolulu : lì sì che guarirai folleggiando fra le palme e il bambù ! :mrgreen:

    Mi piace

    • Ebbene sì, io credo che una bella vacanza mi rimetterebbe al mondo a prescindere dalla curcuma! E poi, Honolulu, sole, sole, sole! Anzi, aria e sole, anzi, aria sole e mare, che volere di più?

      Mi piace

  4. Avrà avuto pure Shakespeare il suo vuoto d’ispirazione… qualche volta.
    Si sarà chiesto anche lui se essere ( …or not to be ) scrittore.
    Che poi… anche se ti trovassi a Honolulu… io ti riconoscerei tra mille persone. Sarebbe facile.
    Chi vuoi che sia sulla spiaggia al mare, sotto l’ombrellone , con un bicchiere di pina collada e che…. sta a scrivere sul suo blog?
    P.S. Fammi sapere il post sulle femministe. Sai che ho una certa attrazione sul discorso, no? 👿

    Liked by 1 persona

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...