TAG: buoni propositi…un anno dopo

tag buoni propositi un anno dopo

Come Fulvialuna ha sottolinato in un commento, ogni tanto lei ci prova a taggarmi, anche se poi io non do seguito. Ha ragione, mi prendo la mia brava tirata d’orecchie, ma non è perché sono snobbona che non do seguito ai tag. Il fatto è che a volte davvero, mi capitano in un momento caotico e poi mi passa di mente, ma a volte certi tag vanno a toccare un nervo scoperto, m’invitano a parlare di cose di cui non voglio parlare, e anche stavolta è così.

Buoni propositi per l’anno 2015:  ora che è iniziato il 2016, e quindi a consuntivo, quali abbiamo rispettato?

«Tu vuo’ ch’io rinovelli disperato dolor che ‘l cor mi preme già pur pensando, pria ch’io ne favelli». (Dante Alighieri, Inferno, Canto XXXIII).

Ci proverò, ma non prometto niente.

Per partecipare a questo TAG ecco le  regole:

Inserire la foto del TAG che trovate qui sopra.
Citare l’ideatrice del TAG: http://www.evoichenepensate.com.
Citare anche chi vi ha taggati: Fulvialuna del blog http://tuttolandia1.wordpress.com/, che ringrazio per la sua pazienza e per la sua perseveranza nel taggarmi.
Nominare altri blog ed avvisarli della nomina.

Dunque, la domanda che mi si fa non è domanda cui possa rispondere su due piedi, o forse sì, la risposta è persino semplice: mi ero riproposta di ritrovare me stessa. Ci sono riuscita? Direi di no.

Mi guardo allo specchio, ogni mattina, da anni, e non mi riconosco. Ogni giorno mi prometto di ritrovarmi, ogni anno, nei miei buoni propositi di inizio anno, c’è sempre quel desiderio, ritrovarmi, finalmente tornare ad essere me, rivivere, riconoscermi.

Non ho portato a termine il mio proposito né nel 2015 né negli anni precedenti, e per il 2016 non ho più provato neanche a concepirlo.

Soffro disperatamente, più di questo non ce la faccio a dirvi.

 

Annunci

19 thoughts on “TAG: buoni propositi…un anno dopo

  1. Nel mio caso, non avere buoni propositi, non avere desideri, credo rappresenti una sorta di antidoto proprio contro la sofferenza. Si arriva a volte ad punto in cui la sofferenza ha bruciato tutto il combustibile e l’unica cosa da fare per vedere il fuoco finalmente spegnersi è semplicemente smettere di pompare, proprio sotto forma di sogni e buoni propositi, solo insulso ossigeno …

    Liked by 1 persona

  2. Avevate bisogno, voi due, di non sentirvi troppo marziani ?!? 😯
    Mica è facile in quest’ inferno che è la vita !
    Anche me è capitato, e capita talvolta, di voler schizzare via dalla Terra, e non per ammartare sul troppo vicino Marte dove ancora giungono gli echi delle sofferenze umane … ma per approdare oltre gli spalti in cui regna la Morte, e là perdermi e spegnermi come una stella fissa ! 😐

    Liked by 1 persona

  3. Ahè … ammazza che sintesi ! 😯
    SPAZIO, TEMPO E UOMO, eh ?!?
    E poi vai scrivenno che te s’ è fuso er cervello !
    E chi era EINSTEIN appetto a te ???
    Lui, er tempo, lo considerava come la quarta dimensjone, mentre Tu l’ amargami, gjustamente, all’ ommo e a lo spazzjo … e ne fai ‘n tutt’ uno !
    FENOMENA !!! :mrgreen:

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...