Attila, nun te regg’e cchiù!

****

Come ormai saprete mia figlia conduce vita pressoché monastica. Vive immersa nei libri dell’università, e quando stacca si immerge negli altri libri, quelli che legge per diletto e la fanno sognare.

Da sempre io e il padre cerchiamo di indurla a fare un po’ più vita sociale e raramente, molto raramente, qualche occasione si presenta.

E’ stato il caso di ieri, quando è stata organizzata con dei suoi compagni di studio una cena di fine corso. Poiché la cena era organizzata a Culonia, e come sapete io di notte non guido, stante il fatto che il lunedì sarebbe il giorno che deve passare col padre, ha chiesto a lui di riaccompagnarla.

A me non pareva vero che passasse una serata spensierata con amici! Ad Attila, tanto per cambiare, girava il boccino e non si reggeva. Litighiamo per un caricabatteria, lui ha bisogno di un caricabatteria per ricaricare il telefonino, uguale a quello della figlia, e io gli vieto di spostarlo, visto che non lo rimette mai a posto e per noi, quando il telefono è scarico, diventa un lavoro smontare casa per ritrovarlo. Dunque la figlia, in verità molto poco furbescamente, pur sapendo che il padre era in casa mia, verso la fine della cena lo chiama al cellulare e, poiche non risponde, va oltre. Poi lo richiama, manda sms, ma niente. Alla fine, si decide a chiamarlo al fisso, peccato che la cena sia oramai finita e tutti stiano andando via. Il padre, arrabbiato per il ritardo della comunicazione, pensandola là da sola, si precipita, quando lei richiama e lo avvisa che uno dei commensali abita praticamente in una traversa della nostra via, e quindi la riaccompagnerà lui.

Va beh, sarà seccante, lei sarà disorganizzata, ma non mi pare il caso di fare una tragedia! Lui invece sì, comincia a urlare, a inveire contro di me che non me lo filo proprio, e quando la figlia ritorna, tutta felice e sorridente per la bella serata, le fa una scenata epica, e lei ci ha passato la notte a piangere.

Io, francamente, non lo sopporto proprio più!  👿

Advertisements

25 thoughts on “Attila, nun te regg’e cchiù!

  1. Haitè … se il tuo racconto è veritiero ( ed io, che ti conosco, so che lo è ), avresti dovuto scrivere, Non “non lo sopporto più” ( sebbene anche qui il sor @atty ci abbia messo del suo ), bensì NON LI SOPPORTO PIU’, includendo stavolta anche @Sissi per i seguenti motivi :
    1) c’ è una cena fra amici e colleghi di fine corso, di cui, je pense, lei ( come tutti/tutte ) è stata adeguatamente informata per tempo ;
    2) è giocoforza che lei sappia che uno dei commensali abita praticamente a due passi da casa vostra ;
    3) ed infatti ci si reca con costui, e solo verso la fine della cena si ricorda di avvertire il papà, per rassicurarlo e confermargli che ha risolto il problema dell’ accompagno ;
    4) sul finire della cena, pur sapendo che cotale papà sta nel frattempo a casa tua ( spaparanzato sul sofà, I suppose ) lo chiama a casa sua, dopo l’ inutile invio di sms vari, anzichè chiamarlo sul fisso di casa vostra ;
    5) il collega vicino di casa la riaccompagna a casa …. ma già il papà, sapendola sola ( 😯 ) si è precipitato in loco … trovando …. ehm …. le lucciole !
    Ah …. ‘ste figlie !!!

    Liked by 2 people

    • Non è proprio così.

      1) L’organizzazione della cena è stata estemporanea: se ne parlava sì dalla settimana precedente, ma fino al giorno stesso non si era concretizzato niente, e un “si fa, so io dove andare” era giunto ai componenti del gruppo via fb il giorno stesso.

      2) Non sapeva che quel ragazzo abitava nella sua zona, e come avrebbe potuto saperlo? Se vado a un corso mi mi metto a chiedere l’indirizzo di casa agli altri studenti!

      3) Nei messaggi estemporanei si diceva solo che c’erano sufficienti macchine per andare dall’università al ristorante, tuttora ignoro se ci si sia recata con lui o con altri, e comunque il luogo di partenza era l’università.

      4) Non l’ha chiamato a casa sua, l’ha chiamato al cellulare, che era lontano da lui perché in carica. Ha fatto l’errore di non chiamarlo subito a casa mia ma dopo venti minuti, direi che ci sono errori peggiori nella vita (e sì, lui se ne stava spaparanzato sul divano mentre io rigovernavo la cucina e mettevo su bucati, in compenso mi teneva compagnia col suo malumore e le sue sceneggiate zeppe di imprecazioni).

      5) Il padre non si è recato il loco trovando lucciole, ma è stato fermato dopo cinque minuti che era partito da casa, cioè appena lei ha realizzato che avrebbe potuto usufruire di un passaggio e l’ha fermato il prima possibile. Seccante aver tolto la macchina dal parcheggio, aver corso (per cinque minuti) col pensiero che la figlia era sola e abbandonata, ma anche qui, tutta quella scenata piena di insulti e sono già tre giorni che non le parla, mi sembra assolutamente sproporzionata e fuori luogo.

      Mi piace

  2. Sono stato colto da un’idea geniale. Tua figlia deve farsi la patente!
    E guarda caso io avrò, ora che lei ottiene il patentoso lasciapassare, giusto una splendida Renault Twingo euro -1 da vendere ad un prezzo molto abbordabile. 🙂

    Liked by 1 persona

  3. O specchio, mio specchio ( etc, etc, ) com’ è che ancora non ti sei fatto così scabro ( magari a gradini …. ) e duttile acciocchè io mi ci possa aggrappare senza andare cor culo pe’ tera ??? 😯
    Sorvolo sulla tua risposta …. mamma scusevole, ma almeno fammi qui sottoporre al giudizio dei tuoi lettori codesto fatto : mio figlio/mia figlia frequenta un corso universitario, inizia a conoscere i suoi colleghi/le sue colleghe, di certo, all’ atto della presentazione, NON chiede l’ indirizzo del collega con cui comincia la reciproca conoscenza, ma subito dopo ( e certamente NON alla fine del corso … ) NON E’ GIOCOFORZA VENIRE A SAPERE, RECIPROCAMENTE, “DOVE SI ABITA” ??? Nel mondo degli umani civili, così avviene !
    Infine, e concludo, cara la mia arrampicatrice instancabile di specchi più o meno fatati, dici a @Pjpery che l’ idea di far prendere la patente a @Sissi E’ BUONA ??? 😯
    Macchettevenisse la podagra a vento … io è ‘na vita che te lo sto a dì …. e chiamo a testimonio svariati tuoi post sull’ argomento della patentazione !!! 👿

    Mi piace

    • 1) Non era un corso universitario, era un corso extra tenuto presso l’università, ma di 5 o 6 lezioni in cui non c’è stato il tempo di interagire e affiatarsipiù di tanto (anche perché mia figlia, che te lo dico a fare, arriva sempre in ritardo e quindi si precipita al suo posto perdendo ulteriori occasioni di scambio).

      2) La risposta a Pj era ironica, e senz’altro lui l’ironia l’ha colta: sono tre anni che mi sfiato con mia figlia che deve prendersi la patente, e a me si è unito il coro di tutti, non c’è persona che incontri mia figlia senza dirle che si deve prendere la patente!

      Niente specchi caro mio, niente specchi… con le mie doti – nulle – di arrampicatrice passerei la vita col sedere a terra! 😛

      Mi piace

  4. Ah …. un calcio di rinvio del pallone “alla sanfasòn”, pur di allontanarlo dalla tua area di rigore !
    Debbo confessare, che non manchi mica di argomentazioni mirate alla sconclusione ! :mrgreen:

    Mi piace

  5. Toc toc toc … c’ è qualcuno ???
    @Attila ?!? 😯
    Ecchè ci stai a fare …. spaparanzato sul divano ???
    Aspetti @Diemme ?!? 😯
    Nooooono … Lei oggi non rientra !
    E tu ???
    Ahò …. ma nun l’ hai letto er poste ???
    Quela poareta … NUN VE REGGAE PPPIU’ !!! 👿

    Mi piace

    • No ti prego, non mi far difendere Attila! Dei messaggi non si ha mai la certezza che siano stati letti, sono asincroni, a volte arrivano anche in differita di ore, o uno può avere il telefono spento, o rotto. Gli sms vanno bene per gli auguri di Pasqua, Natale e Capodanno, non per un messaggio urgente!

      Mi piace

  6. Cheppoi, lo volemjio dì, @Attila bbello,
    mamma t’ aspetta a casa, nun tardare ….
    portaje ‘n fjiore : lei s’ aspetta quello,
    pe’ mettelo co’ te supra l’ artare !!! :mrgreen:

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...