I regali di Natale

regalo_ragazza_regalo_donna

Oggi leggevo questo articolo, sugli errori da non fare, nella scelta dei regali, per evitare brutte figure (perché sicuramente tutti voi mi farete un regalo, e già da tempo siete lì che vi spremete le meningi a pensare cosa mi farebbe piacere  😀 ).

Allora ho deciso, siccome sono buona e mi rendo conto che azzeccare un regalo con me è impossibile, di darvi un piccolo aiuto nella scelta.

Evitate: profumi, candele, saponette, creme e ogni tipo di bagnoschiuma, bracciali, collane, anelli, orecchini e chincaglierie in genere (ammesse solo le spille, di quelle faccio uso industriale), tazze, tazzine, mug e assimilati.

ACHTUNG: per i soprammobili è prevista la pena di morte.

Evitate anche i libri, non ho più un briciolo di spazio per metterne ancora, e il tempo per leggerli (ammetto, anche la voglia) è ridotto al lumicino.

Se mi regalate biancheria e pigiami (graditissimi!), evitate di cercare di non offendermi comprando una taglia umana, che tanto poi non mi entra e va ad aumentare il volume delle cose che non utilizzo ma mi tolgono spazio: io porto una taglia disumana, la 6^, anche 7^, porto la XX(X)L, non fate complimenti, la realtà non mi ha mai spaventato!  :mrgreen:

Se la vostra intenzione invece è quella di “un pensierino” dateci giù con le presine, che tanto ne bruciamo in continuazione e quindi servono sempre. Niente aggeggi elettronici per carità, né accessori dei medesimi, non siamo consumisti, il vecchio cell va benissimo e me lo terrò fino a che non morirà di morte naturale.

Sfacciata? No, solo depressa da un armadio a sei ante doppia stagione (e che quindi fa dodici ante) pieno di roba che non uso, pensili che non si chiudono, libreria che strabocca e tutto il resto in terra.  😥

Comunque il regalo più gradito è niente, soddisfa le mie esigenze, non occupa spazio e, soprattutto, non mette in soggezione  😀

Buone feste a tutti!  ❤

Advertisements

22 thoughts on “I regali di Natale

  1. Allora, se potessi ti regalerei un vassoio con i dolci che solitamente faccio a natale, un piccolo assortimento di nepitelle, pignolata, pitta mpigliata, turdilli e scalille. Si, potresti ingrassare, ma generalmente i dolci si mangiano in compagnia e credo che tua figlia ti lascerebbe il piatto vuoto. In effetti quest’anno ho pensato di regalare al mio ragazzo un cesto pieno di leccornie del suo gusto preferito. Perchè se penso a maglie, pigiama, profumi…. è incontentabile!

    Mi piace

  2. La cosa migliore, per evitare errori, è non fare regali. Non mi piace sentirmi obbligata, del resto anch’io dico chiaramente che non ne voglio. Io prendo alla lettera il detto “basta il pensiero”… un pensiero ce l’ho per tutti, non costa nulla, non mette in imbarazzo ed è la cosa che mi rende davvero felice. 🙂

    P.S. Della serie “predicar bene e razzolar male”, penso che alla fine i regali li farò. 😦

    Mi piace

    • Sono una minimale, con esigenze prossime allo zero. Per il resto preferisco Atene 😉

      PS: forse anche per questo mia figlia dice che sono un uomo? Sono quella che al bagno ha due prodotti, il sapone e lo shampoo, punto.

      Mi piace

  3. Un profumo CHANEL N. 5 ???
    Si …. mi piacerebbe assai regalartelo, così anche Tu, abbenchè ( avverbio attinto al vocabolario diemmense ) poco incline alla dieta, potresti rispondere al colto e all’ inclita : “Quale pigiama indosso, quando mi corico a letto ??? Chanel n. 5 !”, facendo in tal modo rivivere la memoria dell’ indimenticabile @Marylin Monroe ! 😀

    Mi piace

    • A parte che io sono infinitamente più bella di Marylin Monroe, ti rendi conto che per farmi un pigiama di Chanel n. 5 ne occorrerebbero svariati litri?

      Mi piace

  4. Ommamia. anvedi che me dichi :
    t’ avevo in còre “sirfide” marina,
    emmò, pe’ la mjia strenna natalina,
    me dichi ch’ hai ripreso i pesi antichi ! 😯

    E dunque de Scjianèl numero cinque
    ce ne volesse ‘n armadjio a sette anta :
    ggnjente paura, @Djiè, te dò comunque
    er profumo Scjianèl CENTOCINQUANTA !!! :mrgreen:

    Mi piace

  5. ~da qualche anno in casa niente più regali a Natale,certo era simpatico aprire i pacchettini,la sera ,ma c’ era mia mamma lo facevamo sempre.Ora è inutile,diventa stressante…il.regalo migliore è stare insieme con la persona alla quale si è affezionati. Buona notte carissima,sempre bello passare da te😊

    Liked by 2 people

  6. In Natale che verrà … e tutte le altre feste, anche laddove ci vedessero soli ( … non per scelta ), saranno comunque dolci e struggenti, poiché NON esiste, mai, alcuna solitudine se apriamo gli occhi dell’ anima ed accendiamo la luce nel nostro cuore !
    Sì …. quelle parole tenere “Non ritardare …. copriti, col freddo che fa !”, nè il tempo le potrà cancellare o sbiadire, né l’ inverno riuscirà raggelarle, né le brutture del mondo potranno, mai e poi mai, coprirne il suono di quell’armonia dolcissima che ci fa, non ostante tutto, vivere ancora!

    Liked by 2 people

  7. So che alcuni blogger mal vedono i “like” di commentatori/commentatrici ai loro post, e ne sono quindi infastiditi, specialmente quando chi l’ appone si limita solo a questo, senza commentare o scrivere alcunchè .
    A me tuttavia, che sono un No-Blogger ( e che tale mi piace restare ), questi “like” ai miei commenti non soltanto mi fanno assai piacere, ma anche mi inorgogliscono, poichè testimoniano che, almeno una volta, son riuscito a toccare le corde di chi mi legge !
    Così i “like” al mio commento precedente di @Valentino ( addirittura 4 o 5 ne avresti voluto mettere, sensibilissimo amico mio ??? ), di @Lucetta e di @Quelfilosottile …. mi hanno commosso, e credo che, ormai, fanno parte integrante e inamovibile di quanto ho scritto, così come quelle voci, apparentemente perdute, dei nostri amatissimi cari “Non ritardare … copriti, col freddo che fà !” fanno parte integrante, e dolce, del nostro cuore !
    Grazie … amici miei !
    @CavaliereErrante

    Liked by 2 people

  8. Tu mi conosci amico mio. Nella nostra camminata da No-Blogger ci siamo spesso incrociato le strade. Poi, tu sai, quando c’è qualcosa che non condivido io non ho nessun timore di esprimermi. Ma anche quando qualcosa viene espresso in sintonia con quello che penso mi sento in dovere di farlo sapere.
    Per quanto riguarda il tuo commento devo dire che – pensando e ripensando – al commento di @quelfilosottile ho avuto subito un bocca un pre gusto di amarezza. Quel “ma c’ era mia mamma, lo facevamo sempre”…….. seguito tristemente dal desolante “ora è inutile,diventa stressante”, mi ha amareggiato. E mi sono chiesto….
    “ALLORA CHE SENSO HA PIÙ IL NATALE?” Se tutti (dalla padrona di questo blog) si lamentano e sentono un peso (e non più una gioia) nel dare… nel ricevere un regalino?
    Non un regalo.
    Non qualcosa di unico.
    Non sensazioni forte.
    Ma quel pacchettino piccolo… rosso…. non più alto di un mazzo di carte (piacentine).
    La bellezza del “chissà cosa c’è dentro”?
    L’emozione nel aprire il regalo.
    La brillantezza dei occhi affamati di curiosità.
    Non centra cosa mi hai regalato. Ma ti ringrazio per i attimi di gioia nel scoprirlo.
    Ora capisci, caro @cavaliere perché le sue parole mi hanno colpito tanto?

    Liked by 1 persona

    • Beh, a me piace fare i regali, ma non piace farli sotto pressione, tipo col fucile puntato che DEVI. Oggi ne ho fatto uno a mia figlia, l’ho incartato in una scatola che mimetizzasse il contenuto e l’ho messo sotto l’albero ❤

      Liked by 2 people

    • La pressione c’è soltanto dentro di noi D. Non esiste DEVI. Pensa a quei bambini che ti regalano un un qualche pupazzettino (di provenienza cinese, che te lo vendono “due x un euro”). Tu lo prendi e già pensi in quale cestino arriverà. Ma i suoi occhi, le sue “allora? ti piace? ti piace il mio regalino?” ti fanno stringere il cuore. E sai che sarebbe cosi mostruoso a non accontentarti di quel unico desiderio di un regalo fatto col cuore. Con sincerità. Con innocenza.
      Con gioia.

      Mi piace

  9. DEVI ?!? 😯
    E perchè mai, @Diemme cara, uno dovrebbe sentire in sè questa “costrizione a regalare” a Natale ???
    Forse perchè negozianti senza scrupoli e/o produttori avidi … già da Pasqua hanno iniziato a martellarci con assurde pubblicità natalizie ( la peggiore : un nugolo di bambini ‘non bambini’ che, elegantemente griffati, si abbuffano di panettoni e pandori cantando a squarciagola “a Natale … a Natale devi fare di più” … 😯 ), imbandendo vetrinone e vetrinette di scintillanti materiali inutili e adornandole con pacchiani addobbi natalizi in attesa di piazzarci davanti falsi babbinatali e finti zampognari messi là ad adescare gli incauti passanti???
    Chi ama sinceramente donare ripudia questo rimbombante, e osceno, spingere a comprare, evita le luci ( false pure loro ) del falso Natale, ed al chiasso preferisce il silenzio, e si aggira lieto verso i piccoli negozietti con poca e umile roba, e le libreriole dell’ usato, e le bancarelle vere dell’ artigianato vero, e gli angoli del buon gusto NON urlato e conclamato . E avendo sempre nei suoi pensieri chi ama, sa scegliere il piccolo-grande dono che intende regalargli “proprio deponendolo” accanto all’ albero di Natale con tanto di lucine intermittenti ( e magari con le poche palle, o composizioni, di vetro da appendere sui rami dopo averli spruzzati di ovatta che sembri neve, gli stessi ornamenti che sua madre gli metteva da bambino ), affinchè possa essere scartato la fatidica notte del 24, e tirato fuori dal caratteristico incarto non senza sorpresa ed emozione .
    E a chi non c’ è più, quale dono più bello è del ricordarselo “anche” a Natale, e del sentirselo accanto come quando, lui o lei in vita, si stringevano l’ un l’ altra scambiandosi parole e gesti di struggente affetto non mai perduto, non mai dimenticato ???
    Non mi sono mai iscritto al club del “consiglio per gli acquisti”, nè tanto meno alla urlante marmaglia di grandi e piccoli del “a Natale … a Natale si può fare di più” maggnjianno e bbevenno come ‘n invasato alimentare, ma mai, e dico mai, ho rinunciato a regalare qualcosa “anche” a Natale, fosse pure un semplice sorriso, o una stretta al cuore che venisse da dentro !

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...