Mangiare da soli

donna-sola-al-ristorante-q

Se c’è una cosa che io amo moltissimo fare è mangiare da sola. L’ho sempre fatto, anche quando andavo in trasferta coi colleghi, i primi due o tre giorni, per ambientarci, tanto tanto si mangiava bene, ma al terzo o quarto mi ero già defilata.

Idem quando ero donna in carriera, e magari tornavo tardi a casa e allora mi fermavo alla prima pizzeria e mi rilassavo un po’, leggendo qualcosa nell’attesa che mi servissero.

Poi un giorno ho scoperto che alla gente fa tanta pena vedere qualcuno che mangia da solo, che dà un’idea di enorme solitudine e che suscita compassione: ohibò!

Questo mi è venuto in mente parlando giorni fa con una mia amica, alla quale raccontavo quanto velocemente fossi costretta a mangiare a pranzo e lei mi ha chiesto: “E gli altri”?

“Beh, gli altri per lo più se lo portano da casa, o sono addetti ad altri uffici in cui non ci sono i tempi stretti dei nostri”.

“E tu mangi da sola?”.

Sono caduta dalle nuvole: certo che mangio da sola, come altro vuoi mangiare?

“Per me è inconcepibile” risponde lei, “Il pranzo è un momento di aggregazione e di condivisione, io non ci rinuncerei per nulla al mondo!”.

E voi?

Annunci

40 thoughts on “Mangiare da soli

  1. A me sinceramente non piace mangiare da sola, nella pausa mi ritrovo con alcune colleghe e passiamo la pausa assieme, se sono a casa e sono da sola a mangiare, opto per qualcosa di veloce e non apparecchio nemmeno 😉

    Mi piace

    • A me mangiare al ristorante da sola piace moltissimo, mi rilasso come mai mi capita nella vita! In ufficio invece, dove il tempo è già poco, mi ci manca solo di dover pure parlare con qualcuno!

      Mi piace

    • Anche noi. Tolti i dieci minuti per raggiungere il locale e i dieci per tornare ne rimangono dieci, compreso il tempo di servirci il cibo al buffet: mi ci manca solo di fare conversazione!

      Mi piace

    • Noi non abbiamo mensa in ufficio. Chi se lo porta magari esce per un caffè, ma io non riesco a prepararmi neanche la cena, figuriamoci il pasto per giorno dopo! Magari vado al supermercato e compro qualcosa, ma sempre sola, abbenché in ufficio, mangio. Diciamo che può capitare di stare nella stessa stanza mentre uno lavora e l’altro, rigorosamente per conto proprio alla propria scrivania, mangia.

      Mi piace

  2. Io, a volte, faccio di necessità virtù. Mi accosto in un autogrill, mangio un singolo piatto con molta calma. Spesso scrivo un racconto. Spesso mi rilasso troppo e sono costretto a fermarmi pochi chilometri più in là a dormire.

    Mi piace

  3. Io spesso mangio da sola per necessità, e penso che forse è proprio questo che mi fa apprezzare di più i pranzi in compagnia… ma non mi sento sola a pranzare in pace, sarà forse anche questione di abitudine… 😉

    Mi piace

  4. Mangiare a casa o al lavoro da sola non è un problema, ma uscire in pizzeria, al bar o al ristorante da sola no, mai fatto perché non mi piace, piuttosto mangio qualcosa al volo a piedi o in macchina.

    Mi piace

    • Usscire da casa per andare a mangiare da sola certo che no, eventualmente mi regolo come te, compro qualcosa e me lo mangio o lì o lo porto in casa, ma se sto tornando dal lavoro e magari è quasi mezzanotte, hai lavorato dalla mattina senza alzare testa, quale migliore relax che entrare in un ristorante e farsi servire e riverire, senza preoccupazione alcuna, neanche quella di accendere un fornello?

      Liked by 1 persona

    • Ma il qualcosa da infilare al forno lo devi avere, e quindi aver comprato, e poi comunque questo comporta piatti da lavare che, ripeto, se sei donna in carriera che esce la mattina e rientra tardissimo la sera, magari il tempo non ce l’hai, e quel poco che hai lo usi per dormire, lavarti, organizzarti per vestire… non dico studiare gli outfit, ma almeno lavare e stirare!

      Liked by 1 persona

  5. Anche io ho sempre avuto l’opinione che mangiare da sola fosse incredibilmente triste, soprattutto perché mi sembrava un momento troppo veloce e solitario. Nella pausa pranzo mi ritrovo con le colleghe e pensa che alcune si sono anche organizzate per fare i turni con il cucinare le pietanze che spettano un giorno ad una ed un giorno all’altra. Io non sono regolare nel prepararmi il pranzo, quindi mi sono tirata fuori, però non disdegno di sedermi con loro e trascorrere quell’oretta insieme in cui quantomeno divaghiamo!

    Mi piace

    • Per me è una vera pacchia. Quando esco con le amiche e si ride e si scherza e passano le ore è diverso, è un momento di socializzazione e convivialità, ma in quel caso si mangia mentre si sta insieme, non si sta insieme mentre si mangia! 😉

      Mi piace

  6. A me piace molto mangiare da sola. Fatico molto invece quando devo mangiare in compagnia soprattutto se le persone sono molte. Le uscite a cena quindi sono studiate e dedicate solo ai veri amici. Se devo uscire a cena in compagnia, tanto per farlo, preferisco restare a casa a leggere un buon libro. Essere “orsi inside” ha anche i suoi pregi…. Buon fine settimana 🙂

    Liked by 1 persona

    • Anch’io sono così, la compagnia solo di buoni amici, la zavorra per riempire i vuoti non mi serve, sto benissimo con me stessa. Restare a casa il sabato sera, soli, a leggersi un libro, significa coccolarsi (se poi uno in poltrona a leggere un libro ci si mette dopo un buon bagno caldo e profumato, magari fatto al lume di candela, la felicità è perfetta 🙂 ).

      Mi piace

  7. sinceramente non amo mangiare da sola , mi piace mangiare assieme a qualcuno ( una, due persone) il mangiare assieme aggrega molto, aiuta a conoscere le persone 🙂 Un’altra cosa che mi piace ..è mangiare in tranquillità , comodamente seduta , senza “pressia” ( premura) come diciamo qui. Buona cena per stasera …
    Un abbraccio ;))
    rosy

    Mi piace

  8. Io ho appena mangiato da sola nel breve break tra lezioni e riunione pomeridiana.
    Personalmente non andrei mai a cena da sola, intendo fuori casa naturalmente. Pranzo e cena posso pure condividerli ma c’è una cosa che DEVO fare da sola: la colazione!
    Al mattino sono intrattabile, nessuno potrebbe sopportarmi. E poi mi alzo presto per fare le cose con calma: mangio, apparecchio per gli altri, metto a posto le stoviglie, pulisco bene tutta la cucina (o quasi…), poi in bagno ho i minuti contati per lavarmi, truccarmi e pettinarmi. Poi mi devo vestire e guai se la sera prima non preparo tutto (mio marito dorme quando esco di casa, non posso accendere la luce…), abiti e accessori. Insomma, avere chiunque tra i piedi mi sconvolgerebbe l’organizzazione e perdere anche solo 5 minuti significa metterci almeno il doppio solo per uscire con la macchina dal cancello del garage. 😦

    Mi piace

    • Anch’io la colazione DEVO farla da sola, praticamente quelli della mattina sono gli unici momenti per me stessa, con me stessa. Io non sono intrattabile al mattino, ma ho bisogno di quella decompressione che non ho mai dopo una giornata di lavoro, e allora almeno prima di cominciarne un’altra mi serve! A volte la mattina mi alzo e mia figlia deve ancora andare a dormire, neanche apro gli occhi e già mi sta addosso e allora, con tutto il bene che le voglio, mi metterei solo a piangere.

      Liked by 1 persona

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...