Quale donzella sposare

scopa saggina

Visto che amate tanto le mie storie (Cytind dice che forse la mia missione è questa, di novella aeda, mentre Aida afferma che i miei racconti sono parabole), ve ne racconto un’altra.

C’era un giovane nobile che era indeciso su quale sposare tra tre fanciulle d’alto lignaggio; chiese allora consiglio alla saggia nonna, che si offrì di conoscerle. Le tre ragazze si presentarono ansiose, una alla volta, dall’anziana signora, dal cui parere dipendeva la loro sorte.

La donna le aspettava nella sua stanza sulla cui porta, in terra, si trovava una vecchia scopa di saggina.

Entrò la prima ragazza, tutta in tiro imbellettata e, vista la scopa sulla quale stava quasi inciampando, la scavalcò soffocando a stento un’imprecazione.

La seconda ragazza, anch’ella tirata a lucido e decisa a dare il meglio di sé, vista la scopa sollevò lievemente le vesti, fece graziosamente un saltino e la scavalcò.

La terza ragazza, entrando e vedendo la scopa in terra, si chinò e la raccolse.

La nonna, senza alcun dubbio e indipendentemente da come le ragazze si fossero raccontate e avessero tentato di piacerle, consigliò al nipote di sposare senza esitazione la terza ragazza.

Questa storia mi è venuta in mente stamattina, quando alle 7:15, pronta sulla porta di casa, dopo aver rigovernato la cucina, stavo apprestandomi a prendere le due buste di rifiuti che avevo preparato, umido e plastica, da aggiungere alla mia ingombrante borsa e a un’altra sporta con le mie cose (colazione, libro, etc.) che mi porto sempre dietro.

Ingombra, con il cappotto già indossato, mi chinavo per prendere un pacco e ne cadeva un altro, mentre temevo che la busta dell’umido cedesse.

Passa mia figlia, mi vede china e, mentre io stavo per chiederle di prenderne uno lei o quantomeno di passarmelo senza che mi chinassi ancora, mi dice “Mamma mia, con questo sederone occupi tutto l’ingresso!”.

Ecco, suppongo che non ci sia bisogno di spiegare l’associazione di idee… diciamo che mia figlia, al momento, non è da sposare!

Annunci

46 thoughts on “Quale donzella sposare

    • Non è che io creda di essere anoressica e che non prenda atto della realtà, certo che quando sei in difficoltà se una persona invece di aiutarti ti sfotte pure, bene bene non la prendi…

      Mi piace

  1. Inver paràbol sono i tuoi racconti
    e lieto assai il leggerli ogni volta,
    specie se alla dieta NON fai sconti
    e il digiunar NON trovati sconvolta !

    Ma stai attenta, o promittente amica,
    che bere a forza il succo dell’ ortica,
    NON ti fà bene … ti toglie luce agli occhi
    e gli acquisiti “PRO” sono farlocchi ! :mrgreen:

    Mi piace

    • Parlavo in senso lato… le persone che invece di rimboccarsi le maniche deridono non mi piacciono affatto, e il fatto che si tratti di mia figlia non cambia la mia opinione – pessima – su questo tipo di comportamento idiota e distruttivo.

      Liked by 1 persona

    • Scherzavo! Capisco l’irritazione. Ho ucciso persone per molto meno 😉 ed ho chiamato per anni culosecco l’ultima che ha osato darmi della culona.
      Non perché non lo sia, anzi
      A maggior ragione mi sarei arrabbiata in un’occasione cosi
      Buon venerdì

      Liked by 1 persona

  2. Il sederone delle mamme. Ce lo dico anche io a mamma che ha un culone che occupa lo spazio della cucina. Però, a differenza di te, quella che si sovraccarica di buste sono proprio io! P.S. grazie per avermi citata.

    Mi piace

    • Quella del consulente nudo credo sia una storia realmente accaduta, anche se non ti saprei dire dove. Un’azienda in crisi chiamò come consulente per i suoi problemi uno di quei guru che analizzano le aziende, trovano il problema, lo risolvono e le fanno rifiorire. Questo era in vacanza da qualche parte, e si presentò in abbigliamento piuttosto casual, tipo bermuda, sandali, canotta a fiori. Quando si presentoò all’ingresso dell’azienda non lo fecero entrare, e quando dichiarò di essere chi era lo presero per matto. Alla fine l’equivoco fu chiarito, si dovettero profondere in scuse, stendergli il tappeto rosso e chiaramente retribuirgli – profumatamente – tutte le ore sprecate a causa del “malinteso”.

      Questo fa il paio con l’altra storia che raccontai qualche giorno fa, del tipo non ammesso al banchetto a causa del suo abito, che tornò vestito in ghingheri e cominciò a rovesciarsi il cibo sugli abiti, spiegando che, visto che avevano chiaramente dimostrato che erano stati i suoi abiti ad essere invitati e non lui, era giusto che fossero loro a usufruire del rinfresco: entrambe giuste lezioni per chi giudica la gente in base all’abito!

      Questa si a

      Liked by 1 persona

    • e’ una storia che si può leggere anche su internet, comunque, Charlie Chaplin era il mitico attore del personaggio Charlot, imbranato ma simpatico del cinema muto. Partecipò anonimamente ad una competizione dove si premiava il sosia di Charlot e vinceva chi, oltre alle somiglianze fisiche, doveva saper fare le stesse movenze. Ebbene. Charlie fu classificato terzo!!!!!

      Mi piace

  3. Ma perchè pensi che possa sposarsi a questa età? Ma no povera!
    Poi sul sederone ti voleva fare un complimento, una tenerezza, solo che quelli di oggi usano altri termini (tipo meli: mammy bella c’hai “più di mezzo secolo” ridendo. carina 😦 )

    Mi piace

  4. Questi figlietti … oddio che angioletti,
    stan dove stanno, stan dove li metti,
    ma a Mamma @Dì, e a Mamma @FulviaLuna
    quanto a ironia non ne risparmian una !
    Ora è l’ età …. ed ora è il sederone,
    ma sempre lor le metton nel secchione !!! 😯

    Liked by 1 persona

  5. Oh, finalmente scopro cosa stava accadendo stamattina al di là del quintale di glutei con cui avevi riempito la stanza ed eclissato le tue faccende ^_^

    Mi piace

  6. @Sissi, ribalda … mamma tua la irridi
    per quel popò di tondo sederone ??? 😯
    guarda che l’ extra-large, ben più del midi,
    piace a noi maschi … e sempre dà emozione ! 😀

    Mi piace

  7. Me so’ svejiato … con un serto ‘n testa
    de gran poeta in gergo romanesco,
    fioriscjie la mimosa e puro er pesco :
    quanno che scrivo, è sempre ‘na gran festa !!! 🙂

    “Ma nun sarà che sei troppo bborjioso” ?!? 😯
    Dice la mi’ commare un po’ gelosa …
    “Ennò – io jà risponno – è che la rosa
    me renne er verso tenero e bbrjioso” !

    Cheppoi, lo volemjio dì, commari mjie ???
    Quanno ch’ è @Sissi e mamma sua @Djiemme
    a ispiramme, eppuro l’ antre zzjie,
    er verso mjio vola e va a Bbettlemme !!! 😀

    Mi piace

    • Io ‘nvece me so svejata tardi,
      co’ la testa che sta’ a fa’ girotonno,
      me guardo sconsolata tutti i lardi,
      e penso che ce resto a fare ar monno.

      M’ha detto proprio adesso un gran dottore
      che forse er mio è ‘n problema d’insulina,
      e me sto qui a tormentà da ore:
      perché io nun ciò mai pensato prima?

      Anzi peggio, io ciò pure pensato,
      e sto penziero mio l’ho trascurato:
      sarò ‘n tempo pe’ fa ‘na marcia indietro,
      oppure mo me tengo er mio didietro?

      Che poi nun è er didietro er gran problema,
      è che sta cosa poi se fa diabete,
      che non è cosa che affronti senza tema,
      è un brutto male, e vittime ne miete!

      Ah, come vorrei mette a testa a posto,
      ed evita’ la roba zuccherina,
      che poi lo zucchero sia semplice o composto,
      sempre me fa produrre l’insulina!

      Liked by 1 persona

  8. Ahà … cjà risemjio ??? 😯
    Spechjio mjio @Specchjio …. e così via !
    Tu ( e dico Tu medesma … ) scrivesti : “Ah, come vorrei mette a testa a posto,
    ed evita’ la roba zuccherina,”, onde se ne deduce che non eviti, ossia che ti sgargarozzi, “roba zuccherina” !
    Allora …. ma te lo faccio spiegare da San @Pietrino da Fracasse !
    Vieni avanti …. San @Pietrì, e rendi edotta @Diemme !
    Ordunque Tu, o foemina @Diemme, abbenquidde lo Domine Deo nostro avette a fàcere “omnivora”, te vai a sgargajozzare de roba zuccherina, e ciovè de pane, et de mancarrè, et biscotti, et merendine, et gilata, et altera roba de lo diabbolo, sine numquam magnattere, a le fina de lo bilanciamento de lo cibo, et bistecca et/aut altere substantiae animali et vegetali ! 😯
    SUMARA !
    Etiam li pargula avettero a scire che, da la roba zuccherina, deriva l’ insulina e da chilla lo malo diabete, e da chisto, si nunquam curato co li justi mezzi, lo ammaloramento de lo corpore infino a sora morte !
    Et poi, da alteri poste tua, avetti a cognoscere che tieni in domo ‘na bella fija da maritare !
    E così, me sembra jiusto lo consilium de lo @Cabbajere :
    SMALTISCI TUA FIGLIA …. E MARITA LO DIABETE, QUANNO ISSO TE VENISSE A TROVA’ O ANTE O POSTEA” !!! :mrgreen:

    Liked by 1 persona

    • Due mele al giorno a pranzo e una verdura a cena… e sono ingrassata due chili!

      Inoltre un test ha stabilito che se fossi un presidente degli Stati Uniti sarei Obama: non ho più ragione per vivere!

      Mi piace

  9. Fanculo al test ( come le perle farlocche del web, anche i test, o i quiz, webiani sono materiale insulso & dannoso ), e …. ehm …. evviva @Obama, ma che c’ entra costui ???
    Se Tu fossi presidentessa ( e non “presidente”, l’ aumento di peso mica ti ha fatto cambiare sesso …. ), saresti …. ehm … San @Pietrino ?!? Diglielo Tu ! 🙂
    O sancto Dommene, ancora hanno a esistere umane gentes che faciunt li teste, et illibus credunt ?!? 😯
    E Tu quoque, bona & morbidosa @Diemme, hai a fàcere facta chilli arzigogoli de lo diabbolo ?!?
    SUMARA !!!
    Li astra – che semper roba de lo Dommene nostero sunt – avettero a dicerèmme che, sì Tu fussi lo presidente de li USA, chilla terra violenta & ligata a lo soldo, chilla terra strappata a li poveri @Pellirosse, chilla terra indove se strupra e se ammazza, sarìa di nuovo ‘no paradiso terrestre ! Da lo momento che Tu, co lu potere concessoti e l’ onestà tua propria, riporteresti ivi la pace, la cumcordia e lo rispecto pe la dignitate humana, l’ amore libero fra fimmine e ommini, e la loro ‘voluntas vivendi’ siconno lo fine de lo Dommine, lo colunque isso fusse ! 😀

    Mi piace

  10. Oggi mi sono sfiatata perché facesse qualcosa, ma niente. Mi sono impuntata a non pulire la sua stanza, che da due mesi almeno non viene spazzata. Io non ci entro neanche più, mi viene la depressione, oltre che l’asma. L’ho diffidata dal fare l’albero di Natale sullo sporco, domani giuro che se lo trovo fatto in queste condizioni lo faccio a pezzi, e non verrà mai più ricomprato, non in casa mia e non fino a che ci sarò io. Le ho chiesto di stendere i panni e non l’ha fatto, e siccome l’unica superficie libera era la tavola da stiro, ha sparso le sue cose là sopra, mettendo in orizzontale il ferro che ha iniziato a perdere acqua, chiaramente senza che lei se ne avvedesse.

    Per terra, sotto l’acqua gocciolante, dei documenti caduti….

    Mi piace

  11. Mi spiace dirtelo Diemme, ma secondo me la colpa è tua! Sei tu che l’hai protetta, curata, salvaguardata dalle fatiche e dalle noie. Lei ti ha vista sempre felice nel provvedere a lei….come puoi pensare che ti ricambi con una indelicatezza? Potresti offenderti e sentirti umiliata…non ti pare????
    Consolati dal fatto che…quando avrà una sua vita….riconoscerà di essere tale uguale a te!

    Un sorriso

    Nives

    Mi piace

    • Non è così. L’ho curata e protetta, vero, ma salvaguardata dalle fatiche mai. Stiamo parlando si una ragazzina che fin dal primo anno di liceo, all’uscita dalla scuola, passava al supermercato, faceva la spesa, arrivava a casa e si cucinava il pranzo, finendo per mangiare alle quattro!

      Io sono assente dalla mattina alla sera, e mia figlia ha dovuto imparare ben presto a cavarsela da sola.

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...