Tu quoque?

Non è il coltello che ferisce

Advertisements

18 thoughts on “Tu quoque?

  1. Ah … nun è er cortello che ce feriscjie, ma è la mano che l’ impuggnjia ?!? 😯
    Ahò … sai che soddisfazzzjione, quanno ce ariva ‘na cortella ar core, aricordasse de sta bbella perla de saggezza !?! :mrgreen:

    Liked by 2 people

    • Ma dai, stiamo parlando metaforicamente! Il male fatto da una persona che amiamo, da cui ci saremmo aspettati lealtà e magari addirittura un atteggiamento protettivo, ferisce molto di più del male fatto da un nemico o comunque un estraneo!

      Liked by 1 persona

  2. Ah … stavamJio parlanno solo metaforicamente ?!?
    Maccheppeccato …. 😦
    Quanto me pjiaceva ‘sto bber “perlone de saggezza” cha cjài postato, e cjiovè er fatto che, mentre cjàrivasse ‘na cortellata ar core e stassimo sur punto de annà a concimà la tera …. poteressimjio pensà : “E de che te lamenti ?!? Mica è er cortellaccjio che te sta a mannà a li arberi pizzuti … ma è la mano ( …. tacci sua ! ) che l’ impuggnjia !!!
    Essì, màdam sora @Djiemme … è ‘na bbella soddisfazzjione ! :mrgreen:

    Mi piace

    • Non si parla di dolore fisico: la ferita in senso tecnico è una ferita, ma il dolore del tradimento, dello scoprire che chi pensavamo ci volesse bene è invece il primo non solo a farci del male, ma a volerci fare del male, aggiunge dolore al dolore.

      Poi, tanto, agli alberi pizzuti ci dovremo andare tutti, ma il fuoco amico non m’è mai piaciuto! 😛

      Liked by 1 persona

  3. Francamente, una mano non mi ha mai spaventato più di tanto, a meno che non stringesse un coltello acuminato, o un nodoso randello, o un arco con freccia incoccata, o una balestra, o una lancia, o un revolver, o una lupara carica a pallettoni, o un bazooka ….
    No, il mio sarà temerario coraggio, ma una mano, qualunque essa fosse, non mi ha mai fatto paura ! 🙂

    Mi piace

  4. Beh …. se per te è come scrivi ( ” … ma il fuoco amico non m’è mai piaciuto” ), ‘stamattina mi capiti ‘a faggiuolo’ … visto che, se “per fuoco amico” intendi una volontà a farti del male da parte di amici, affini e/o famigliari, ancora mi domando : “che ci azzecca il pirlon … ehm … il “perlone di saggezza” che hai postato” ???
    Avesse, il perlone, citato … chessò ? … ad esempio il martello, la cosa poteva passare : il martello, infatti, è solo un utensile, che tuttavia una volontà ostile a noi può tramutare in arma micidiale dandocelo sul cranio !
    Viceversa un coltello, una pistola … un fucile a canne mozze ARMI SONO ED ARMI RIMANGONO ( e cioè furono ideati non per coltivare aiuole, bensì per uccidere o almeno per ferire più o meno gravemente ), onde ribadisco, a mio parere “errante”, la vacuità del perlone di presunta saggezza ! 😀

    Mi piace

    • Beh, col coltello si fanno anche tante belle cose, e poi la volontà di fare del male, quando nasce dal fatto che si ritiene, seppur erroneamente, questo male di averlo ricevuto in prima istanza, viene percepita dall’autore, pur non essendola, legittima difesa.

      Poi senti, a me dicono che ho un caratteraccio, poi però va a finire che sono più morbida e incline al perdono di tanti altri. Per ora siamo qui, lui insieme a tante altre persone che la vita ha allontanato e il tempo riavvicinato (o viceversa). Poi, chi vivrà vedrà 😉

      Mi piace

  5. Ahahahahahhh …. vero @Aquilò ???
    Cheppoi … diciamocela tutta ‘tete a tete’ : ‘sti “perloni di saggezza” che vengono sparsi a mani prodighe & bucate nel web, e che taluni ( di certo … non @Diemme, anche se quel diable de femmn l’ ha postato, je pense, provocatoriamente ) scambiano ‘tout court’ per saggi consigli e/o attente riflessioni, NUN ME PJIACENO PE’ GGNJIENTE !!! 😐

    Mi piace

  6. Et nous vivons, @Diemmèe, dans la pènombre que nous avons traversèe !!! 😀
    Postescritto ( ha ha ha … ha 😆 … quello c’ è sempre, per tamponare la tua ondulatoria irruenza perdonatrice ) : ordunque, se bono rimembro, appo te, o @Diemme incline a lo pirdono, aut appo lo blogghe de la tua pectoruta @Pronipotessa, uno tempore Ego scriveva che, lo pirdono erat semper preferibile at lo rancore vindice, at lo odio belluino …. e che invece, come li nosteri antinati romani, noyo avessimo a parcere li victos et debellare li superbos ! Orbene, non una, non due … ma tante volte, Tu o la tua ( pectoruta ) @Pronipotessa, me accusaste, co’ lo dito brandito, de esse affecto da lo morbo de lo BONISMO ! Et nunc, come la mettessimo ??? Habes Tu inventato “lo pirdono flexibile” ??? 😯

    Mi piace

    • Io non perdono il male che mi è stato fatto, non perdonerei e non perdonerò mai la cattiveria gratuita, ma tu considera pure che quando due persone litigano, c’è la volta che la persona è in malafede, e lì non esiste perdono, e c’è quella in cui pensa in buona fede di avere ragione. Ordunque, siccome l’essere umano sbaglia, laddove tu riesci a vedere le cose dalla sua prospettiva, e a capire come sono apparse a lui nel momento in cui si è comportato in un certo modo, e lui a vederle dalla tua di prospettiva, e persino ammettere che aveva preso un abbaglio e scusarsi per il dolore che ti ha arrecato, beh, io penso non sarebbe cosa degna il non capire.

      Mi piace

  7. Annoto … exactly remembering :
    1) ciò, che ora scrivi, è “esattamente quello che scrissi in entrambi i blog”, e cioè nel tuo e in quello della tua ( petto-svettante ) @Pronipotessa … il che, sia da parte tua che sua, non mi salvò dall’ ACCUSA DI BUONISMO ;
    2) ora, per rimanere on topic, HAI SMANTELLATO TU STESSA ( ehm … senza accorgertene forse ) il “perlone di (pseudo) saggezza” testè postato : infatti, assimilando il “male” all’ arma coltello ( entrambi, il male ed il coltello, feriscono, talvolta uccidono ) ed osservando che, in entrambi i casi, tutta la colpa è della volontà crudele, il male così come il coltello, dovrebbero esser considerati innocenti ed assolti, in quanto di per sè stessi irresponsabili poichè agenti sotto la spinta della volontà a colpire !
    Grazie, amica mia, per aver rafforzato la vacuità, ossia la sconclusionata valenza, di cotale scampolo di non saggezza ! :mrgreen:
    3) la prossima volta, e concludo, in cui io mi permetterò di difendere chi sbaglia ed esorterò il leso ( vero o presunto che sia ) a perdonare, mettendosi nei panni del contendente e considerando le circostanze con obiettività dal punto di vista dell’ altro, e Tu mi taccerai ancora di buonismo, ebbene risfodererò la mia ‘ascia bipenne da ordalia’ e te la calerò sul cranio ( …. si fà per dire, ovviamente ) ! 😀

    Mi piace

    • Mi sa che non riesco a farmi capire… io ho sempre condannato chi fa del male volontariamente, e per il gusto di far del male, e sempre sostenuto che quando ci si mette nei panni dell’altro e si riesce a capire la sua posizione, la comprensione rende persino non più necessario il perdono. Non ricorderò gli interventi cui ti riferisci, ma quello che penso lo so bene! Il buonismo è quando si giustifica tutto da parte di qualcuno che oltretutto è ben lontano da aver capito l’errore, e ripeterebbe il suo gesto all’infinito!

      Mi piace

  8. No … no, ti sei spiegata bene, “ora”, ed io non posso che esser d’ accordo con te, e, per questo tuo “esser come sei dal profondo del cuore”, per questa tua “pìetas reale e giusta”, t’ offro un buon caffè, fatto or ora da me nella mia stanza d’ albergo, su cui un cielo azzurrissimo sembrerebbe, stamattina, sostare e sorridermi …
    E, in barba alla dieta, ci aggiungo una “rossinella”, una gustosa pizzetta rotonda, con sopra, oltre al pomodoro, mezzo uovo sodo tagliato in due spicchi ed una corolla di maionese fresca a forma di spirale : una delizia per il palato, degna del grande compositore pesarese a cui è ispirata .
    Buona Giornata … Amica mia !!! 😀

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...