E torna l’inverno…

“Esagerata!”, mi direte voi, ma inizia così, con la scuola, col traffico che all’improvviso impazzisce, e la città che perde la dimensione umana acquistata durante l’estate.

Le giornate poi è da tempo che, impercettibilmente, si accorciano, ma l’ultima domenica di ottobre sarà ripristinata l’ora solare e ricomincerò a tornare a casa che è buio, sarà più forte l’impressione del tempo strozzato, della giornata già finita che non lascia spazio ad altro che a ritemprarsi per il giorno successivo.

E poi il freddo, la pioggia, quel tempo che ci aduggia, quel camminare per le strade imbottiti, maglioni, sciarpe, cappotti, tenendo l’ombrello, quel guardare la domenica dalle finestre un tempo che non invita a uscire, preparandosi al lunedì.

Cercare un po’ di conforto nel Natale, che in realtà è il momento peggiore, la città è ancora più caotica, l’ipocrisia ancora più evidente, e chi è solo è tragicamente più solo, chi è povero è tragicamente più povero, e chi è povero e solo è drammaticamente chiamato a resistere e a superare, in qualche modo, se stesso.

E poi l’anno nuovo, con tutti suoi rincari, che ha di buono solo che si ricomincia la corsa verso la primavera: gennaio e febbraio sono freddi sì, ma sono il colpo di coda dell’inverno, poi ogni giorno più luce, e di nuovo l’ora legale, e la Pasqua, la rinascita, l’ennesimo invito a una nuova vita, ancora la voglia di darsi un’altra possibilità.

E poi l’estate. Devo solo aspettare.

Beh, la canzone adatta sarebbe stata quest’altra, ma ho messo l’altra perché è quella che stavo ascoltando, e che mi piace assai  😉

Annunci

28 thoughts on “E torna l’inverno…

  1. Mamma mia se la prendi così male gia da adesso sarà dura affrontare il prossimo anno!
    Penso che ogni stagione abbia i suoi aspetti positivi a ben vedere, quindi cerchiamo di affrontarle al meglio 🙂

    Mi piace

    • Io l’inverno dovrei andare in letargo, e svegliarmi a primavera. Per me l’inverno è solo un resistere a testa bassa e a denti stretti fino all’arrivo dell’estate 🙄

      Mi piace

  2. No … non ti dico ESAGERATA, ma, leggendo questo tuo post, ti dico fantasmagorica, pessimista, contraddittoria …. estatica !
    E poi, ancora, ti dico anguillesca, inafferrabile, tumultuosa …. ed anche poco edotta sulla geografia astrale !
    Dici infatti, onde nutrire il tuo pessimismo ‘in pantofole’, che le giornate stanno da tempo accorciandosi, fingendo Tu di ignorare che, nella realtà, esse stanno accorciandosi già dal 21 giugno … e cioè dal giorno del solstizio d’ estate .
    Ergo, la fine di giugno, tutto luglio ed agosto, e cioè il cuore dell’ estate, recarono in sè l’ accorciamento del giorno solare, altrochè …. E poi scrivi che l’ inverno è già alle porte, saltando a piedi immemori l’ autunno …. che invece inizierà dal 21 settembre p,v. !
    Prima dell’ inverno quindi ‘a da passà l’ autunno, la stagione magica dai colori struggenti, la stagione dei silenzi dopo gli starnazzamenti dell’ estate, delle strade dorate dalle foglie cadute dai rami, dei profumi antichi …. la stagione del cuore !
    🙂

    Liked by 2 people

  3. Quoto il grande @Bruno !!!

    Ma vuoi mettere una bella giornata uggiosa, goduta con musica, tè, un buon libro o un film di quelli buoni ?
    Una bella riconciliazione con te stesso.
    L’autunno è per me la più bella stagione dell’anno, andando per i boschi si fanno fotografie da paura, le foglie prendono dei colori che semplicemente te li sogni in tutto il resto dell’anno.
    Autunno e inverno favoriscono i pensieri, creare è più semplice perché hai più tempo da dedicare (in estate siamo occupati a saltellare liberi e belli per i prati con aria gioiosa e non ce ne può fregare di meno).
    Le vendemmie nelle colline, tra un po’ le castagne e a Novembre si stappa il novello.
    La neve e il suo resettare tutto in bicromia, quel bianco uniforme che assomiglia a una tela nuova nuova dove un’artista eccezionale ha disegnato in carboncino boschi, case, colline, montagne.

    Non denigrare queste due stagioni, mia cara.
    Se viste con gli occhi giusti, sanno regalare molte soddisfazioni. 🙂

    Liked by 2 people

    • Musica, tè, un buon libro o un film? Appunto, che film è? Qui stiamo parlando di fermate d’autobus, sotto la pioggia con i vicini che t’infilano le stecche degli ombrelli negli occhi e te li scolano sul collo, di pozzanghere come laghi e di macchine che passano sollevando l’onda e inabissandosi (e starai zuppo fino alla sera, al ritorno a casa…). Stiamo parlando di autobus che non si riescono a prendere per quanto sono pieni, e se si prendono con tutti quegli ombrelli che si aprono e chiudono sulla porta, e poi spesso il puntale che ti va a finire direttamente dentro le scarpe, e ai negozi che, al tuo ritorno, trovi già con le serrande abbassate…

      Scusate tanto, ma temo che l’inverno di cui parlate voi, passato sul divano davanti al camino leggendo un buon libro e sorseggiando bourbon ,sia un po’ diverso da quello che vivo io…

      Mi piace

  4. Bravo @Warpie …. sei riuscito a commuovermi !
    Giacchè con parole semplici ed a-retoriche hai espresso il meglio dell’ Autunno, la nostra Stagione più amata, rinverdendo le sue struggenti magie …
    Non è un caso che Tu sei un eccellente fotografo ( ancorchè umile e modesto … ), un ottimo lettore di Libri buoni ed un amante del Cinema “vero” ! 🙂
    @Bruno

    Mi piace

    • Risposto a Warp… e ho dimenticato la neve! Già, dimenticavo quella neve di qualche hanno fa, quando i mezzi non passavano e non potevamo tornare a casa, le scene di panico e gli isterismi collettivi alla stazione termini, i Taxi che non c’erano, e quei pochi si rifiutavano di raggiungere la mia zona… Ricordo i piedi che non sentivo più, il pensare che forse mi sarei accasciata lì, e mi avrebbero ritrovata l’indomani congelata.. e poi finalmente un autobus, gente che ha picchiato gli altri per poter entrare, la paura che l’autobus malridotto non ce la facesse, che ci lasciasse per strada, e poi quelle ultime quattro fermate a piedi coi piedi zuppi, lividi, doloranti… ah, il candore e la magia della neve, certo che apprezzo l’inverno, come no!

      Mi piace

  5. Ti percepisco un poco triste! Sono due giorni di caldo pazzesco qui a Roma quindi l’inverno è lontano. Per me che sono in pensione da 10 anni, ogni stagione ha i suoi lati più o meno piacevoli che non incidono molto sul mio modo di vivere che è sempre uguale. Ricordo però con sgomento il passaggio tra l’estate e l’autunno, la riapertura delle scuole e Roma che cambiava all’improvviso il suo aspetto . Ciao Diemme. 🙂

    Mi piace

    • No Lucetta, non sono triste, solo incazzata nera, ma bella grintosa e senza la minima vena di malinconia. Oggi ho iniziato la giornata sbranando, alle sette meno un quarto del mattino, un tizio che aveva parcheggiato la macchina di traverso davanti alla mia, bloccandola, ho continuato alzando la voce con un magistrato che potrebbe anche rivalersi in qualche modo, e ho finito con una blogger deficente che mi manda un’e-mail risentita perché il sistema che usa le ha notificato che non leggo le sue notifiche.

      E in tutto questo c’era un clima magnifico, una giornata davvero stupenda: pensa quando tutto questo succederà – perché Roma è così che funziona – al freddo e al gelo come nostro Signore.

      E, ovviamente, al buio.

      Mi piace

  6. Difficilissimo pensare che sia così dopo una settimana trascorsa intorno ai 40 gradi e i condizionatori accesi anche in questo momento, mentre scrivo!
    Non mi piace nemmeno pensare al grigiore più grigio: che ne sai? la vita riserva sorprese e attimi stupefacenti, anche sotto la pioggia o mentre fiocca la neve. Leggendo la grande letteratura, sai bene che le cose più grandi accadono mentre piove o nevica, davanti a un camino scoppiettante…vabbè, ora mi dirai che sto pensando al Dottor Zivago! (mica male, però … 😉

    Mi piace

    • No, niente male il Dottor Zivago, proprio per niente… e in fondo sì, continuo ad aspettare questa svolta che darà un senso a una vita più o meno concimante.

      Mi piace

  7. Odio l’estate per una serie di cose che non sto ad elencare, e l’ho sempre odiata principalmente per il caldo.
    Tra l’uscire una domenica d’estate (intendo non al mare, perchè se vado al mare è tutta un’altra storia) e l’uscire una domenica di novembre, preferisco quest’ultima. Adoro il freddo che intorporisce le guance, la prima neve sulle montagne di fronte casa mia, la pioggia che spazza via ogni sporcizia… Le sere che si allungano e le coperte calde, la macchina con il clima e le strade che ripullulano di vita. Per me l’inverno è una speranza. non so di cosa, ma è speranza!

    Mi piace

    • La pelle appiccicosa che dove la poggi la poggi rimane tutto attaccato, le tre docce al giorno (mattina, pomeriggio, sera), i 35 gradi di sera con un materasso che cuoce le uova sode, i capelli ingestibili se li porti lunghi, i piedi che sudano e non puoi far altro che lavarli altre trilioni di volte…
      Il trucco che sgocciola dal viso, il profumo che si trasforma in puzza, il reggiseno che trasuda, l’abbronzatura che la ritrovi dappertutto tramite pelle morta….
      Continuo?

      Mi piace

    • Ah, la felicità della doccia fresca d’estate, felicità che puoi provare anche tre volte al giorno! Materasso? A letto d’estate ci si sta il meno possibile, e come mai a me le lenzuola rimangono fresche? In fondo, basta cambiare posizione (e in effetti anche il cuscino sto sempre a rigirarlo, ed è un piacere ritrovare la parte fresca). Trucco? D’estate l’abbronzatura basta e avanza! Profumo? D’estate non va usato, rovina pure la pelle! L’odore della pelle, quando uno è pulito (e con tre docce al giorno lo sei senz’altro), l’odore personale io lo trovo pazzescamente afrodisiaco. Sì, continua, mi stai sempre più convincendo di quanto meravigliosa sia l’estate (di cui oggi, ahimé, è l’ultimo giorno!).

      Mi piace

  8. … ” quel camminare per le strade imbottiti, maglioni, sciarpe, cappotti, tenendo l’ombrello” …
    Mi piace questa sintesi autunnale.
    Ho il sospetto che autunno e inverno, siano stati inventati per quelli come te, cara Diemme. Sono solo un trucco per farti apprezzare di più l’estate.

    Mi piace

    • E infatti l’apprezzo!!! Giuro di non essermi mai lamentata per caldo ed afa, e di aver lottato con le colleghe perché il condizionatore rimanesse spento… 😉

      Mi piace

  9. Toc … toc … permesso, @Diè ???
    Posso entrare da te ?!? 😯
    Avrei da fatte ‘na dimanna bbuffa :
    “Cj avessi forse l’ arologgio in farzo” ???
    Qui de callaccjia er popolo s’ abbuffa,
    e Tu starnazzi ch’ è arivato marzo !

    Jere … a settembre, ruminava er bbovo
    e Tu strillasti EVVIVA L’ ANNO NOVO !
    Poi co’ ‘na faccjia tosta da pitale
    co’ l’ afa bbojia dichi ECCO NATALE !

    E come si l’ autunno nun cjè fusse
    te metti a sbrodolatte co’ l’ estate,
    mannanno primavera a fà le muffe,
    e co’ la neve … vai a cercà patate !

    A bbella mjia …. rimetti er calennarjio,
    molla er bbikini e accattate l’ ombrello :
    l’ autunno sta arivanno ‘bbello bbello’,
    e mancheno li mesi ar tuo bbrevjiarjio !!! :mrgreen:

    Liked by 1 persona

  10. Troppo simpatico, dichi Tu mjia bbella ?!? 😯
    De ppjiù … de ppjiù, me dice er còre mjio,
    so’ arto, tosto, bbono …. avante e indrjio,
    e, apparo a me, nun c’ è ppjiù bbella stella ! 😀

    Lo specchjio me riflette un gran siggnjiore
    che poi sarebbe io quanno so’ desto …
    me guardo e sento drento mooolto amore
    e me sussuro “Ahè … sei ‘n gran modesto” !!! :mrgreen:

    Mi piace

  11. Io anche amo l’estate e detesto il buio che cala già alle quattro del pomeriggio… La prendo proprio come te, mi impigrisco e mi deprimo e attendo con trepidazione l’arrivo di giornate più lunghe ed assolate. Che ci dobbiamo fare, siamo due tipe da spiaggia direi 😛

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...