Martedì

Si sta quasi rientrando nella normalità.

Stamattina faceva freschetto, ma io sono uscita come al solito mezz’ignuda, con il mio toppino che almeno mi fa prendere un po’ di sole sulle spalle.

Mia figlia è uscita con una sua amica, poi andrà qualche giorno a stare da lei e meno male, a casa si stava intristendo per via della lite col padre. Stanno facendo il muro contro muro, soffrono (stupidamente) entrambi anche se, molto egoisticamente, tra i due litiganti il terzo gode, e io non ho Attila tra le balle.

Comunicazione ai naviganti: ho cambiato numero di telefono, come liricamente previsto in uno dei post dedicati a Xa….., in cui facevo solo un’ipotetica proiezione, perché è normale che la vita cambi, si vada avanti, si cambino macchina, numero di cellulare, stato civile e a volte anche indirizzo, ma lui la prese storta, come una sorta di dispetto a lui (ma che vuole? Considerando che le ultime due volte che gli ho telefonato neanche ha risposto che avrei dovuto fare secondo lui, cristallizzare la mia vita mentre lui faceva le prove generali della sua?).

Oggi sono venuta in ufficio in macchina, peccato averla parcheggiata talmente lontana (credo un otto fermate di autobus) che non so quanto mi sia convenuto. Ma, d’altra parte, devo andare da mia madre, è sola e non sta bene.

Certo, povera mamma, considerando quanto mi ha schizzato in vita sua, il fatto che le sia rimasta io deve essere una specie di maledizione!

Tre giorni alle nuove ferie.

Ma, tanto, l’estate è già finita.

 

Advertisements

23 thoughts on “Martedì

  1. Ma dai non è affatto finita, anzi viene il periodo migliore, belle giornate, ma memo caldo afoso!
    Sai che l’idea di cambiare numero è proprio buona? Non ci avevo mai pensato ma è proprio un bel modo per dare un taglio netto al passato! 😉

    Mi piace

    • E’ stato casuale, non l’ho fatto apposta. Mi hanno fatto un’offerta che non potevo rifiutare, praticamente l’abbonamento lo vado a pagare 9 euro al mese anziché 24: se permettete, 15 euro al mese fanno 180 euro l’anno, buttali via! Come minuti ne ho molti meno, mille anziché diecimila, ma che ci faccio con diecimila minuti al mese ora che ai due pischelli non serve più il tappabuchi dei loro vuoti temporali? Loro hanno trovato sistemi alternativi, e io risparmio due lire 😉

      Liked by 2 people

  2. Ah ah ah ah ah 😆 … spendi meno, eh ??? 😯
    Ma intanto … recita, ed è tuttora valido, il vecchio adagio :
    CHI MENO SPENDE … PIU’ SPENDE !!! :mrgreen:
    °°°
    Post Scriptum : accetta questo mio omaggio alla “tedditè”, figlia virtuosa … non ostante tutto :

    😀

    Mi piace

    • Spenderò di piuù??? Speriamo di no! Certo che coi minuti praticamente illimitati mi sentivo ricca, ma avevo il limite che potevo chiamare solo fissi e tim, e l’abbonamento internet era a parte. Ora chiamo tutti, tanto poi dal fisso di casa ho pure chiamate illimitate, pure all’estero, dov’è il problema?

      Mi piace

  3. Beh cambiare numero di telefono è come dare un taglio ai capelli una volta finita una storia d’amore… io direi anche di buttar via qualcosa che sia sua, proprio a voler allontanare il ricordo… Credo che una psicologa direbbe così…

    Mi piace

    • Di suo mi pare proprio di non avere niente… per allontanare il ricordo dovrei farmi una lobotomia, a parte smontare casa. Lasciamo lavorare il tempo. E soprattutto, l’individuo va ridimensionato: fosse morto, sarebbe stato quell’essere magico, quel dono dal cielo che era venuto meno e mai mi sarei potuta riprendere dal dolore, ma essendo un infame che ha rinnegato un legame così stretto per le fisime della capra e le fregole sue, decisamente gli sto dando troppa importanza. D’altra parte, pure il cambio faccia, l’effetto mostro, va metabolizzato, anch’io ho bisogno di tempo, ma vi assicuro che sto moooooolto migliorando.

      Mi piace

  4. La cosa che mi sconcerta di tutto ciò è che siete adulti maturi… Ste gabellerie succedono fra ragazzi e uno si stupisce se accadono già a gente di trent’anni!!!!

    Mi piace

    • Io non mi sono offesa, volevo solo capire cosa intendessi e perché. Loro sì, si sono comportati come due adolescenti: ah, l’amour! Auguro non a loro, e soprattutto non a lui, ma alla loro storia sì, una fine molto dolorosa, tanto perché capiscano come si sta male quando si perde qualcuno cui si tiene, e che pensavamo che a noi tenesse e che avrebbe fatto sempre parte della nostra vita. Peraltro, dato il rapporto amicale fraterno, lui poteva avere tutte le storie che voleva, lei poi figuriamoci chi se la copre, è stato proprio un sacrificio umano inutile e crudele. Pagheranno caro, pagheranno tutto.

      Con lei parlavamo pure del vestito che mi avrebbe dovuto comprare per fare la damigella, e quanto ci abbiamo scherzato su, ‘sta beeeeeep!

      Mi piace

    • Ironia? Io mi sembro sempre così seria… ora ogni tanto sono sarcastica, abbenché io abbia sempre detestato il sarcasmo, ma alla fine ti costringono, ti arrendi! 😉

      Mi piace

  5. Ciao carissima, anche Sissi comincia a prendere le misure a quello che troppo generosamente aveva sempre considerato un padre ad difendere sempre a prescindere.
    Chissà che il passo successivo sia anche quello di riconsiderare la madre e regolarsi poi di conseguenza, a cominciare dalla collaborazione domestica, come minimo nel diventare un pochino ordinata nelle sue cose e quelle che utilizza.
    Mica male cambiare telefono, numero compreso, lo fare anch’io volentieri per il numero che devo tenere, mentre per l’altro forse farebbe poca differenza. Ecco cambierei il fisso in casa, almeno mi toglierei di torno tante chiamate commerciali e promozionali, ad iniziare da quelle dell’Enel.
    Se l’estate è quella che abbiamo passato tra luglio ed agosto, meglio finisca, anche se la fine dell’estate lascia sempre un pò di malinconia, assieme alla consapevolezza del tempo che passa inesorabile. Un abbraccio grande e buona continuazione a te, ciao!

    Mi piace

    • Ancora non si parlano, poi sai come succede, prima ci soffre, poi se ne farà una ragione. Oltretutto hanno discusso per motivi banalissimo, ma lui deve fare di tutto una graaaaaaande questione, tale e quale a sua madre, con la sua chiusura in “decoroso riserbo” in attesa che il mondo vada a Canossa.

      Il fisso di casa? Francamente, io più che cambiarlo lo toglierei, davvero, oramai il fisso di casa serve solo a far squillare il cellulare per ritrovarlo per casa!

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...