Mio figlio

Cervi

Stavo postando l’ennesima geremiade su Attila (che posterò per carità, nessuna intenzione di risparmiarvi!), quando m’imbatto su fb in questo post di quello che io ho sempre chiamato mio figlio (è figlio del mio ex, siamo vissuti anni sotto lo stesso tetto).

Una grande testimonianza di vita e di ottimismo, che voglio condividere con voi:

Due anni fa mi trovavo a lottare per rimanere in vita.
Mi ricordo di svegliarmi nella stanza di terapia intensiva da solo e con un profondo dolore in tutto il corpo e una terribile confusione in testa. Ricordo di aver guardato in giro non riconoscendo quel posto, guardando fuori dalla finestra e vedendo un paesaggio che non avevo mai visto prima. Ho concluso che dovevo stare sognando. Davvero un brutto sogno e avevo bisogno di svegliarmi. Mi ci è voluto circa un minuto per capire che quello che stavo vedendo era reale. Ho cercato di alzarmi e la mia gamba sinistra era completamente paralizzata, nemmeno un dito del piede riuscivo a muovere. Nella mia mente ero andato dalla forma migliore della mia vita alla peggiore nell’arco di una notte e sono scoppiato in lacrime pensando che avrei passato il resto della mia vita sulle stampelle.

Non avevo idea che il peggio ancora doveva venire … ..
In pochi mesi le cose precipitarono nel peggior modo possibile e mi sono trovato senza salute, senza forze, senza lavoro, senza soldi, e nessuno vicino al mio fianco (ho avuto un sacco di manifestazioni di amore da molti amici e parenti). La persona di cui mi fidavo di più decise di lasciarmi portandosi via tutto quello che avevo.

Ma non mi sono arreso. Non l’ho mai fatto, anche se a volte è stato estremamente difficile.
Ho lavorato duro per riprendermi la mia salute e la mia felicità e quello che sembrava essere una tragedia, si è rivelato essere la cosa migliore che sia capitata nella mia vita.

Sono andato parecchio lontano da allora. E’ semplicemente incredibile rendersi conto di quante cose siano successe in soli due anni … ..Ho recuperato la mia salute e la mia forza, ho finalmente ricevuto la mia carta verde, ho ottenuto un buon lavoro, che poi ho perso, ne ho trovato un altro favoloso poco dopo, mi sono trasferito in uno Stato diverso e ho vissuto nel posto piu’ meraviglioso e tranquillo che abbia mai visto. A 3000 metri di quota sono circondato da animali selvatici, boschi e ruscelli d’acqua limpida. Ma la cosa più importante di tutte è che ho trovato la donna migliore che avrei potuto mai immaginare e mi sento come se fosse valsa la pena di passare attraverso tutto solo per questo.
Oggi sono più felice che mai, più forte che mai.

Per celebrare il secondo anniversario della mia (quasi) morte mi ha portato al Rocky Mountain National Park, dove abbiamo avuto alcuni incontri ravvicinati con enormi cervi, marmotte e pikas e poi a cena nel posto migliore del paese.

Finalmente ieri sono pure andato ad arrampicare e ho scalato una delle migliori vie di Lumpy Ridge: Fat Crack City (5.10c).
La vita è fantastica!

E’ sempre stato un ragazzo fantastico, anche lui, in fondo, “còre de mamma!”

Advertisements

33 thoughts on “Mio figlio

  1. Oh …. cielo !
    Al Rocky Mountain National Park … dove incontrarono financo cervi & marmotte & pikas ?!? 😯
    Ehm … domandagli se, per caso, vi abbiano incontrato @opossum, @orsetti lavatori & @balibar ! :mrgreen:
    ino
    Postescritto : COMPLIMENTI a te, o cara @Diemme, per la brillante e rapida travasatura di dati nel nuovo piccì ! Vorrà dire che, quando dovrò travasare le migliaia di ettolitri di vino …. ehm ….. mi affiderò a te !!! 😀

    Mi piace

    • Affare fatto! Che poi, il travaso di dati è parte del mio mestiere, quante migrazioni di dati mi sono fatta e io, al contrario dei più, non me ne sono mai persa uno!

      Mi piace

    • E’ proprio in gamba, è un ragazzo che ha sempre guardato avanti, non si è mai pianto addosso e non si è mai tirato indietro davanti a niente.

      Còre de mamma!

      Mi piace

  2. Certi STOP della vita alla lunga si riveleranno positivi:
    1- perchè sei costretto a uscire forza, volontà e unghie per riprendere la vita
    2-perchè puoi vedere con gli occhi, e senza ombra di dubbio, chi veramente ti vuol bene e resta vicino e chi era solo falsità
    3- perchè apprezzerai, superato lo stop, ciò che hai e scoprirai il valore della salute.
    Sono percorsi comunque durissimi che non tutti riescono a superare e che lasciano anche scie negative.
    Auguri al ragazzo fantastico che è: la vita è fantastica, sì: proteggerla, difenderla, amarla è nostro obbligo.

    Liked by 1 persona

  3. So che quando eri @Ginevra …. ti affibbiarono un nomignolo : ebbene, ora – viste le tue indubbie qualità del lato B …. ma che dico ??? 😯 ….. ehm ….. excuse me my darling, volevo dire che, viste le tue indubbie qualità travasorie …. ti chiamerò @Travasia !!! :mrgreen:

    Mi piace

  4. Ha avuto davvero una grande forza di volontà. la maggior parte delle persone si sarebbero accasciate nel dolore e nella disperazione, dando ormai per persa ogni speranza di recupero. Credo sia una dote meravigliosa quella di non lasciarsi sopraffare dagli eventi ma di saperli rivolgere a favore di noi stessi. Complimenti e tantissimi auguri di un proseguimento sempre in crescendo. Merita davvero ogni felicità.

    Liked by 1 persona

    • E’ sempre stato così, impavido e con lo sguardo rivolto sempre avanti. Quando vivevo con loro, io stavo sempre coi capelli dritti… il padre invece aveva il suo stesso stile: quando gli telefonarono che si era fracassato in fondo a un burrone e stava in ospedale con il bacino rotto, tranquillamente ha preso la macchina ed è andato in ospedale dicendo “Gli faccio mettere due chiodi e me lo riporto a casa”.

      D’altra parte, il padre stesso ne faceva di queste cose… ricordo ancora quando la sorella lo vide volare dalla finestra, lanciò un urlo agghiacciante, si precipitò giù e lo trovò su un fianco che faceva cenno di no col dito…

      Mi piace

  5. BBBON GGGJIORNOOOO …. sora @Travasia, BBBON GGGJIORNO !!!
    Qui da me …. TUTTI AR MAAAAREEEEE, a mostrà – come canta la vecchjia canzone – le chjiappe ar sole ! E Tu ???
    Nisba mare, nisba montaggnjia …. solo lavoro ??? 😯
    Beh …. nun te lascjio sola, armeno la canzone …. te la faccjio ascortà !!! :mrgreen:

    😀

    Postescritto “nota bene” : ATTENZJIOOOONEEEE ! In mezzo a l’ onne, ortre a li pesci … ce so’ puro certi uscjelli paduli che ggireno infojati de qquà e de là, a la ricerca der nido !!! :mrgreen:

    Mi piace

  6. Bastardi processori, cukkis e controkakkis !!! 👿
    T’ avevo scritto un bel commentuccio ( TUTTI AR MARE ) … ed è sparito ! 😦
    Puoi …. recuperarlo Tu ??? 😀

    Mi piace

  7. Eccomi qua …. mia bella ( e bbona ) @Travasia, UN CAFFE’ ????
    Eccone uno ‘caldo caldo’ …. appena fatto “per te” con le mie manine ( beh … manine ? Si fà per dire ( N.B. non toglietemi l’ accento sulla parola FA ! ) …. sfoderate all’ uopo dei guanti “de fero” che porto abitualmente ! 😀
    Postescritto : ETTENSCION, PLIZ ! Quanno annate ar mare a mostrà le chjiappe chjiare e a gjiocà co’ li pescetti, aricordateve che, infra l’ onne, ce so’ puro l’ ucjelli paduli …. e nun dico antro ! 😯

    Mi piace

  8. Grande coraggio e gran bella via!! (Qui è classificata 5.10d)

    Ho visto giusto ieri sera in televisione la storia di un alpinista britannico il quale, in seguito ad un incidente in montagna (bloccato per il maltempo per 5 giorni sul Dru a -30°) ha perso le gambe e le mani.
    Qui la sua storia. Nell’intervista ha detto che a conti fatti, quella tragedia è stata la cosa più bella che li sia capitata.
    Ma per capirlo devi avere una forza dentro eccezionale.

    Liked by 2 people

    • Carissimo Totson, che bello che ogni tanto riesci a capitare! Vado a leggere la storia dell’alpinista, ma comunque non è il primo a fare di queste osservazioni davanti a una disgrazia. Vado.

      Mi piace

  9. Questo post cara Diemme è un inno alla vita nonostante tutto.Felice che sia riuscito con coraggio a superare il momento critico e vincere. Auguragli ancora tanta felicità oltre quella che già sta vivendo. Un abbraccio. Isabella

    Mi piace

  10. @D&R … mitico @Corri&Sogna, amatissimo @Totson …. ricompari ???
    Sappiamo quante problematiche ( esistenziali, famigliari e, maxime, professionali ), ma lasciaci essere, e in quel “ci” dico specificatamente @Diemme and I, un poco “egoisti” e “partigiani” : CI MANCHI TANTISSIMO !!! 😦
    Ci mancano le tue meravigliose storie, la tua ironia, la tua malinconia …. ci manchi Tu !

    Mi piace

  11. Mi mancate anche voi, davvero, non lo dico per piaggeria. Ma le giornate corrono frenetiche e mi ritrovo ogni sera sempre con una valanga di cose da fare e niente tempo da dedicare a me stesso.
    Ho comprato le scarpe nuove per correre ma non sono riuscito ancora ad usarle, non arrampico, non scrivo. Non ho ancora perso le speranze però.
    In breve, abbiamo lasciato lo studio delle rose, un socio simpatico ha pensato bene di andarsene rubandosi un paio di lavori importanti, abbiamo traslocato in un bailamme di scatole e scatoloni e adesso siamo in un palazzo storico bellissimo, inserito nel percorso di visita delle dimore storiche della città Sabauda..
    Oddio a ben guardare, noi siamo nel mezzanino e se dovessi mai saltare di gioia prima batto la testa sul soffitto e subito dopo sfondo il pavimento, lascio un buco sul soffitto affrescato del piano nobile e mi spiaccico sul pavimento in legno intarsiato, stile gatto Silvestro.
    Ah, in ultimo ho mandato nel paradiso delle auto (vale a dire in Bulgaria) la mia vecchia auto. Ora ne guido una nuovissima (il concetto di nuovissima è relativo,in realtà ha solo 110.000 km ed otto anni) che – incredibile! – non ha bisogno che prenda a cazzotti il cruscotto per darmi l’aria condizionata ed ha pure gli ammortizzatori, un vero lusso a cui da tempo avevo perso l’abitudine..
    Ho mancato di un soffio l’ipotesi di avere un’auto targata DR. E’ targata DP 😦

    Mi piace

    • Beh, Dreaming&Paintint va pure bene, anche Dreaming&Printing, così magari ritorni sul blog 😉

      Sapevo già del tuo socio e del cambio sede, ne avevamo parlato al telefono, e mi fa piacere che nonostante il socio truffatore (mio nonno si diceva che le società si fanno in due, tu e la camicia, per dire che dei soci non c’è mai da fidarsi), siate comunque sempre in piedi.

      E della piccola che ci racconti?

      Anch’io ho cambiato la macchina, che marciava ancora perfettamente e non m’ha mai tradito, aria condizionata fraintesa ma, ahimé era un Euro 1, e oramai solo i giri del raccordo ci potevo fare.

      Un abbraccio da noi tutti!

      Mi piace

  12. Lo so …. fra noi ( ed in quel “noi” mi (ari)riferisco “specificatamente” a @Diemme and I …. oltre, je pense, a quelli/quelle che adorarono/che adorano il tuo modo di scrivere, insolito e incredibilmente perfetto, su di te, sulla vita di noi tutti … sulla memoria ), dopo le prime schermaglie “alla sanfasòn”, la piaggeria fu bandita, cancellata …. esiliata per sempre !
    Ma resta quel tuo mancarci/mancarti …. per lenire il quale non di rado ci addentriamo lungo i sentieri indimenticabili dei tuoi meravigliosi post, e ci pare che, su quegli spazi nemici della retorica e della falsa condivisione, il sole NON tramonti mai !!! 😀

    Mi piace

  13. Titubante … incerto nei suoi passi da ex scalatore di montagne ( ma indistruttibile scalatore nel cuore …. ), in una Torino livida e densa di sabaudie memorie, l’ Ing. @Totson ispezionò i locali scantinati che, obtorto collo, aveva dovuto affittare per ubicarvi il suo nuovo Studio di Progettazione, dopo che un socio infedele ( e ladro … tacci sua ! 👿 ) l’ aveva costretto ad abbandonare il profumato Studio delle Rose …. quello in cui la bellezza s’ era sposata all’ incomparabile abilità professionale .
    Ma il Palazzo, antico, era bellissimo, ricolmo di splendide particolarità . Chissà ?
    “Beh …. – pensò fra sè il bravo professionista – l’ unità immobiliare è quello che è, tuttavia questo Palazzo è storicamente importante, con qualche ritocco qua e là, la creazione di qualche fonte di luce artificiale …. quel tanto che integri la scarsa luce naturale, qualche mobile in stile, un minimo di “mobiletti tecnici” e tante piantine di fiori alle mezze finestre, potremo renderla accettabile … e col lavoro proveremo a ricominciare, in fondo un sogno è sempre un sogno … e farlo rinascere per fortuna dipende soltanto da noi” !
    La sera precedente il trasloco … non riuscì a chiudere occhi, quanti ricordi affollavano, geometricamente ordinati, la sua mente … e la bella testa, sui cui capelli era caduta frattanto un po’ di neve, si agitava sul cuscino ! 😦
    Ma venne l’ alba, e già il sole, discendendo pimpante dalle Alpi, indorava la pelle di Torino, il suo grande fiume, lo splendido Museo Egizio …. la tragica Superga, il tenero Parco del Valentino ( ah … dove sei, mio primo amore ??? In cosa la vita ti avrà trasformata ??? ), la fiabesca Reggia dei Savoia, l’ antica sede della Facoltà di Ingegneria …
    “Sì, decisamente una bella giornata – si disse – e se mettessi sotto il braccio il mio vecchio Libro di Analisi I ed il mio Regolo calcolatore in tasca, mi parrebbe davvero di ricominciare la mia vita da studente, quando il sogno ebbe inizio” !
    Così, ritrovando per incanto l’ antica lena, l’ Ing. @Totson inforcò la sua vecchia moto e, roooom rooooooom …. sfrecciando per le vie della città, precedette il camion del trasloco …. Arrivato in anticipo sul posto, gli parve che anche l’ antico Palazzo gli sorridesse . Là, accedendo il suo sigaro, si mise ad aspettare gli addetti con rinnovate, e rosee, speranze ! 😀
    ( da LA TRAVAGLIATA VITA DI UN INGEGNERE – by @Cavaliereerrante : 1° capitolo )

    Liked by 1 persona

  14. Grande Ser Cavaliere!!! 😀 😀 😀
    Per fortuna siamo al primo piano ammezzato e pertanto normalmente alla luce del sole. Le piantine in mezzo alle finestre ci sono!!
    Invece per quanto riguarda la vecchia moto… ahimè, la crisi mi ha costretto a privarmene da tempo 😦

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...