Stanchezza e motivazioni

donna che corre

Com’è andata ieri ve l’ho detto.

Hanno tutti più o meno commentato che forse avevo bisogno di recuperare, che ho diritto al riposo ma, vi assicuro, non è stato un riposo sano.

Ieri sono rimasta in una posizione scomoda, a disagio, quasi non mi potessi muovere. Il blocco, secondo me, era del tutto mentale, mancanza di scopo, di motivazioni. L’automobile sono andata a prenderla ma, nonostante la splendida giornata di sole, e contrariamente al mio solito, quella passeggiata non mi attirava.

Per fortuna Kate mi ha tenuto compagnia telefonicamente, ma a un certo punto, dopo averle dato un po’ i titoli delle novità, mi è sembrato di essere entrata in modalità disco rotto.

Parlavo giorni fa con un amico che pure fa una vitaccia, ore ed ore in automobile, e mi accennava che, insomma, un po’ la stanchezza la comincia a sentire ma io mi chiedo, per me, per lui, per tanti altri: stanchezza o mancanza di motivazioni? La stanchezza è da attribuirsi agli orari di lavoro sempre troppo lunghi, ai tempi di spostamento assolutamente umanamente inaccettabili, oppure al fatto che oltre a questo, olte al dovere nudo e crudo, non c’è nulla? Mi ricordo di un tizio che scriveva che, al termine della sua giornata, al rientro a casa, c’era il “premio braccia intorno al collo” della sua compagna, ma noi, che premio abbiamo? Premio bucato da fare o stendere? Premio cucina da rigovernare? Premio problemi della prole da risolvere?

Ora vi racconto un episodio, occorsomi oramai ben trent’anni fa, ma che mi ha dato sempre tanto da pensare.

Io e mio marito, nonostante l’impossibilità per entrambi di spostarsi ad abitare altrove, avevamo voluto comunque iniziare la pratica di separazione, proprio perché la situazione fosse chiara, e soprattutto affinché iniziasse il conteggio dei lunghi cinque anni che ci avrebbero portato al divorzio. Eravamo quindi separati in casa, e la vita era sgradevole assai.

Io, tanto per cambiare, lavoravo lontano, e all’epoca non avevo neanche l’automobile (non è che ora che ce l’ho cambi tanto, data l’impossibilità di usarla…).

Torno una sera distrutta. Lui comincia a zompettarmi intorno, tutto premuroso (mai stato prima, lo era diventato in parte subito dopo la separazione, ma ancora di più dopo che avevo inziato a vedere un altro). Mi chiede cosa voglio per cena, ma io non ho neanche la forza di rispondergli. biascico che non ho fame. Si offre di preparare, portarmi il vassoio, a momenti anche d’imboccarmi ma io, in stato pressoché comatoso, gli rispondo che non ce la farei neanche imboccata, che ho la nausea dalla stanchezza.

Vado stancamente in camera mia, stancamente inizio a spogliarmi per infilarmi stancamente a letto, quando citofona il mio neo-fidanzato che passava di lì per caso: avete presente la scarica di adrenalina? Mi alzo, mi vesto, mi trucco, tutto nei tre minuti che servono a lui a salire al piano, mi offro di preparargli al volo qualche manicaretto, dall’antipasto al dolce, apparecchio con una cura che non vi dico, attenta a ogni particolare.

Il mio ex, tra lo stupito e lo schifato, mi lancia sguardi accusatori, di odio, disapprovazione, disprezzo. Sibila “Ma come, due minuti fa eri moribonda!”.

Giuro che non mentivo. Due minuti prima ero davvero moribonda. Due minuti dopo sprizzavo energia da tutti i pori.

Questa lezione io l’ho sempre tenuta a mente. E’ per questo che ancora oggi cerco l’amore, come fonte di effervescente giovinezza.

Advertisements

15 thoughts on “Stanchezza e motivazioni

  1. Quando c’è la motivazione giusta, o la necessità (intendo ad esempio quando qualcuno di caro sta male de ha bisogno di noi), troviamo forze inaspettate che sorprendono anche noi….l’amore fa miracoli! 😉

    Mi piace

    • Beh, uno si augura sempre che la motivazione sia nel bene! Nella necessità, per quanto amore uno ci possa mettere, è sempre un dovere, un overdose di lavoro, di veglia, etc. etc…

      Mi piace

  2. Le motivazioni. Sono queste che tengono in vita le persone. Si, la forza di fare qualcosa per qualcuno, o di avere un leit-motive cui aggrapparsi.
    La vita, con il lungo andare, diventa routine. Basta solo trovare qualcosa, una passione, un argomento per darle colorito…

    Mi piace

  3. Anch’io faccio una vita non dissimile da quella di quel tuo amico di cui parli nel tuo articolo e dalla tua. Non credo personalmente che manchino le motivazioni o che al rientro ci sia il vuoto. Anche quando in certi periodi della vita non troviamo un abbraccio, così come vorremmo, ci sono i figli e il desiderio di un futuro migliore e la voglia di fare qualcosa di importante per noi e per i nostri cari e anche la voglia di desiderare. Penso piuttosto che la stanchezza derivi dal fatto che un tempo ci eravamo convinti o ci avevano fatto convinti, che se ci metti l’anima, alla fine la tua vita assume la forma che tu vorresti, Ma di questo è lecito dubitare. Non bisogna mollare, ma se anche solo dubitiamo un po’, ne abbiamo buon diritto. Ed è quello il momento in cui la stanchezza viene a visitarci.

    Liked by 1 persona

    • Non saprei dirti. Io forse non faccio la vita che vorrei, ma sono la persona che vorrei, con la figlia che vorrei, e sono cosciente che non sia affatto poco.

      Ho appena risposto al tuo di post, e credo che da quello si evinca di più quello che intendo, quale sarebbe la vita che vorrei, e come questa la viva come ali tarpate…

      Liked by 2 people

    • Per alcuni il motore della vita sono potere e denaro, ma quella me la chiami vita? La vita vera è solamente amore, in tutte le sue accezioni ovviamente 😉

      Mi piace

  4. Ah … l’ amour, l’ amour tout jour !
    Fà miracoli ! 😀
    Poichè :
    1) resuscita i moribondi ( … ogni riferimento a @Diemme è … ehm … convintamente voluto ) ;
    2) crea nuove energie e dà nuova linfa anche ai rami secchi ;
    3) concede una svolta … quasi una nuova vita : vedasi @Xavier & @Rosa di Magg …. ehm …. @PdF, entrambi, un tempo, “single” inveterati & intemerati … ed ora lieti piccioncini in love ;
    4) mette in fuga quei cakkio di cukkis …. persuadendo i blogger e le bloggheresse in fregola di scomparsa e/o smania di cancellazione del passato, a salvare il salvabile, anzichè cancellarlo !
    Dunque @Diè …. scrollati di dosso la stanchezza ‘mentale’ ( e fisica … no ??? ), indossa i tuoi abiti più osè e ….. AMAAAAAAAAA !!! :mrgreen:

    Mi piace

    • Rispondo direttamente al punto tre. Ogni tanto provo a risparmiarvi radioXavier, ma se tu mi dai il là… hanno avuto il dono di una nuova vita? Vorrei tanto vederli! Una situazione difficile, e le armi messe in campo per fronteggiarla sono state la scorrettezza e l’abbandono (e non parlo solo di me). Non lo so se se la stanno passando bene, ma non mi stupirei che così non fosse. Non voglio dire di più, non sarebbe corretto, vedremo il tempo quello che combinerà. Certo che determinati lo sono entrambi, ma… va beh, lasciamo perdere.

      4) no, l’amore non mette in fuga i cookies…

      Cercherò di scrollarmi di dosso la stanchezza, sto prendendo magnesio, potassio, multivitaminici, ferro… e ogni tanto persino dormo! 😉

      Mi piace

  5. Per Amore fai cose che non faresti neanche per te stessa. Come dice un cantante
    ” L’amore conta..grazie per il tempo pieno
    grazie per la te più vera
    grazie per i denti stretti
    i difetti
    per le botte d’allegria
    per la nostra fantasia “.

    l’amore conta

    Mi piace

  6. Punto 3) … @Diè : IL FINE ( e cioè, nella fattispecie, il conseguimento dell’ amore reciproco, ancorchè tardo ) GIUSTIFICA I MEZZI !!! :mrgreen:
    – da : IL PRINCIPE, by @Niccolò Machiavelli

    Punto 4) : l’ amore NON mette in fuga quei cakkio di cukkis ?!? 😯
    Vero è ben, @Pindemonte …. ma evita, alle @bloggheresse in fregola, di cancellare il passato glorioso del loro spazio blogghiero !!! 😀

    Postescritto : bellissima la canzone L’ AMORE CONTA, by @Ligabue !!! 😀

    Mi piace

    • Gli spazi blogghieri torneranno, tranquillo, aspetto solo di fare un po’ di chiarezza dentro di me, e che se ne faccia un po’ su WP e presso il Garante 😉

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...