Si tromba? Si scopa? Si fa sesso? Che si fa?

Alex è un ragazzaccio che una brava fanciulla come me, timorata di Dio, non dovrebbe frequentare. Già mi portò sulla cattiva strada un’altra volta quando, per colpa della sua provocazione, attirai su di me sdegno e biasimo con la mia reazione, sconcertando chi avrebbe messo la mano sul fuoco sui miei indiscussi virginale pudore e innata verecondia.

Però, siccome il lupo perde il pelo ma non il vizio, un saltino a leggerlo ogni tanto ce lo faccio… e a volte, sapete com’è, mi sfugge un commento…, altre invece non resisto al desiderio insano di condividere….

Insomma, mettetela come vi pare, a me fare due risate ogni tanto non dispiace affatto e sì, lo confesso, rido anche per isto indecoroso argomento!

Zone Errogene

Quanti sinonimi esistono per indicare l’atto di…

Scopare. Volgarotto. Va bene se ne parli con gli amici “quella me la sono scopata”. Lo dici alla trombamica “scopiamo?”, non alla fidanzata a meno che non sia molto easy

Trombare. Molto musicale e festaiolo. Sa di esplosione di giubilo, come se dopo l’orgasmo partisse la banda a suonare la Marsigliese.

Fare sesso. Un po’ distaccato ma onesto. Fa un po’ Rocco Siffredi durante un’intervista a Donna Moderna.

Fare l’amore. Pressoché desueto. Lo diceva Dante a Beatrice (che infatti non gliel’ha data mai). Utile, quanto obrobrioso, nell’educazione sessuale dei figli “Mamma e papà si vogliono bene e poi fanno l’amore”. “Sì papà, ma alla fine trombano?”

Fare all’amore. Assolutamente desueto. Manco Dante a Beatrice. Solo Baglioni potrebbe riuscire a metterlo in una canzone…che parla di Rosy Bindi. Dà l’idea che entrambi si stia lì a fare altro…all’amore.Come Patrick…

View original post 348 altre parole

Annunci

34 thoughts on “Si tromba? Si scopa? Si fa sesso? Che si fa?

  1. Oh gentil fanciulla, timorata di Dio e dall’indiscusso virginale pudore e dall’innata verecondia. Nuovamente, come nei tempi passati, vieni meco sui perigliosi sentieri peccaminosi condividendo codesto post. Ti ringrazio di cuore, sperando di non corrompere troppo la tua immacolata purezza.
    Quel ragazzaccio di Alex

    Liked by 1 persona

    • Mai chiesto a nessuno di non corrompermi…

      Mi è venuta in mente quella canzone dei Cugini di Campagna, che dice “Per insegnarti che peccare insieme/non è punito se si vuole bene”: che dici, “peccare insieme” può aggiungersi alla lista?

      PS: in alcune una versione dicono “punito”, in un’altra mi pare “sbagliato”, ma tanto l’importante è rendere il concetto.

      Mi piace

    • Ecco, potrebbe essere una tecnica di adescamento: “Scusi, ha da accendere? Non è che le andrebbe di peccare insieme?”.

      Però che il fatto che io non fumi potrebbe rappresentare un ostacolo…

      Mi piace

  2. Allora il discorso è che dipende di cosa si parla, se si parla di una sveltina fatta senza coinvolgimento emozionale allora si può tranquillamente dire fare sesso, o scopare.
    Ma quando si tratta del rapporto tra una coppia o tra persone che comunque sono legate da sentimenti, sarà anche desueto, ma la definizione più giusta è fare l’amore.

    Mi piace

  3. Oh Dio! 🙄 Che spavento D. Mi è arrivato l’email con l’anteprima cosi “» Diemme [Articol nou] Si tromba? Si scopa? Si fa sesso? Che si fa? “.
    Ora DM tu quale pensieri mi sono pensati per la testa?
    Per fortuna, ho avuto il cuore a leggere l’articolo.
    Altrimenti……. (non chiedermelo, che te lo dico 🙂 )

    Mi piace

  4. ahahahah mi ha divertito questo post !! Ridere un po’ è sempre una ottima medicina ,come
    fare quello che scrivi qui nel tuo post :))). Ciascuno può chiamarlo come crede, l’importante è che lo facciano. 🙂 Una ulteriore domanda : meglio farlo con amore o senza ? Mahhh….

    Buona notte cara Diemme :))

    Mi piace

  5. Ah … l’ amour, tout jour l’ amour !!!
    Ma …. sia chiaro, lo scopare, il trombare, il chiavare, il fare sesso, ove non pretesi e/o imposti con la violenza “unilateralmente”, non sono altro che atti materiali e naturali, esattamente come il respirare, il bere ed il mangiare : omnia, facta sunt natura. magna rerum parens !
    Se invece si volesse assaporare il sublime, allora occorre rivestire quegli atti di dolcissima poesia, sostanziandoli con l’ amore ( senza se e senza ma … ) per il partner : allora sì che, quell’ orgasmo inseguito, quell’ orgasmo condiviso, quell’ orgasmo non più semplice sfogo unilaterale, riesce a fondere due anime in una … e, ad onta della nostra miserabile caducità, farci respirare, sia pure per la durata di un attimo struggente ….. l’ eternità !!! 😀

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...