Xavier

Pensavo. Perché, oramai l’avete capito, io penso, le elucubrazioni sono il mio forte, i voli pindarici i miei unici viaggi, mi faccio certi film che Antonioni era un principiante appetto a me.

Va beh, vi faccio una carrellata delle solite varie ed eventuali:

1) Ieri sono uscite le liste dei “licenziandi” e pare che io non ci sia: va beh, dovrò resistere ancora solo 13 anni, se non cambiano ancora le norme sulle pensioni, cosa volete che siano? Mia madre avrebbe commentato, con linguaggio forse poco aulico ma decisamente molto efficace, “Ogni calcio in culo tiri avanti un passo”. E’ una lotta contro il tempo, un braccio di ferro, ma non lotto solo per il mio posto di lavoro, per la laurea di mia figlia, io vorrei proprio che l’azienda rialzasse la testa ma, più che l’azienda mia, l’azienda Italia: in fondo che ci vorrebbe, basterebbe levare un po’ di cialtroni dai posti di comando e metterci gente capace che questa azienda, e questo popolo, l’avessero a cuore!

2) Chi è Xavier, di cui al titolo? Beh, diciamo che è il nome che ho deciso di dare al mio amico, finora indicato, per rispetto della sua privacy, Mr X ma, privacy o non privacy, Mr X è troppo anonimo, e quindi facciamo che X sia l’iniziale di Xavier, bel nome, meno anonimo di Mr X ma non il suo nome, che porterebbe ancora con sé quel carico d’affetto che non ha più motivo d’essere.

3) E come parlare di Xavier senza ricordare nocumento PdF? Beh, ho fatto recentemente amicizia con una simpaticissima signora che si chiama esattamente come lei (ovviamente il nome vero, non “nocumento PdF“!): che sia un messaggio della vita che mi conferma che l’uomo chiude una porta e Dio apre un portone? Anche perché questa mi abita vicino, ha un sacco di interessi culturali, e quindi si prevedono grosse scorribande in cinema, teatri e mostre della città: nel bene e nel male, la vita va avanti.

Alla prossima!

Annunci

24 thoughts on “Xavier

  1. E’ proprio così….anche se si sta male, quando si chiude (o socchiude) un portone poi se ne spalanca un altro….se non di più!!!! Sono contenta per il tuo lavoro, oggi vuol dire tanto.
    Al via le scorribande allora! 😉

    Mi piace

  2. Ed eccoti, in risposta, la mia solita “lista a menù” di marottiana memoria (( ah …. quanto mi piacerebbe sapere che in qualche modo ho contribuito a far sì che qualcuno/qualcuna dei tuoi numerosi/numerose lettori/lettrici prendesse in mano, leggendoselo attentamente e piacevolmente, qualche libro di quel grande – e dico “davvero grande – Uomo e Scrittore che fu @Giuseppe Marotta, una Persona semplicemente indimenticabile … e, peraltro, utile a farci trascorre questi miserabili momenti che, attualmente, viviamo col sorriso sulle labbra e la pace nel cuore )) :

    1) Mi sembra moooolto positivo il fatto che Tu non compaia nella “lista dei licenziandi” ! Ciò, testimonia che sei una Persona utile, ed imperdibile, per l’ azienda ! Quanto ai 13 anni che mancherebbero ( salvo peggio … ) al tuo arrivo all’ età pensionabile … NON ci pensare, e NON fare calcoli : ahitè …. passeranno assai presto … tacci loro ! 😐

    2) Chi è @Xavier ??? 😯 Francamente, non me ne potrebbe fregare di meno di conoscere il suo nome e la sua vera identità … idem per la fatale ( o fatalona ? ) @Rosa di Magg …. ehm …. @PDF ! Auguro loro, comunque di assaporare fino in fondo il gusto di un tardo amore … e chissà ?

    3) Nocumento ?!? 😯 Beh …. ormai è passata, e – come dici Tu – “si chiude una porta … e si apre un portone” ! AUGURI !!! 😀

    Mi piace

    • 1) Non credo che le aziende oggigiorno valutino i criteri di ristrutturazione in base all’eccellenza (anche se, ovviamente, io ho un’opinione di me stessa più che elevata!): probabilmente è che oggi io sto in un settore in cui i soldi a casa li porto Domani, a parità di capacità personali, potrei non esserlo.

      2) Chissà che? Non è così facile, caro cavaliere, né da parte mia né da parte loro. Se proprio lo vuoi sapere, per me è una situazione che non si sarebbe dovuta proprio creare andava fermata all’origine. Cosa che, personalmente, ho cercato di fare, non affrontando il problema con PdF. Perché vedi, se io ho un problema con te, e non vengo a chiarirlo, significa che ho deciso di metabolizzarlo, e mi devi dare solo il tempo per farlo. Se invece mi vieni lì a sfruculiare pretendendo una risposta…. beh, rischi che io la risposta te la dia!!!

      3) Beh, non sono certo gli amici quelli che mi mancano… anzi, il problema spesso è proprio il contrario, che non ho tempo e forzeper dedicarmi a tutti, e alcuni ogni tanto stanno lì a chiedermi se mi hanno fatto qualcosa, o addirittura a dare per scontato che io mi sia offesa: aho, io HO DA FARE!!! Ma come vive l’altra gente per avere tutto questo tempo a disposizione da dedicare alle pippe mentali?

      Mi piace

  3. 😀 😀 Un mio carissimo amico sostiene con forza e lungimiranza che nel mondo del lavoro italiano di oggi “La cialtroneria impera!”. Faccio fatica a non dargli statisticamente ragione. E sostiene anche che una buona soluzione per l’Italia sarebbe quella di rimuovere tutti i dirigenti nel pubblico e nel privato perché oggi i dirigenti non assolvono più al loro compito, misurano sé stessi con il numero di riunioni/conference call “pro die” che riescono a mietere (meglio se incentrate su questioni ininfluenti per il business) e assorbono risorse finanziarie alle attività produttive.
    Mi fa simpatia che hai usato lo stesso termine “… cialtroni dai posti di comando …”. 🙂

    Xavier mi sembra un buon nome. Mr. X era troppo impegnativo, portava con sé il fascino dell’agente segreto e il misterioso di un incontro con una nuova persona da conoscere. Ora Xavier predispone ad un imminente ulteriore downgrade. E gli inglesi potrebbero dare un buon consiglio/esortazione a questo ex-agente segreto: “Clock is ticking, Xavier!”.

    Liked by 2 people

    • Il livello di certi dirigenti è davvero sottoterra, e uno non se ne farà mai una ragione di come siano arrivati a certi gradi! Devo dire che io in questo momento sono piuttosto fortunata, circondata da gente competente, ma sono perfettamente cosciente che non è sempre domenica.

      Liked by 2 people

    • Ahahahah, questa è buona! Però, se il nome non fa il monaco, forse il luogo d’origine sì. Ho appena ricevuto un sms da una compaesana di PdF davvero indisponente. Non ho risposto ai due precedenti, non risponderò a questi. E pensare che ero pure contenta quando ho visto l’avviso del suo sms, ingenua me che avevo pensato a dei semplici saluti e non alla solita polemica aggressiva!

      Mi piace

    • il luogo non fa il monaco in effetti non suona tanto bene… 🙂

      a volte mi vien da pensare che l’evoluzione dell’uomo prevede che ci si nutra più di polemica che di ossigeno?!?!?

      Mi piace

    • Gente scorretta, permalosa, polemica e de coccio! D’altra parte, come qualcuno rispose a questa mia considerazione, da dove l’avrebbe dovuta acquisire l’apertura mentale e la capacità di vivere e interagire con gli altri???

      Liked by 1 persona

  4. Mah, l’azienda tua e, più in grande l’azienda Italia, avrebbero bisogno di un cambio di mentalità e della messa fuori gioco definitiva di tutte le ideologie (anche religiose) per lasciare il posto a una volenterosa e razionale operosità, in presenza di un fine comune da identificarsi con il benessere della nazione, risultato della somma armonica dei singoli benesseri personali:
    Un nazionalismo non inteso in forma deteriore, aggressiva, ma come esaltazione di un orgoglio comune, del far bene comune, ognuno nelle sue capacità e nella sua preziosa diversità..

    Mi piace

    • Mia figlia, riferendosi allo splendore dell’antica Roma, sostiene che il dramma della società odierna è che non si ha più il senso del bene comune. A nessuno importa del benessere della collettività, tutti pensano al proprio orticello, con un atteggiamento veramente miope perché il bene dei singoli non comporta il bene di tutti, ma è verissimo il contrario, il benessere comune ricade a pioggia sui singoli!

      Liked by 1 persona

  5. Brutto il licenziamento come anche la pensione prolungata…. Con sti prolungamenti l’Italia non trae profitto. Chi sta al lavoro vorrebbe andarsene xkè nn ce la fa più, mentre noi giovani abbiamo voglia di occupare i posti.
    Peccato che chi ha il culo sulla poltrona usi super attak e non colla cinese!

    Bello il nuovo nome… Xavier. Non so perchè ma per assonanza ricorda il nome di mio zio….

    Mi piace

    • Non so come si chiami tuo zio… comunque Xavier mi sa un po’ di supereroe… non so perché, lo attribuirei a qualcuno tipo viaggiatore dello spazio. In realtà non si attaglia per niente al mio amico, ma è andata così. E’ come quando battezzi un figlio Placido e poi ti viene schizzato, oppure chiami una bambina Alice e poi ti viene su obesa. Ma oramai è andata.

      Sono contenta però di avergli attribuito un nuovo nome perché questo è asettico mentre, come ho già scritto, il suo di nome ha una carica affettiva troppo forte, e oggi non ce la farei neanche a pronunciarlo senza piangere.

      Liked by 1 persona

    • questo è un altro discorso….io intendevo nel senso di “idealizzare” le persone a cui teniamo…..a me capita, ma è sbagliato.

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...