LIEBSTER AWARDS 4.0

liebster award

Ringrazio Fulvialuna per avermi nominata per questo Award e mi accingo a dare alla nomination parte del seguito richiesto.

Le regole sono:
-Rispondere alle 10 domande
-Scrivere 10 domande da porre
-Nominare 10 blog a cui porre le domande
-Comunicare la nomina ai 10 blog

Rispondo volentieri domande proposte da Fulvialuna:

1) Qual è il tuo sport preferito, e se ne pratichi uno, quale?
Non pratico nessuno sport. Generalmente alla domanda se pratico qualche sport rispondo “Il tiro della carretta”, ma poiché qui specifica “preferito”…  😉
2)Con chi divideresti l’ultima caramella rimasta?
Non amo le caramelle, regalo a chicchessia l’ultima, la penultima e pure la terzultima.
3)Ami fare regali?
Amo fare regali alle persone che amo quando so che quel dono le renderà felici. Odio i regali “obbligati” (che infatti generalmente non faccio), quelli che ti obbligano a girare per giorni e giorni spremendoti le meningi per ipotizzare “cosa gli piacerebbe” ma soprattutto “e che non costi più di”.
4)Per cosa o per chi, correresti a perdifiato?
Per amore della corsa, e per correre incontro a mia figlia.
5)Amore è?
Volere la felicità di chi si ama, e capire questa persona, continuare ad amarla e ad accettarla, anche quando si perde e non si ama, capisce e accetta più nemmeno da sola.
6)Serenità è?
Coscienza limpida.
7)Quale parte del tuo corpo ami di più (con discrezione, grazie)?
Amo il mio corpo in toto, è una macchina meravigliosa che il Padreterno mi ha donato e che mi tengo ben cara.
8)Hai mai pensato di non superare un momento difficile?
Sì, ma è tanto che non conosco la disperazione.
9)Hai paura di invecchiare?
Sì. Terrore.
Aggiornamento. Poiché la mia affermazione può aver dato luogo a dei fraintendimenti rettifico: non ho paura di invecchiare nel senso di guardarmi allo specchio e non vedermi bella, quella di cui ho paura è la perdita della salute e dell’autonomia: vedo certi anziani (e alcuni mi sono molto vicini…) come si sono ridotti, umiliati, disperati, e no, proprio non vorrei arrivarci!
10)Quanto pensi possa durare la tua avventura da blogger?
Beh, siamo quasi a 8 anni, e neanche il 10% di spazio a disposizione consumato, direi pertanto che a ottant’anni di blog ci potrei benissimo arrivare!  😀

Passo invece il turno per la nomina di altri dieci blogger (ne ho appena nominati sette nel post precedente…), ma mi farebbe molto piacere se qualcuno tra i miei lettori si volesse cimentare nel rispondere a queste stesse domande  🙂

Annunci

22 thoughts on “LIEBSTER AWARDS 4.0

  1. Sei proprio la persona che ho imparato a conoscere, perchè non trovo nulla, o quasi, di nuovo nelle risposte che hai dato. Il quasi lo collego alla paura di invecchiare, che non avevo mai avuto modo di riscontrare tu avessi. Però credo che qualche corsetta, magari non proprio a perdifiato, tu l’abbia fatta per non perdere l’autobus, spero non per incontrare Attila in altri tempi… Ciao carissima!

    Mi piace

    • Allora rettifico: non ho paura di invecchiare nel senso di guardarmi allo specchio e non vedermi bella, quella di cui ho paura è la perdita della salute e dell’autonomia: vedo certi anziani (e alcuni mi sono molto vicini…) come si sono ridotti, umiliati, disperati, e no, proprio non vorrei arrivarci!

      Mi piace

  2. Accolgo volentieri il tuo invito. Ecco le mie risposte.

    1) Qual è il tuo sport preferito, e se ne pratichi uno, quale?
    Come spettatrice mi piace molto il pattinaggio sul ghiaccio. Non pratico alcuno sport. Da bambina/ragazza ho studiato danza classica, poi sono sempre andata in palestra (danza jazz, aerobica, macchine…) ma da più di dieci anni ho una repulsione per le palestre. 😦

    2)Con chi divideresti l’ultima caramella rimasta?
    Nemmeno io amo le caramelle quindi le offrirei in giro …

    3)Ami fare regali?
    Amo molto fare regali, più che riceverli. Ma devono essere per la persona giusta e non devo sentirmi in obbligo. Generalmente amo regalare ciò che mi piace, con il rischio che il ricevente non abbia i miei stessi gusti. 🙂

    4)Per cosa o per chi, correresti a perdifiato?
    Per non perdere un treno o un autobus? Potrei correre per i miei figli, of course.

    5)Amore è?
    Un sentimento dalle mille sfaccettature. Amo la mia famiglia e credo che questo sia un amore incondizionato. L’amore inteso come “eros” secondo me è destinato a finire presto; si può anche rimanere insieme ma si trasforma in qualcos’altro.

    6)Serenità è?
    Sapersi accontentare di ciò che si ha ed essere grati per il solo fatto di averlo.

    7)Quale parte del tuo corpo ami di più (con discrezione, grazie)?
    Gli occhi, senza ombra di dubbio.

    8)Hai mai pensato di non superare un momento difficile?
    Praticamente tutti i giorni. 😦

    9)Hai paura di invecchiare?
    No, paura no, forse un fastidio che non è dovuto tanto alle rughe o ad altre manifestazioni legate al trascorrere del tempo, piuttosto al rammarico di non aver approfittato di fare certe cose quand’ero più giovane.

    10)Quanto pensi possa durare la tua avventura da blogger?
    Mah, non mettiamo limiti alla Provvidenza e alla pazienza. 😆

    Mi piace

    • 1) Bellissimo il pattinaggio sul ghiaccio! Io in realtà amo molto la ginnastica a corpo libero, ma mi piacerebbe farla all’aperto, non ina palestra sottoterra (perché è lì che solitamente le palestre si trovano!).

      2) La nostra è “carità pelosa” 😉

      3) Per forza regaliamo ciò che ci piace, come potremmo acquistare qualcosa che non incontra il nostro gusto? Eppure, sai che con una mia amica, che sapevo essere profondamente diversa da me, mi regolavo proprio in questo modo? E lei ogni volta, felice, esclamava “Ma che meraviglia, ma come fai ad azzeccarci sempre?”, e io non ho avuto mai il coraggo di risponderle “Mi regolo scegliendo quello che non vorrei mai ricevere!!!”

      4)Ma no Marisa, non si corre dietro agli autobus! Una mia amica israeliana mi aveva insegnato questo proverbio, di cui ti riporto la traduzione: “Dietro due cose non si corre, gli autobus e gli uomini, e per lo stesso motivo, che tanto dopo qualche minuto ne passa un altro”!

      5)Amore è?
      Io l’amore in quanto eros non lo prendo neanche in considerazione: l’eros semmai è un completamento dell’amore, mai amore di per sé!

      6) Più che accontentarsi di quello che si ha, io direi di apprezzare quello che si ha, che generalmente è davvero tanto!

      7) Anima in oculis residit 🙂

      8) E il fatto di averne superate tante non ti aiuta ad essere ottimista?

      9) Ma dai, abbiamo ancora tanti, tanti anni per evitare di vivere di rimpianti

      10) E infatti! 😀

      Liked by 1 persona

  3. Ehi … qui, più che l’ Italia, si fà l’ incetta di premi …. eh ??? 😯
    Bene …. più che meritati, I think !
    Quanto al rispondere, noi no-bloggers ( oppure blggers … ), stavolta condivido alla lettera, alla virgola, al punto e virgola, ai due punti ed al punto …. le tue dieci risposte !!! 😀

    Mi piace

  4. Oh … ricominciare daccapo ?!? 😯
    Ahi, beato San @Conciso …. hai capito ??? Me tocca … emmica posso ricusare i desiata di questa maliarda fanciullona perennemente in fiòr !
    E dunque, tolta l’ armatura di Cavaliere della Croce ed indossata la divisa di Carbofante … A DOMANDA RISPONDO :
    1) Qual è il tuo sport preferito, e se ne pratichi uno, quale?
    Non pratico nessuno sport. Generalmente alla domanda se pratico qualche sport rispondo “Il tiro della carretta”, ma poiché qui specifica “preferito”… 😉
    2)Con chi divideresti l’ultima caramella rimasta?
    Non amo le caramelle, regalo a chicchessia l’ultima, la penultima e pure la terzultima.
    3)Ami fare regali?
    Amo fare regali alle persone che amo quando so che quel dono le renderà felici. Odio i regali “obbligati” (che infatti generalmente non faccio), quelli che ti obbligano a girare per giorni e giorni spremendoti le meningi per ipotizzare “cosa gli piacerebbe” ma soprattutto “e che non costi più di”.
    4)Per cosa o per chi, correresti a perdifiato?
    Per amore della corsa, e per correre incontro a mia figlia.
    5)Amore è?
    Volere la felicità di chi si ama, e capire questa persona, continuare ad amarla e ad accettarla, anche quando si perde e non si ama, capisce e accetta più nemmeno da sola.
    6)Serenità è?
    Coscienza limpida.
    7)Quale parte del tuo corpo ami di più (con discrezione, grazie)?
    Amo il mio corpo in toto, è una macchina meravigliosa che il Padreterno mi ha donato e che mi tengo ben cara.
    8)Hai mai pensato di non superare un momento difficile?
    Sì, ma è tanto che non conosco la disperazione.
    9)Hai paura di invecchiare?
    Sì. Terrore.
    Aggiornamento. Poiché la mia affermazione può aver dato luogo a dei fraintendimenti rettifico: non ho paura di invecchiare nel senso di guardarmi allo specchio e non vedermi bella, quella di cui ho paura è la perdita della salute e dell’autonomia: vedo certi anziani (e alcuni mi sono molto vicini…) come si sono ridotti, umiliati, disperati, e no, proprio non vorrei arrivarci!
    10)Quanto pensi possa durare la tua avventura da blogger?
    Beh, siamo quasi a 8 anni, e neanche il 10% di spazio a disposizione consumato, direi pertanto che a ottant’ anni di blog ci potrei benissimo arrivare … TANTO IL @CAVALIEREERRANTE MI SEGUIRA FINO ALLA FINE DEL TEMPO’ ! 😀

    Mi piace

  5. BLEFFONE IO ?!? 😯
    GIAMMAI, amica cara e mai contenta !
    Bensì LINEARE, e LOGICO, e COERENTE
    cotale io fue, con mente sempre intenta
    nel dìr lo vero … io che son ì’ @Errante !!! 😀

    Mi piace

    • Errante non fa rima con coerente,
      perché tu sì, la rima avevi in mente,
      e giochi per cercare di sviare,
      la mia attenzione da illo tuo copiare!

      Possibile che tu non ti discosti
      da neanche una risposta che mi posti?
      Non sei il mio clone in quanto gli accessori,
      sono assai differenti, dentro e fuori!

      Mi piace

  6. Mi è piaciuta molto la precisazione finale della terza risposta “che non costi più di”.. ricordo che in passato ho preso posizione diverse volte anche in comitiva su questo punto o su uno simile “lui/lei per il regalo dello scorso anno avrà speso x e allora noi stiamo su x come budget”… qui muore tutto il senso del bello di fare regali… matematicizzare un pensiero che dovrebbe essere un dono che simboleggia un sentimento o del rispetto… è per me la morte di ogni senso….

    che poi i regali mirati, quelli che sono indirizzati alla persona vera difficilmente (almeno secondo me) costano tanto.. il loro valore è dato più che altro dal pensiero dedicato che gli da forma e/o sostanza…

    Mi piace

    • E infatti, io proprio non capisco questo cercare un regalo “intorno a questa cifra”: io prima cerco il regalo, poi chiedo il prezzo. Ovviamente non è che se devo fare un regalo di compleanno lo cerco in un’immobiliare o un regalo di nozze sulla bancarella del cinese, ma insomma, non andrei mai a cercare “una cosa (qualsiasi) che stia sui 20/30 euro”: cioè, sant’Iddio, bisogna adeguare il prezzo al regalo, non il regalo al prezzo!!!!

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...