Archivio | 8 aprile 2015

Boomstick Award

boomstick-award

Ogni tanto un premio ci vuole, e non certo perché dobbiamo aggiungere un trofeo nella vetrinetta virtuale, quanto un po’ per giocare, un po’ per rivelare un altro pezzetto di noi (anche se non è il caso di questo premio, gentilmente conferitomi da La Dona, che di rivelare di sé non chiede nulla), e infino un po’ per far conoscere agli altri i blog che si seguono e perché.

Queste le regole, che trascrivo pari pari:

1 – i premiati sono 7. Non uno di più, non uno di meno. Non sono previste menzioni d’onore;
2 – i post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi a mo’ di consolazione;
3 – i premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. È sufficiente addurre un pretesto;
4 – è vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.

1) Stavolta il primo premio lo conferisco al blog di Arthur, per una serie di motivi: intanto perché, alla nascita del suo blog, io c’ero, e negli anni il suo blog e il mio si sono in qualche modo incrociati anche se in maniera opposta: il mio l’ho partorito da sola, ma Arthur mi ha accompagnato per circa un anno della sua vita, sia come ospite fisso, sia scrivendo alcuni post (da solo o con me a quattro mai), mentre alla nascita del suo, al contrario, io c’ero, però poi mentre cresceva io ero… io ero… insomma, non c’ero. E’ per questi motivi un blog cui mi sento legata e poi, in questo mondo di meteore, è anche uno dei più resistenti, e quindi onore al merito!

2) Nomino poi Marisa Moles, carissima amica oltre che solida e variegata blogger, che con i suoi due blog, quello personale e quello invece più orientato al mondo scolastico, è anch’ella una pietra miliare del mondo WordPress: la ricchezza degli argomenti trattati nelle sue pagine, nonché la schiettezza e la posizione precisa con cui affronta ogni tema, ne fanno per me dei blog imperdibili (veramente i suoi blog sarebbero tre, ne ha anche uno prettamente “estivo”, ma per quello aspettiamo il sole…  😉 ).

3) Irrinunciabile per me è anche Monique, che con i racconti delle sue (dis)avventure scolastiche, in veste di docente quando intransigente quando trasecolata, ci offre degli spaccati della società attuale e dello scorante mondo scolastico, cioè quel mondo delegato a preparare i cittadini di domani, di cui lei tenta con tutte le sue forze di raddrizzare la rotta.

4) Seguo volentieri Bia, che con molta semplicità e in modo sincero e diretto racconta la sua vita, di gioie, dolori, dubbi, crisi esistenziali tra quello che vorrebbe fosse la sua vita e quello che invece è, sondando, tra castelli in aria e senso di soffocamento, le “possibilvite” che potrebbero riscattare la vera sé.

5) Un nuovo splendido acquisto sia come lettore sia come blog seguito è Pjperissinotto, perché è un uomo intelligente, che si vede che la vita l’ha guardata in faccia, le persone pure, dentro se stesso idem, e quindi spesso riesce a dare risposte ai miei grandi perché.  🙂

6) E come non includere nelle nomination Aquilanonvedente? Motivazione? Beh, Aquila è Aquila, basta la parola (per l’encomio ufficiale chiamo il cavaliereerrante, da sempre suo fiero sostenitore): blogamico da sempre, da tempo ormai conosciuto anche di persona, riusciamo a convivere pur avendo idee comuni in misura di certo non superiore al 50%: beh, è la prova di quanto siamo democratici! :mrgreen:

7) Di Silvia, lettrice fedelissima ( ❤ ), per un un disguido tecnico ho iniziato ha seguire il blog solo da poco, ma conto di rifarmi!

E ora, la palla passa agli eletti, io devo rispondere a un’altra nomination!  😉

Upgrade: rendo il dovuto onore al creatore di questo premio,  conosciuto grazie alle ricerche del nostro Pjperissinotto (nomination nr. 5 😉 ): fatelo un salto a leggerlo, secondo me ne vale la pena!