A proposito dei terroristi…

kenya-corpi

… ho letto su fb questo vigorosissimo post, a proposito dell’attacco terroristico in Kenya che ha causato 147 vittime, non meramente di condanna, ma di fiero avvertimento:

Terroristi di tutto il mondo, potete fare queste stragi per farvi credere invincibili, inesorabili come la morte stessa, inarrestabili e praticamente sovrumani. Ma voi non siete la morte. I vostri soldati non sono più forti dei nostri. I vostri mezzi non sono più micidiali dei nostri. Non so che cosa stiano aspettando gli eserciti di tutto il mondo per fermare i vostri ridicoli manipoli di assassini, ma noi, dal basso, non dobbiamo dimenticare che siete nient’altro che uomini (nel senso più biologico, e non morale del termine) e che come tali POTETE ESSERE FERMATI.
Il nazismo ha fatto milioni di vittime, era radicato nelle leggi dei paesi, non era un’organizzazione criminale clandestina, ma agiva in nome dello stato stesso… sembrava che nessuno potesse fermarlo, legalizzato, sostenuto dalla scienza e supportato dai popoli. Eppure è stato fermato.
Il terrorismo, clandestino e odiato, è di gran lunga meno potente.
Pensateci.

 

Annunci

13 thoughts on “A proposito dei terroristi…

    • Più che “se la gente vuole”, direi “se i governi vogliono” perché davvero il fermare il terrorsmo è un po’ al di sopra dei poteri del singolo cittadino, diversamente dall’eliminazione della corruzione, campo in cui ognuno nel suo piccolo può fare qualcosa.

      Mi piace

  1. Credo che i Governi di tutto il Mondo dovrebbero finalmente organizzarsi…per portare in Africa, non guerre e armi ma…Pace e benessere.
    Non credo sia la diversità di religione, il problema.
    Buona notte Diemme!
    Nives

    Mi piace

    • Un post che fa riflettere, a prescindere dalla conclusione, sulla quale ho qualche dubbio.
      Ma l’uccidere con le proprie mani è, pur nell’orrore delle immagini che oggi vediamo, qualcosa che appartiene a chi compie quell’atto e che richiede una partecipazione che rimane indelebilmente impressa nel suo esecutore.
      Chi uccide asetticamente premendo un bottone, come si trattasse di un videogame, non è meno colpevole perché passa e va e le consegueze del suo atto non vengono mostrate e men che meno esaltate: ci chiediamo allora se questo soldato avrebbe il coraggio di uccidere sporcandosi le mani di sangue e ascoltando le grida della sua vittima.

      Chiediamo anche a noi stessi, saltando a un argomento con qualche vaga attinenza, se ci nutriremmo della carne degli animali se dovessimo con le nostre mani togliere loro la vita.. e se non sarebbe almeno più giusto che questo facessimo perché essi diventassero il nostro pasto.

      Liked by 1 persona

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...