Cara Pdf

Cara ex-amica,

da tempo pensavo di scriverti, a parte qui, dove le argomentazioni sarebbero comunque limitate per una questione di privacy, ma anche in privato.

Dopo aver ricevuto la tua ultima email, ho letto da qualche parte “Chi ti scrive ha bisogno di una risposta d’amore”, ma quale amore potrei mai darti?

Non ce la faccio. Non ce la faccio.

Una sola persona è riuscita a vedere la cosa dal tuo punto di vista, lei dice di aver fatto uguale, addirittura di non essere riuscita a dire ai suoi genitori che si stava per sposare, e di aver incaricato frettolosamente un familiare della comunicazione, mentre passava a consegnare un pacco, articolando balbettando un: “Tieni, questo è il tuo pacco, io mi sto per sposare, dillo tu a mamma e papà”, poi fuggendo via rossa in volto.

Senza motivo. Andava d’accordo coi suoi genitori, era fidanzata da anni, il fidanzamento e il successivo matrimonio avevano la loro benedizione, e allora, perché fare questo, quale fu questo sequestro emotivo che le impedì di dare ai suoi genitori la notizia come si sarebbe convenuto?

Mi ha detto che non ce l’ha fatta, non ce l’ha fatta e basta.

E’ l’unica che ti ha difeso, anche se io non ci vedo grosse affinità tra il tuo comportamento e il suo: un conto è l’omissione, un conto è la menzogna.

Quello che volevo dirti è che non devi pensare che io non ci abbia provato a capirti: tu mi hai detto che non ti ho dato tempo, che mi sono sbrigata ad allontanarti mentre avrei dovuto blablablà e blablablà, ma tu a me il tempo l’hai dato? Io in fondo mi stavo comportando formalmente come prima, mi ero limitata a scrivere sul blog che, con una mia generica amica, il livello di confidenza era sceso, decisamente declassato.

La tua coda di paglia ti ha portato a chiedermi se eri tu la persona cui mi riferivo, mi hai braccato su questo punto pretendendo una risposta, e io te l’ho data. Hai tentato di spiegarti? No, hai solo rivoltato le carte in tavola, pretendendo una ragione che non avevi, e mettendoti là a fare a brutto muso (pure!) il diktat di tutto quello che secondo te avrei dovuto fare. E qui che è scattato l’ “aripijate, oltre sì pure sissignore, ma chi ti credi di essere?”.

Ora invece te lo dico io che avresti dovuto fare: se la timidezza, il disorientamento, lo stupore, fosse pure una sorta di scrupolo, ti avevano portato a mentire a una persona cui non avresti dovuto (per quanto io oramai mi sia messa in testa che tu sia una dissimulatrice doc), potevi semplicemente ammettere questo raptus emotivo, e dire “Mi dispiace, hai ragione, ma proprio non ce l’ho fatta”.

Invece hai aggiunto alla menzogna l’aggressione, all’aggressione l’alzata di un muro, e ora, che quel povero disgraziato sta facendo il suo dovere di fidanzatino a fianco della sua bella (bella si fa per dire), ora che a causa tua si è rotta un’amicizia così forte, dimmi, come ti senti ora? Nessun disagio? Nessun rammarico? Nessuna voglia di dire a lui: “Non avrei mai voluto succedesse tutto questo”? Nessun bisogno, con un acume forse troppo superiore a quello che tu possiedi, di dirgli “E’ colpa mia, ho tradito il rapporto che c’era, ho tradito la fiducia e la confidenza, cercherò di chiarire, ma tu stanne fuori, altrimenti il tutto diventa una valanga che non si ferma più”?

Non si costruisce la propria felicità sull’infelicità altrui, non si costruisce un rapporto facendo terra bruciata intorno a noi stessi e all’amato. Sei piccola, davvero. Di una piccineria spaventosa.

Sono certa che tu sia ben conscia che volevo solo partecipare la vostra felicità, come tanto avevo partecipato ad apprestarla. Volevo solo gioire con voi. Sì, sei piccola. Complessata. Meschina. Ingiusta.

Ti auguro di pagarla tutta. Tutta.

PS: chiedo scusa ai miei lettori per questa valanga di rancore che ho vomitato qui quest’oggi ma, d’altra parte, una delle caratteristiche di questo blog è, nel bene e nel male, di essere vero, sia pure con tutto il rispetto della riservatezza e della privacy.

E oggi mi sento così.

Annunci

30 thoughts on “Cara Pdf

    • Credimi, ce la sto mettendo tutta per ritrovare in lei i tratti della mia vecchia amica, dell’amica di tante scorribande (virtuali), dell’amica con cui ho diviso sorrisi e lacrime (lei le sue lacrime le donava tanto volentieri, sono i sorrisi poi che ha deciso di tenersi per sé), ma proprio non ci riesco. Anche come aspetto la vedevo diversa, prima la vedevo tenera e dolce, ora mi pare una gallina cui avrei tanta voglia di tirare il collo!

      Mi piace

    • E’ molto difficile rimettere insieme i cocci….dopo uno è prevenuto e difficilmente ci si riesce, e anche quando lo si fa niente e più come prima purtroppo, succede che si sta sempre all’erta, sulla difensiva, e in queste condizioni un rapporto non può esistere…

      Mi piace

    • Io con lei non voglio rimettere insieme i cocci, è una delle poche se non l’unica (a parte Attila) con cui non ho nessuna intenzione di fare neanche il tentativo. Mi ha deluso profondamente, è una bugiarda, e una bugiarda è una bugiarda, non ha posto alla mia tavola. E poi è un’opportunista, il che completa il quadro. Come se non bastasse, visto come si sta comportando (anzi, NON comportando) è pure una gran vigliacca. Lei magari chiamerà tutto questo riservatezza, orgoglio tutto quello che le pare, ma questo non fa che aggiungere un’altra alle sue numerose caratteristiche: è un’ipocrita.

      Mi piace

    • Capisco….nel post sembrava quasi che volessi spiegare la tua posizione, ho interpretato nel modo sbagliato.

      Mi piace

    • No, cercavo solo di farmi una ragione del fatto che un giorno siamo state amiche, e ricostruire il degenerare del rapporto fino a raggiungere questa soglia inaspettata.

      Mi piace

  1. Bugiarda, opportunista e vigliacca: mi pare che con te non abbia proprio nulla a che fare. Mettici una pietra sopra, anzi, un macigno … che pure se la schiacciasse sarebbe una gran bella soddisfazione. 🙂

    P.S, Appena letto il titolo, credevo che ce l’avessi con il formato digitale. 😆

    Mi piace

    • Mi hai letto il pensiero…

      PS: no no, pensavo che oramai fosse noto a tutti i lettori di che cosa è acronimo PdF… che poi abbiamo recentemente concordato che, anziché documento pdf, lei è nocumento PdF! Ebbene sì, anche noi siamo perfide quando ci impegnamo! 😈

      Liked by 1 persona

  2. Non posso assolutamente approvarti… torto o ragione, la cosa adesso va comunque lasciata cadere: il tempo e acque più calme eventualmente diranno se qualcosa potrà cambiare, se ci sarà la possibilità di riporre nel cassetto un’immagine meno increspata di quel che è stato.

    Mi piace

    • Caro Enrico, da un punto di vista prettamente razionale ovvio che hai ragione, e approvo la tua disapprovazione (pensa quanto sono democratica! 😉 ). Una cosa del genere però ti colpisce il cuore, l’anima, la pancia, tutta la parte più emotiva del tuo essere, e metterla a tacere non è facile. Peraltro, è la prima volta che mi rivolgo a lei e, credimi, mi sono tenuta, anche se vedo che Marisa ha letto tra le righe e offerto un’eccellente sintesi della situazione.

      Trovo molto azzeccato che tu abbia parlato non di ricucire, ma semplicemente di riporre nel cassetto un’immagine meno increspata, ma poi, sai che ti dico? Tanto il cassetto è chiuso, e chi se ne importa delle increspature dell’immagine che vi è sepolta!

      Liked by 1 persona

  3. Se la sua fosse stata la paura che lui fosse conteso fra te e lei, cosa ne penseresti?
    Cioè, quando ci si innamora di una persona (non tutti, per fortuna), si scatena il possesso. L’altro appartiene e basta. Non esistono amici, legami, parenti a volte. In tal caso ad averne pagato le conseguenze sei stata tu, donna amica di un uomo. In altri casi il legame si spezza anche a discapito di uomini con cui ci si è cresciuti per un lunghissimo periodo di tempo. L’idea di condividere una persona fra amici e partner ribolle. Il tempo, le energie dedicate a tutto ciò che non è partner, diventano forze ed energie sottratte (ingiustamente?) a quel partner.

    Spezzo una lancia a favore di nocumento pdf, che noto anche in questo scritto essere un doc word, insomma un packet office a 360 gradi. non me ne voglia la tua stima nei miei confronti, DM. Da ciò che ho captato nei tuoi racconti lui, lei, tu, avete comunque un’età abbastanza adulta. Non credo che pdf e lui siano dei giovincelli 30 enni. Trovare l’amore nell’età adulta, quando già si è saturi di esperienze giovanili, comporta la ricerca di stabilità. Come a dire che oltre a lui di treni non ne passeranno più. Meglio prendere una freccia rossa ora che non un regionale sgangherato magari in ritardo fra qualche anno. Che abbia usato meschinità la tale pdf nei tuoi confronti, non è stato altro che una corazza, una difesa nei confronti di una possibile minaccia quale tu potevi essere. Può darsi che la minaccia non sia a livello sessuale, affettivo, insomma che tu gli avresti rubato da sotto il naso il fidanzato. Quanto piuttosto avresti smascherato lei un giorno o l’altro, facendole perdere il frecciarossa una volta per sempre. Meglio prevenire allora. Non sia mai che un’amica confidi all’uomo quanto sia realmente brutta una persona….

    A dimostrare ciò, credo, che tu, se si fosse presentata l’occasione di difendere uno dei due, pdf e fidanzato, avresti optato per lui, non per lei.

    Mi piace

    • Per tutta la prima parte io credo che tu abbia perfettamente e brillantemente centrato il problema. Per l’ultima no, non credo che la sua paura fosse che io la demolissi agli occhi di lui, soprattutto contando che ho fatto esattamente il contrario (continuo a pensare che lui non l’avrebbe mai presa in considerazione se non fosse stata filtrata dai miei occhi, e viceversa). Non credo che lei ignori che, un’amica cara di lui, sarebbe stata la sua più preziosa alleata in qualsiasi circostanza.

      Se si fosse presentata l’occasione di difendere uno dei due chi avrei difeso? Quello che pensavo avesse ragione, su certe cose sono super partes (e non sono neanche sicura che ciò sia un bene).

      Mi piace

    • Per un momento mi sono messa nei panni di lei. Credo che, pur non essendo un tipo geloso e possessivo, avrei fatto di tutto pur di tenere stretto un uomo che magari avrebbe dedicato più tempo ad un’amicizia piuttosto che ad una storia da cui sarebbe dipeso il mio futuro. Non saprei dirti sulla sincerità di lei. Non credo che un’amica del proprio uomo possa essere un’alleata. Non mi andrebbe di scoprire lui attraverso gli occhi di un’amica. Giusto è che però gli spazi devono essere lasciati ad entrambi. Così come gli affetti e le aspirazioni. Negare ad un uomo le sue amicizie è come privarlo di parte del suo spazio entro cui egli vive quotidianamente. Rovini la sua esistenza e rovini l’intero rapporto con gli anni.

      Mi piace

    • Il fatto è che lei ufficialmente non ha negato un bel niente, almeno credo. Ha solo indossato i panni della vittima innocente, costringendo moralmente lui a fare il paladino o quantomeno prendere una posizione.

      Poi non è stato apprezzato – e qui mi pare che in molti concordino con lui – l’avere discusso di questa mia brutta esperienza in questa sede, sia pure avendoli lasciati – e ci mancherebbe altro! – in totale anonimato: ma loro sanno di essere loro, e l’effetto non è stato propriamente gradevole.

      D’altra parte, checché loro potranno dirne, il momento in cui io ne ho parlato qui la possibilità di ogni chiarimento con loro era stata già bocciata.

      Mi piace

    • Cioè negare di vederti da amica, col tempo passerà a negare anche altro. E l’uomo oggi accetta,domani te la fa sotto gli occhi e tu, compagna, neanche te ne accorgeresti…

      Mi piace

  4. Dispiace anche a me, @Diemme cara … ma non posso che – come @Enrico – darti torto !
    E’ per il bene che ti voglio, che debbo darti per forza torto . Devi riuscire a dare tempo al tempo ( lo so, mica è facile perdere un affetto come quello che ci hai descritto e svoltare pagina nascondendo le mutilazioni come se, insieme al tuo amico perduto, non se ne fosse andato via “per sempre” un pezzo di te … ), ma lo devi fare ! 👿

    Mi piace

    • Figurati carissimo, non farti problema a darmi torto, me lo do pure da sola ma, come giustamente hai detto qui parliamo di una mutilazione e sai che c’è? Un mio amico subì, per un incidente sul lavoro, una piccola mutilazione fisica. Non l’accettò, non si diede pace, stette malissimo e poi… se ne fece una ragione e sai che accadde? Quando, anni dopo, si presentò l’occasione di porvi rimedio, la rifiutò, a tal punto nel corso degli anni aveva accettato e metabolizzato il nuovo sé.

      Io di questo ho paura, di dimenticarlo. Come è successo con almeno altre due persone, la mia paura è che torni e trovi un’insensibile statua di marmo.

      Mi piace

  5. Beh … pensarti come “una statua di marmo”, è come pensare … chessò ? … ad “un’ antilope con le grucce”, o ad “una giraffa nana”, oppure – se preferisci – ad “un libro senza pagine” !
    Una @Diemme insensibile … è davvero un ossimoro, amica mia ! 🙂
    Quanto a miss @RDM ( ossia miss @Rosa di Maggio ) e mister @X … auguro loro un avvenire pacatamente felice ( …. intorno, c’ è già troppa infelicità, perchè mi faccia piacere vederla crescere ), anche se non v’ è dubbio che, a mio modo di vedere”, la loro sorprendente unione è partita “zoppa” !

    Mi piace

    • Eppure, caro amico, non sai in quante occasioni io mi sia scoperta cinica e insensibile, davanti a persone che mi avevano in passato profondamente ferito e tradito: e, ti assicuro, proprio perché è un ossimoro, proprio perché per me è contronatura, non è stato un bel sentirsi.

      Tu insisti con rosa di maggio ma, lasciamo stare le rose, visto che a mio parere tutt’al più può essere un cardo, mi sfugge ancora che cosa c’entri con maggio.

      Anch’io auguro loro uno straccio di felicità, per carità, non me ne verrebbe certo in tasca niente che fossero infelici, anzi, se della sorte di lei nulla mi cale, quella di lui vorrei fosse il più possibile serena.

      Mi piace

    • Sì, ma a forza di motivazioni recondite non possiamo mai fidarci di nessuno e, soprattutto, mai affidarci, perché l’effetto mostro, per le motivazioni più recondite e diversissime etc. etc., è sempre in agguato! 😥

      Mi piace

  6. Per @Diemme : 31/3 – 6/0 ( Cacciatorpediniere, eh ??? 😀 … None ?!? Imbrogliona ! 👿 ) ….
    Perchè, chiamo la tua (ex) amica ROSA DI MAGGIO ?!?
    1) intanto perchè, a Maggio, le rose sono nel pieno della loro vellutata bellezza, non spampanate e odorose ;
    2) in questo mese, che è il più bello dell’ anno, la loro fragranza si espande nell’ aere ed inebria ;
    3) e all’ uomo, specie se solo, non dispiace coglierle ed odorarle, inebriarsi col loro profumo, e fare su di esse – come sembra aver fatto il tuo (ex) amico – anche pensieri … ehm …. carnali !!! :mrgreen:

    Mi piace

    • Ma dai, finché si scherza ci scherza, ma i pensieri carnali, quando si è in coppia, mi pare normale che tutti li facciano con tutti, indipendentemente dal segno zodiacale, e comunque lei con la rosa di maggio non c’entra proprio niente. Al massimo ti posso concedere una rosa del deserto, ma proprio perché sembri averla in simpatia (tra le altre cose la rosa del deserto è bellissima, ma pazienza, per una volta sarò generosa! 😛

      Rosa del deserto

      Mi piace

  7. Noooono @Djiè, au contraire : Je adorer la rose du desert … elle est fantastic !!! 😀
    Ma smetterò di chiamare la tua (ex) amica, che non ti nascondo essermi assai … ehm … sessualmente intrighevole ( obviously, non per ciò che, volente o nolente, ha fatto a te …. chè per questo Je l’ abhorrer ! 👿 ), nel momento istesso che Tu, giocando senza barare, mi confermerai che, con le mie “coordinate missili”, ho finalmente affondato qualche pezzo da novanta della tua flottiglia di carta ! :mrgreen:

    Mi piace

  8. Oh …. anima innocentina !
    Non conosci questo nobile gioco, eh ?!? 😯
    Ai tempi (belli) del liceo … Tu evidentemente in classe … ehm …. NON ti distraevi mai ….
    SECCHIONA !!! :mrgreen:

    Mi piace

    • Ma certo che conosco la battaglia navale, per altro è stato il mio primo impegno aziendale, è che non l’ho capito in questo contesto con te!

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...