Quando gli etero ti fanno vergognare…

Non nominare il nome di Dio invano

Non nominare il nome di Dio invano

Ci vuole del coraggio a pensare che un medico etero che si rifiuta di prendere in cura una bambina di sei giorni possa ritenersi migliore della coppia lesbica con cui, evidentemente, non vuole avere nulla a che fare e poi… capisco sempre di più cosa significhi “Non nominare il nome di Dio invano”, che il pregare per loro se lo poteva pure risparmiare!

http://www.huffingtonpost.it/2015/02/20/pediatra-coppia-lesbica_n_6720580.html

Annunci

44 thoughts on “Quando gli etero ti fanno vergognare…

  1. Una vera vergogna, non le deve essere più permesso di fare il medico, la sua è una professione ed ha il dovere di curare tutti quelli che hanno bisogno senza discriminazione!

    Mi piace

    • Chissà se da quelle parti lo fanno il giuramento di Ippocrate, e comunque quanti, in tutto il mondo, contravvengono a quel giuramento in nome dei loro interessi meschini, a prescindere dall’orientamento sessuale dei curandi! Pensiamo solo ai medici abortisti…

      E quelli che ti fanno interventi inutili (che finiscono per l’essere dannosi) solo in nome del dio denaro? Io sono stata rovinata da uno di questi, e per 150mila lire, meno di 80 euro, mica milioni!

      Liked by 1 persona

    • L’hai detto… e io che, da bambina, pensavo di nominare il nome di dio invano ogni volta che esclamavo “Sant’Iddio!”.
      Non potevo rendermi conto allora di quanti delitti si compiono sostenendo di agire in nome di Dio!

      Liked by 1 persona

    • Probabile. Come per le leggi razziali e successive persecuzioni, le leggi non fecero altro che dare voce a quello che la gente in testa e in cuore già aveva, esattamente come avverrebbe adesso…

      Io quando sento parlare contro immigrati e omosessuali tremo… tremo e li difendo finché posso, ma riportare l’interlocutore alla ragione è impresa pressoché impossibile. 😦

      Mi piace

  2. BUONA DOMENICA …. mia solerte, e produttiva, @Diemme !
    Chi veramente si dove vergognare, prima ancora di quella @medichessa pseudo-cristiana, è chi mantiene, nel Michigan ( lo stato di Detroit, la regina delle produzioni industriali di autoveicoli, e degli allegri villeggianti con barca o senza … ), le leggi inumane, antidemocratiche, antistoriche e discriminanti, che le consentono di rifiutare – a cuor leggero, e con la beffarda foglia di fico delle preghiere – le cure ad una neonata in quanto figlia di una coppia omosessuale !
    Ahi … le povere ossa di @Ippocrite che si agitano dell’ ipogeo, e come fatuo fu il giuramento in suo nome con cui, anche quella @medichessa cialtrona, si impegnò a curare “ogni essere umano” a prescindere dal suo status !

    Mi piace

    • Mio caro Bruno buongiorno! Tu ti preoccupi delle ossa di Ippocrate, laddove sono le mie al momento a urlare!

      Sì, hai ragione, lo stato che ha promulgato quelle leggi è più esacrabile e colpevole di chi si limita a usufruirne…

      Ma ci pensi a che paradiso sarebbe il mondo se gli esseri umani agissero tutti l’uno nell’interesse dell’altro? Sarebbero TUTTI più felici, nessuno ci perderebbe!

      Mi piace

    • Mi hai ricordato che avevo programmato un post per i prossimi giorni, sull’onda delle celebrazione del 27 gennaio, contro ogni tipo di discriminazione, e già che c’ero l’ho anticipato a domani (così vi risparmio l’ennesimo racconto delle mie ossa doloranti, e del cuore altrettanto dolorante per motivi meno fisici).

      Ti riporto intanto un passaggio che, rileggendol’articolo, ho voluto mettere in neretto:

      Grazie a chi anche oggi, quotidianamente, si oppone al pregiudizio, a chi non permette che qualcuno venga discriminato, straniero, omosessuale, povero o diverso per un qualsiasi altro motivo.

      Mi piace

  3. Le “tue ossa” sono …. DOLORANTI ?!? 😯
    Ah … brutte ingrate, ahi perfide mutanti
    che date in dote alla mia amica bella
    ora vi permettete far flanella !!! 👿

    Orsù … tornate ad essere portanti
    senza dolore a chi vi ebbe care,
    la vita è colma già di cose amare
    per continuàr a far le impertinenti !

    @Diemme ci ha promesso proprio ieri
    chè finalmente metteràssi a dieta …
    Voi, fate come fanno i @Cavalieri
    la vita sua rendetele più lieta !!! 🙂

    Mi piace

    • Caro Bruno, tu mi parli di dieta, e pensare che io camperei d’insalata, verdure di tutti i tipi, rigorosamente scondite, al massimo con un po’ di limone, e invece campo di pizza e schifezze varie, costretta come sono a mangiare sempre per la strada senza avere a casa a disposizione un tavolo, una sedia un lavello, una cucina a gas…. e poi il we sono schiavizzata, per pulire, pulire, pulire, creare spazio, ma non è che il lunedì sera tornando a casa quello spazio e quella pulizia creati io li ritrovi (anche perché il lunedì c’è il sor Attila, che contribuisce a invalidare il lavoro del mio we, come se non bastasse il codice genetico trasmesso alla figlia!).

      Adesso, per emergenze familiari gravi, non sto più a casa neanche il sabato e la domenica… e stamattina, mentre sfacchinavo, la dolce pargola si è pure lamentata che facevo troppo rumore! Guarda che un bel giorno lancio un urlo e me ne vado nelle lontane americhe!

      Mi piace

  4. Nelle lontane AMERICHE ?!? 😯
    Nooooo …
    Se proprio devi andartene …. VAI NELLE VICINE, e a te connaturali, @OMERICHE ! 🙂

    “Là … sarai felice di veder Tu sola
    non ciò che il volgo vìola con gli occhi,
    ma delle cose l’ ombra lunga, immensa,
    nel tuo segreto pallido tramonto …. ” .
    @Pascoli

    Liked by 1 persona

    • Il fatto è che ho permesso, anzi, lo stato italiano ha permesso, che la follia di Attila mi rendesse schiava: né tribunale, né servizi sociali sono mai intervenuti, e una sola volta che un maresciallo dei carabinieri mostrò l’intenzione d’intervenire, ah, come cambiò il sor Attila, e come fu subito diversa la musica! Questo, fino a che il santo e capace maresciallo non ebbe un’altra assegnazione…

      Mi piace

  5. ATTILEIDE : III atto

    @Attila : “Orsù, mia schiava, prendi in man la scopa – e a ramazzare tosto vai la casa” !
    @Diemme : “Oh Tu, fellòn, che te stai in poltrona – e nulla fai se non ciò che mi urta – ma bada ben che il cièl accoglie in grembo – chi maledice te … razza padrona” !
    @Attila : “Tu maledici me poichè t’ opprimo ? – Ma anche t’ amo, e poi ti sto vicino – Infìn son l’ uomo che ti rese madre – ergo … lavora, orsù, fino al mattino” !

    ( Qui la donna, mugugnando, scopa ben bene il pavimento … e comincia poi a preparare la tavola da stiro … sotto la quale ha nascosto un revolver carico a pallettoni … che impugna, nascondendo la mano sotto un anonimo canovaccio da stirare )

    @Attila : “Che fai … titubi ? E allora a me la frusta ! – Or ti farò veder chi è il padrone”!
    @Diemme : “Avresti fatto meglio a restar fuori – Stanca io son di tutti i patimenti – BANG BANG BANG … e adesso MUORI” !!!!

    ( colpito in petto, l’ uomo stramazza in terra … ma strisciando sulle linde piastrelle del pavimento riesce a trascinarsi fino al bagno ; non fà in tempo, tuttavia, a chiudere a chiave la porta : la donna irrompe come una furia e gli punta la pistola alla tempia …. )
    DRIN …. DRIIINNNN …. DRIIIIIIIIINNNNNN …. squilla il telefono ! 😯

    Mi piace

    • Non lo ucciderei mai a casa mia, per ritrovarmi poi a ripulire il sangue sparso trascinandosi a destra e a manca! E poi, lui mica fa il padrone… lui fa il pambianco, il lavativo sempre malato e impossibilitato a essere utile alla società.

      Ah, che uomini che ha la nazione!

      Mi piace

  6. Oh … NON padrone lui, ma pambianco ?!? 😯
    Ma bene …. allora vado a riscrivere la tragedia ! :mrgreen:

    ATTILEIDE : III atto

    @Attila : “Orsù, mia bella, prendi in man la scopa – e a ramazzare tosto vai la casa – lo farei io, ma son tant’ ammalato” !
    @Diemme : “Oh Tu, pambianco, te ne stai in poltrona – e nulla fai giacchè sei sempre stanco ? – Ma bada ben che il cièl a sè richiama – chi sia malato … o all’ ozio s’ abbandona” !
    @Attila : “Ma io non posso, e mamma mia non vuole – però io t’ amo, e poi ti sto vicino – Infìn son l’ uomo che ti rese madre – ecco per te di viole un mazzettino” !

    ( Qui la donna, mugugnando, scopa ben bene il pavimento … e comincia poi a preparare la tavola da stiro … sotto la quale ha nascosto un revolver carico a pallettoni … che impugna, nascondendo la mano sotto un anonimo canovaccio da stirare )

    @Attila : “Che fai … titubi ? E chiedi a me l’ aiuto ! – Dillo alla mamma quanto io vorrei – se sol potessi uscire dai miei guai”!
    @Diemme : “Avresti fatto meglio a restar fuori – Stanca io son di tutti i patimenti : – a forza di lavar i pavimenti – son scoglionata, e adesso ……?!? …. ”

    DRIN …. DRIIINNNN …. DRIIIIIIIIINNNNNN …. squilla il telefono ! 😯

    Liked by 1 persona

  7. Tenchiù !!! 😀
    Se mai riesco a strapparti una ‘risata de còre’ … forse sarà per te, rosa esposta a un agoraio acuminato, una spina in meno !
    Ma …. mi raccomando, pensa anche un poco a te stessa !

    Mi piace

  8. La stoffa c’ è per reggere …. ed anche l’ intenzione, questo lo so, ma, talvolta, occorre riprendere fiato … soprattutto quando non son pochi coloro che s’ attaccano all’ orlo della tua veste a mò di zavorra !
    Quanto ai medici …. beh, io non son diverso da te : non mi ispirano alcuna fiducia, e preferisco tenermi i miei acciacchi “da sano” ( vabbè … è una mia autostima irrinunciabile ), piuttosto che “da paziente” in mani pelose e/o coese solo a far soldi !

    Mi piace

  9. Abbiamo scoperto una perfetta candidata per “medici senza frontiere”.
    Tu, invece, quando ti decidi a dar un bel calcio suo sedere a chi ti riduce sempre la casa in uno stato pietoso? Prima di tutto ovviamente da Attila, ma poi mi pare sia ora di cambiare qualcosa anche per l’altrimenti cara Sissi! Ciao carissima, buon inizio di settimana!!!

    Mi piace

    • Io credo che con Sissi l’unica soluzione è un’altra casa: da noi le ho tentate tutte, con le buone, con le cattive, ho urlato fino a ledermi le corde vocali, ho tentato di responsabilizzarla, l’ho implorata, gliene ho date di santa ragione, le ho fissato una paga settimanale per la collaborazione, ho subordinato le visite delle sue amiche alla messa a posto di casa (e ha preferito isolarsi), ho lasciato che tutto andasse in malore per vedere se alla fine un bicchiere se lo sarebbe rilavato… niente!

      L’unica cosa che ha funzionato è che, non cucinandole, i pasti se li prepara da sola, ma considerando quello che sporca, mi chiedo se il gioco valesse la candela. Purtroppo c’è il padre che fa ostruzionismo, ha una casa libera in cui la figlia potrebbe tranquillamente andare ad abitare, ma lui non vuole, poi ci sarebbe la casa in cui vive lui, con sua madre, grande abbastanza per ospitarla, ma la nonna non la vuole perché già a malapena tollera il figlio… Considera che non butta un solo incarto nel secchio, e continua a mischiare sporco e pulito, per amplificare gli sforzi necessari… Poi la gente mi chiede perché non mi curo, io non vedo l’ora che tutto finisca, non ce la faccio davvero più.

      Mi piace

  10. ATTILEIDE : III atto

    @Attila : “Orsù, mia bella, prendi in man la scopa – e a ramazzare tosto vai la casa – lo farei io, ma son tant’ ammalato” !
    @Diemme : “Oh Tu, pambianco, te ne stai in poltrona – e nulla fai giacchè sei sempre stanco ? – Ma bada ben che il cièl a sè richiama – chi sia malato … o all’ ozio s’ abbandona” !
    @Attila : “Ma io non posso, e mamma mia non vuole – però io t’ amo, e poi ti sto vicino – Infìn son l’ uomo che ti rese madre – ecco per te di viole un mazzettino” !

    ( Qui la donna, mugugnando, scopa ben bene il pavimento … e comincia poi a preparare la tavola da stiro … sotto la quale ha nascosto un revolver carico a pallettoni … che impugna, nascondendo la mano sotto un anonimo canovaccio da stirare )

    @Attila : “Che fai … titubi ? E chiedi a me l’ aiuto ! – Dillo alla mamma quanto io vorrei – se sol potessi uscire dai miei guai”!
    @Diemme : “Avresti fatto meglio a restar fuori – Stanca io son di tutti i patimenti : – a forza di lavar i pavimenti – son scoglionata, e adesso ……?!? …. ”

    DRIN …. DRIIINNNN …. DRIIIIIIIIINNNNNN …. squilla il telefono ! 😯

    @Diemme … alza il telefono e ascolta : “Pronto … @Diemme ??? …. sono @Sergio, scusami, eh ? Mi sembra che …. ehm …. abbiamo scoperto una perfetta candidata per “medici senza frontiere”.
    Tu, invece, quando ti decidi a dar un bel calcio sul sedere a chi ti riduce sempre la casa in uno stato pietoso ? Prima di tutto ovviamente ad Attila, ma poi mi pare sia ora di cambiare qualcosa anche per l’altrimenti cara Sissi ! Ciao carissima, buon inizio di settimana!!! ” . 🙂

    A questo punto … @Diemme ripone la pistola in un cassetto, estrae dalla tasca un fazzoletto pulito …. e comincia a piangere ! Poi, memore del buon vecchio @Aritotele, prende la mannaia e, con composta azione ancorchè in ciabatte, inizia a fare una completa TABULA RASA ! :mrgreen:

    Mi piace

  11. Non posso che rattristarmi dinanzi a simili bassezze… non pretendo che tutti, come me, difendano gli omosessuali e che siano a favore dei patti civili e delle adozioni, ma arrivare a questo punto è inaccettabile.
    Un caro saluto!

    Mi piace

    • Io non sono a favore di matrimoni nel senso tradizionale e adozioni da parte dei gay, ma qui stiamo parlando di persone che vanno da un medico per farsi curare, e si fosse pure trattato delle due donne, rifiutarsi di curare una persona perché omosessuale (o per qualsiasi altra forma di diversità) è un abominio, ma poi qui stiamo parlando di una bambina di sei giorni, che se pure i genitori fossero i peggiori criminali (e uno stato civile e democratico non rifiuta le cure neppure ai criminali), la creaturella che c’entra?

      Liked by 2 people

  12. Mah, la notizia è talmente pazzesca che mi pare una bufala, un “ballon d’essai”, una leggenda metropolitana… ma se è vera conferma solo quanto siano scemi gli americani. Cyt

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...