La fragola

fragola cuore

Oggi sono molto felice.

In teoria avrei ben poco di cui essere felice, la bilancia stamattina è scoppiata, il mio oramai ex amico mi ha scritto che è tutto finito, kaput, anzi, che tutto sommato non esisteva più da tempo, i sindacati non sono riusciti a fermare in alcun modo le procedure di licenziamento iniziate dall’azienda, mia figlia non mi pare si stia preparando per l’esame che dovrebbe sostenere a giorni e la salute di almeno un paio di miei familiari stretti è in caduta libera (per non parlare poi della mia, che ve lo dico a fare!)

Eppure stamattina ero euforica, avevo tanta voglia di correre per la strada e cantare, di saltare per la gioia e la grande felicità.

Tutto questo mi ha ricordato questa favoletta buddista, che ho ricercato – e per fortuna trovato – in rete:

Un giorno un uomo inseguito da una tigre cadde in un dirupo. Si salvò aggrappandosi ad un ramo ma, guardando in basso per trovare una via di fuga, si accorse che un’altra tigre lo attendeva in fondo al baratro con la bocca spalancata. Strinse ancora di più il rametto cercando di resistere, ma ben presto lo sentì scricchiolare e si accorse che due topi lo stavano rosicchiando.

Tutt’a un tratto vide che da un ramo accanto a sé sporgeva una bellissima fragola matura. Allungò il braccio, la colse e la mangiò, e si accorse che era infinitamente buona.

Bella metafora della vita, un invito ad apprezzare quello che, comunque, c’è.

La mia fragola? Non ve lo dico…  😉

Buona giornata a tutti!  ❤

Annunci

47 thoughts on “La fragola

  1. Confesso che le fragole non mi attirano, caso mai una ciliegia mi avrebbe fatto cadere contento, come il protagonista di cui hai raccontato. La morale è chiara e la condivido, anche se io me ne sono costruita una un pò differente. Consiste nel pensare già ora, a proposito di quel che ci sembra non andare affatto, come retrospettivamente lo vedremmo in un domani un pò in la nel tempo. Sono convinto che momenti e tempi, che oggi non ci fanno sorridere, li vedremmo con rimpianto. Ergo, meglio non lamentarcene troppo già ora!
    Ciao ed un abbraccio e che l’effetto fragola duri il più possibile!!!

    Mi piace

    • Vivere pensando a come inquadreremmo e valuteremmo il presente un domani? Potrebbe essere un’ottima strategia… o forse no, perché secondo me ti farebbe accettare assolutamente tutto!

      Mi piace

  2. Bellissima favola. Pensa che io da piccola ero allergica (probabilmente era solo una presunta allergia) alle fragole e non potevo mangiarle. 😦
    Quanto alle cose che non vanno, ce ne sono sempre e se non ci sono ce le creiamo. Molto meglio gustarsi una buona fragola. ;:)

    Mi piace

    • Forse questa, la storia con l’amico intendo, sicuramente me la sono creata, ma credo ormai sia tardi per riparare. Tutti i problemi di salute, pure legati al peso, è chiaro che c’è una mia bella parte di responsabilità, ma per gli altri… tanto colpevolizzarsi non serve a nulla, tanto vale la pena gustarsi quella succosa fragola che, essendo metaforica, non provoca neanche allergie!

      Liked by 1 persona

  3. Ahò …. a @Marì … puro allergica a le fragole eri ?!? 😯
    Ommammamia …. what tragedy, for you !
    Quinni, nun poteresti fa’ @Cappuccetto Rosso, che cammina ner bosco raccojenno, pora criatura, le fragoline pe’ la @Nonna ammalata …. e manco @Diemme …. che se raccatta le fragole metaforiche e che, si le portasse a la @Nonna, je le tirerebbe ‘n faccja “una pe’ una” … 😐
    Insomma, pe’ arimanè ne le favole, pe’ voi due me sembra adatto solo er ròlo de @VispaTeresa ! :mrgreen:

    Mi piace

  4. Oh …. un pernacchio ?!? 😯
    A meeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee ?!? 👿
    Evvabbè …. acchjappamece ‘stu pernacchje !
    Però …. che meravijose @Vispe Terese, Tu e @Marisa, sarebbivo state in fra le farfallette der bosco, indove brulicheno li lupi ‘n cerca de carne fresca !!! :mrgreen:

    Mi piace

  5. Probabilmente titolo più esatto sarebbe stato: l’ultima fragola.

    Ma è anche vero che a volte, a dispetto di tutte le problematiche che ci circondano, in noi più forte si percepisce la presenza di un’energia, di una capacità di fronteggiarle… forse la premonizione di una vittoria.

    Situazione di grazia inspiegabile, o magari dietro tutto questo c’è solo l’aver dormito bene? 😉

    Mi piace

    • Dormito bene io? Non tocchiamo questo tasto! Stanotte alle tre ero ancora rincantucciata in mezzo lettino con il faro sparato in faccia, e mia figlia seduta accanto che studiava per l’esame: d’altra parte, è l’unico modo che abbiamo per stare un po’ vicine, con quest’accidente di vita che faccio, mi alzo e vado al lavoro, torno a casa e vado a dormire!

      No, direi una stato di grazia più o meno inspiegabile, la forza dell’ottimismo, dell’esperienza, forse pure dell’amore per il prossimo, nonostante tutto 😉

      Mi piace

  6. Pingback: La fragola #2 | Diemme

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...