Notte insonne

 

Altra notte insonne.

Il problema principale è di salute, anche se non mi curo, o comunque mi curo male (il tempo che manca, è un alibi o è vero?).

Avrete visto tra i commenti al post precedente un commento e reblog di dolcezzasicula. Se avete fatto un salto nel suo blog, o basta leggerne il titolo sul commento di reblog, avrete notato che è una slave.

Guardo quelle immagini, e penso che tutto quello che a lei fa il suo master a me lo fa la vita.

Solo che io non l’ho scelto (*).

E che la vita non prevede safe word.

(*) Oppure sì?

Annunci

29 thoughts on “Notte insonne

    • Grazie Marcello. Speriamo che passi prima o poi, ma non è aria, a me sembra che vada tutto peggiorando. Ci facciamo forza, reagiamo, facciamo finta di niente… e poi la notte i pensieri di ricrollano addosso, e il dolore fisico pure.

      Mi sento in una morsa e inoltre… finisce sempre che piove sul bagnato. E’ un momento in cui mi sembra di essere attaccata su tutti i fronti: hai presente “Datemi un punto d’appoggio e vi solleverò il mondo”? Ecco, a me pare proprio mancare questo appoggio, a meno che uno non si rifugi nella fede ma, come ho sempre detto, io più che credente sono “speranzosa”, e quindi non riesco a buttarmici a corpo morto.

      Liked by 1 persona

    • Ti ringrazio Marcello. Che dirti, forse passerà. In altri momenti avrei detto sicuramente, ma ora non mi sento più quella persona che è padrona del gioco, che crea le circostanze e fa accadere le cose.

      Ora mi sento in balia della corrente e degli eventi, ma forse va bene così. Diceva un mio amico, l’indimenticato Brandy, “Si fa come a Prato quando piove” al che io chiesi “E che si fa a Prato quando piove?” e lui: “Si lascia piovere”.

      Forse, in questo momento, devo solo lasciare piovere.

      Liked by 1 persona

    • io sono pagano …….con me caschi male tesoro
      la speranza è dentro di noi…..
      la forza è dentro di noi
      noi soli usciamo allo scoperto e urliamo
      urla…..grida
      la morsa si puo’ allentare e liberare.
      fatti forza , ne hai a vendere.
      solo un abbraccio ma vero , solo un bacio ma forte da scuoterti.
      forza anima bella

      marcello

      Mi piace

  1. Più che credente … Tu sei “speranzosa” ?!? 😯
    Ed, anzichè uno scorrer sui binari,
    Tu preferisci notti e giorni amari,
    ma con la libertà sol di chi osa ?!?

    E quindi soffri, ti agiti nel letto,
    oscuro vedi il tempo che ti spetta,
    ed una morsa poi ti serra il petto
    e vivi sola e corri sempre in fretta ….

    Ah mondo infame, qui nessun t’ aiuta,
    ti dicono “Sei forte …. Tu puoi tutto !”,
    ma intorno a te ognuno l’ aria fiuta
    e carico si fà … senza costrutto ! 😦

    E allora, o mia @Diemme, il tempo è giunto,
    che tutti e tutte mandi “a quel paese”
    e pensi solo al cuor che s’ è consunto
    a forza d’ esser con ognùn cortese !

    Il primo da cacciar … è il tuo congiunto,
    il padre di tua figlia … il distruttore,
    e con tua figlia devi imporre il punto :
    “Dammi una mano … io ti dò l’ amore” !!!

    Canzone … io t’ avverto : la mia amica
    è nata a Roma ed è trasteverina,
    è testa calda di durezza antica,
    Tu portale un sorriso … la mattina !

    E quando, a sera, è stanca e sfiduciata,
    tielle lontano quella mesta armata …
    dille che ha un cuore grande, dalle forza
    aiutala ad uscìr da quella morsa !!! 🙂

    Liked by 1 persona

    • Caro Cavaliere, questi tuoi versi sono forse i migliori che tu abbia partorito da quando ti conosco, e certo quelli che più sono andati a segno anche se, ti assicuro, in questo momento il problema non è davvero il congiunto!

      Liked by 1 persona

  2. Credi …La cambio io la vita che non ce la fa a cambiare me… che mi ha deluso più di te…dimmi che non vuoi morire…non c’ è più nessuno…ricordati di me.
    Amica, buona domenica e super grinta per affrontare e superare il dolore. Ti voglio bene. Marisa

    Liked by 1 persona

    • Grazie Marisa, so che il tuo affetto è sincero, è capitato anche a me in passato di sentire tanto vicine persone di cui leggevo le vicende sul blog.

      Il dolore lo supererò per forza, ma non supererò il fatto di quanto questo dolore sia ingiusto. La vita ci riserva tante amarezze, non ci dovremmo mettere il carico a crearcele da soli, ma tant’è, non tutto dipende unicamente da noi.

      Mi piace

  3. Insomma, se il tempo lo consente, esci…. ruba qualche raggio di sole, guardati intorno.. fuori si è sempre meno in gabbia, meno schiavi che fra le pareti domestiche, prigionieri dei muri e dei propri pensieri. 😉

    Mi piace

    • Oggi era una magnifica giornata di sole. Ho preso la mia mamma e l’ho portata a pranzo fuori. Mi sono goduta il lungo viaggio sulla mia macchina nuova, ho canticchiato sulle note della musica che trasmetteva RDS: bene così? 😉

      Mi piace

  4. Vuoi un consiglio? Non aspettare che la vita avanzi imperterrita con i suoi moduli fissi: non aspettare che il tempo dica l’ultima parola. Vivi lasciando dietro te le preoccupazioni. I dolori e i pensieri arrivano per quello. Guardati intorno e riscopri quello che c’è di bello uscendo, camminando lungo un bel viale, osservando gli alberi che lo incorniciano, le gemme che spuntano sui rami, e fischietta una bella canzone. Tutto ti sorriderà. Buona domenica cara Diemme. Isabella

    Mi piace

    • Certo, peccato che sia proprio il camminare il mio dramma, con una gamma che oramai quasi non percepisco più: diagnosi? Nulla. Tutto iniziò da una storta a una caviglia, di cui al pronto soccorso mi dissero che non si era rotto niente, e la settimana dopo l’ortopedico, al controllo, l’ortopedico mi disse “Cara signora, lei non ha un bel niente!”, e dopo risonanze, tecar, esercizi propiocettivi, posturale etc, per un totale di circa 2000 euro di spesa, dopo due anni e mezzo sto ancora in queste condizioni.

      Se io potessi camminare tranquillamente lungo un bel viale, già sarei felice, e invece non riesco neanche a dormire.

      Mi piace

    • A ecco…. se hai difficoltà a camminare, la cosa cambia… ma il motivo c’è e la cura anche, il fatto è che non hai interpellato ancora il dottore giusto… o comunque usato il rimedio giusto. Ma, prima della cura, naturalmente è necessaria una corretta diagnosi, salvo affidarsi al caso, a tentativi…
      Cambia medici, rivolgiti altrove.

      Mi piace

    • Sono andata dall’ortopedico di un ospedale, da un altro ortopedico di un altro ospedale, da una fisiatra privata, persino, già che ero andata dalla dottoressa di mia figlia – bravissima – per ritirare un certificato, ho interpellato anche lei. La buttano sul peso, peccato che prima pesassi esattamente uguale, e ci sono persone più piazzate di me che questi problemi non ce l’hanno.

      Mi piace

  5. Vorrei partire proprio dalla salute. Tu sai che in questi mesi la mia testa è stata occupata solo dal mio braccio. Ho sofferto (e soffro ancora, ma molto meno), mi sono impegnata, ho fatto dei sacrifici, ho sperato in risultati rapidi che non sono arrivati, mi sono impegnata ancora di più rassegnandomi al fatto che ci vuole il tempo che ci vuole. Ed eccoci alla seconda parola: il tempo. Se ci si vuole bene, quello lo si trova. Che sia una passeggiata, andare in palestra, un caffè con le amiche, la lettura di un libro … insomma, so che i tuoi ritmi sono frenetici, dedicati ad una sola di queste attività il sabato o la domenica (e al diavolo i bucati e la stiratura, nonché le pulizie! organizzandosi, si trova il tempo anche per le incombenze domestiche) ma fa in modo che sia un appuntamento cui, caschi il mondo, non intendi rinunciare.
    Quanto al sonno, io dormo poco in genere; in questi mesi ho passato notti semi-insonni per il dolore al braccio ma ora che sto meglio riesco a dormire almeno cinque ore filate, quanto meno non ho problemi ad addormentarmi e sai perché? Non penso. I pensieri sono nemici del sonno.
    Ora, sono brava a dare consigli, vedremo dalla prossima settimana come sarà la mia vita riprendendo il lavoro (sempre che l’ortopedico da cui vado in visita mercoledì non mi blocchi ulteriormente a casa).

    Buona domenica, amica mia. Rilassati e scaccia i cattivi pensieri. 🙂

    Liked by 2 people

    • Marisa, credimi, ho già mandato al diavolo tutto quello che ci potevo mandare. Ora, mi resta solo che mandarmici da sola e, chissà, magari è proprio quella la soluzione! 😉

      Mi piace

  6. Non tutte le cose della vita le scegliamo noi, questo è vero. Ma come curarci, come chiediamo aiuto e quanto siamo disposti a farci aiutare chi lo decide se non noi?

    Mi piace

    • Io sono disposta a farmi aiutare, ma se l’aiuto consiste nel consigli per vivere una vita che non è la mia e che non potrei comunque vivere, grazie, mi risparmio il tempo perso pure a spiegare il perché non posso, tipo quando io e mia figlia piccola vivevamo con quattrocentomilalire al mese, mi consigliavano di prendermi una baby sitter, andarmene una settimana in una spa, e alla domanda “Con quali soldi?” rispondevano “Rinunci a qualche cosa…”

      Liked by 2 people

    • No, non ho detto questo. Certo, che non ho mai avuto nessuno dedicato ad aiutarmi (genitore, compagno), solo aiuti estemporanei di persone di buona volontà. Ho avuto grandi amici, ma è una cosa diversa.

      Liked by 1 persona

  7. Forse questo non è il post più adatto a questo commento ma ogni volta che ti sento al telefono, trafelata mentre passi da un bus all’altro o cammini a passo svelto per raggiungere l’auto che in tot minuti ti riporta a casa (e sei partita dall’ufficio un’ora e mezza prima, se va bene), penso ad uno spot. Questo.

    Ecco, io credo che questo spot sia un insulto nei confronti di quelle donne (non necessariamente mamme) che lavorano davvero e affrontano tanti sacrifici ogni giorno. Altroché sedersi sulla panchina a mangiarsi lo snack dopo aver fatto la spesa al mercato. 😦

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...