Qualunque fame

C’è un motivo per cui ho postato proprio questa sequenza. Non posso dirvelo, ma mi farebbe piacere sapere cosa vi ispira una dichiarazione, solenne, dura, disperata e nel contempo con l’impudente certezza del domani come questa della mitica Rossella O’Hara.

Perché domani, si sa, è un altro giorno.

Annunci

21 thoughts on “Qualunque fame

  1. Capolavoro del Cinema d’ ogni tempo, questa mitica scena che chiude la prima parte dell’ indimenticabile film VIA COL VENTO, mi ispira l’ orgoglio d’ appartenenza, la forza immane della volontà che non si arrende di fronte ai disastri immani della guerra ( e non solo … ) e, soprattutto, una profonda, immutata emozione …
    Una emozione NON diversa da quella che provai quando, bambino romano e precoce amante del cinema, la vidi per la prima volta, abbagliato dal fantasmagorico colore del technicolor di allora e dalla struggente musica che l’ avvolgeva, in un vecchio cinema della periferia della Roma degli anni ’50 !
    Quel film, girato nel ’39 ( ben 15 anni prima che io lo vedessi ), rappresenta la fine di un’ epoca : quella del vecchio Mondo del Sud che muore in fiamme, nella narrazione della pellicola, e – sua grandiosa metafora nella realtà – quella in cui, nel cinema, agivano, più che i registi e gli attori, i cosiddetti TY-COONS, i veri artefici di quel meraviglioso mondo immaginario, in cui ancora venivano escluse tutte le altre motivazioni ( investimenti, incassi, codice hays, sindacati, interessi e diktat delle banche produttrici …. ) che non fossero finalizzate alla sola e arcana creazione del sogno che prendeva vita sullo schermo !
    In tal senso, @David O’Selznick, il creatore di VIA COL VENTO …. fu l’ ultimo ty-coon della storia del cinema …. e resta a tutt’ oggi irripetibile !!!

    Liked by 2 people

    • Sicuramente, tra i film più appassionanti. In lingua originale poi acquista ancora maggiore forza, abbenché il doppiaggio italiano sia a sua volta un capolavoro.

      Mi piace

  2. Io so solo che finita quella scena ho avito i brividi: era il compimento di una prima metà di film (visto in Dvd, si deve girare per vederlo tutto) assolutamente perfetta. La frase in se: profonda determinazione 😉

    Mi piace

  3. Non morirò più di fame…ma fame d’amore? di vita? di riscatto? fisiologica? Solo le donne con “le palle” possono avere il coraggio di sfidare uomini, destini, Dio, certe di quello che dicono…Certo domani è un’altro giorno…e vai a capire se cambi idea!!!

    Mi piace

  4. E’ vero … bello nella lingua originale, ma – per me, romantico sognatore ( ma coi piedi ben saldi in terra ) – ancor più bello nel doppiaggio italiano dell’ epoca !
    Basti pensare alla voce ‘spezzata’ ( voce che, con quella di @Augusto Marcacci … resta la più romantica voce del cinema parlato ), sognante, raffinata di @Sandro Ruffini che doppiò @Leslie Howard, o alla voce virile ed epica di @Emilio Cigoli che doppiò @Clark Gable ….
    E quei colori, poi … nel costosissimo technicolor di quei tempi, e quella musica indimenticabile del “Tema di Lara” … e quel cinema di periferia ( l’ Apollo … se ben ricordo, in Via Cairoli, nei pressi di Piazza Vittorio ) in cui, quel settenne bambino stradarolo del Prenestino che io ero, partecipava tremando d’ emozione, come solo il Cinema vero sa far partecipare ed emozionare, alla nascita di un sogno !!!

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...