Tempesta

Avrà ragione M., che sostiene che io per gli altri mi faccio in quattro, per anni, poi con due urlacci riesco a distruggere tutto, e avrà ragione anche A., che ipotizza una volontà in questo, una stanchezza che mi porta a spazzare via tutto, liberarmi di tutti, qualunque sia il legame, per poi ricominciare.

M. ha sicuramente ragione, A. non so, ma in questo momento che ho scalciato, e che sono in fase risacca, il risucchio dell’anima lo sento tutto, né mancano le piccole seccature quotidiane, tanto per non prendere respiro mai.

Intanto qui annunciano ristrutturazioni e licenziamenti. Apro una pagina di un’agenzia, tanto per capire come butta, e avere almeno una vaga idea su che potrei fare da grande, se grande sarò chiamata a diventare.

Annunci

13 thoughts on “Tempesta

  1. Mah, succede pure a me di distruggere in un soffio ciò che avevo costruito e pazientemente conquistato nel tempo… ci sono dietro a questo un’impulsività e una suscettibilità eccessive.. c’è anche qualcosa che corrisponde a quello che porta il bambino a buttar via, a mettere da parte, il giocattolo che si è rovinato, anche se non irreparabilmente, ma sfregiato nella sua originaria perfezione…. non so se tutto ciò sia normale, ma succede… 😉

    Mi piace

    • Beh, questo no, per me le persone non sono giocattoli o forse… forse è il rapporto rovinato che io voglio gettare io? Un rapporto su cui non tollero l’umana falla? Condanno all’esilio le persone perché non corrispondono a un mio ideale romantico di amicizia o amore?

      Mi piace

  2. Beh … che ogni tanto Tu sbrocchi è fuori di dubbio ( basta leggere qualche tuo post per accorgersene … ), ma per me – con tutti i rischi che si debbono assumere quando si voglia descrivere il carattere di una persona che ci stia a cuore … ma che NON si sia mai vista – Tu resti una inguaribile romantica, una donna tenerissima a cui non dispiace vestirsi talvolta da ‘dura e rissosa stradarola’ ….
    Per questo mio modo di percepirti, non c’ alcuna nuttata che ‘a da passà, ma c’ è, da parte tua, un auspicato ed umano bisogno di aiuto fisico, di sostegno interiore … e, talvolta, di amore sincero !

    Mi piace

    • Beh, sì, ho sbroccato, e non avrei dovuto, insomma, l’affetto che io dichiaro grande deve essere grande nei fatti, cioè abbastanza da non mandargli di traverso la situazione, per quanto da me inaccettata (e non per gelosia, come qualcuno ha insinuato!). Il fatto che la “dura e rissosa stradarola” è pure parte di me, quanto il suo opposto. Mi ha ricordato la situazione in cui si trovano gli uomini in talune circostanze, quando suocera e nuora non vanno d’accordo, e il povero figlio/marito sta in mezzo, tirato da una parte e dall’altra da due persone che gli sono ugualmente care (per quanto, un tizio una volta ebbe a rispondere alla moglie: “Se devo scegliere tra mia madre, che mi ha messo al mondo e conosco da sempre, e te, che sei un’estranea che conosco da tre anni, scelgo mia madre”, e la lasciò. Con due milioni al mese di alimenti vent’anni fa, ma la lasciò 😉 ).

      Liked by 1 persona

  3. Dai cara che ce la fai comunque.Sei troppo forte di carattere mi pare di capire pur con mille difficoltà, e ricominciare, per come la vedo io , è quella sfida che ti darà una nuova carica. un abbraccio. Isabella

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...