So che vi chiedo troppo…

Sette ore e mezzo. Pensate però che per noi è durata di più. Mentre lo guardavo, non potevo non pensare a come oggi vengono considerati gli stranieri in Italia, giudicati per categoria, centinaia e migliaia di persone giudicate non per le proprie azioni, ma magari per la delinquenza di un connazionale.

Non è uno scherzo, la storia è piena di follie collettive che si sono accese cavalcando l’onda del pregiudizio, con esiti fatali.

 

Annunci

15 thoughts on “So che vi chiedo troppo…

  1. No … non ci chiedi troppo, quando vuoi sapere come la si pensa in questo ….
    Il PREGIUDIZIO, sia esso ispirato dalla diversità di razza, di sesso, di religione, di posizione sociale o sia esso il frutto avvelenato di un altro qualsiasi sentimento, appartiene, a mio parere NON errante, al peggio che è in noi, e per questo va combattuto sempre, al fine di relegarlo ( visto che estirparlo definitivamente appare impossibile … ) nel punto più basso dell’ anima nostra … senza se e senza ma, magari senza dimenticare la Storia !
    Altra cosa è una umanissima ‘riserva mentale’, e cioè l’ uso pieno della ragione che ci spinge, una volta che ci siamo sforzati di comprendere sinceramente “che cosa sia l’ altro” ed esserci aperti al dialogo, a non dimenticare che il male, tuttavia, esiste come esiste il bene, e che quindi non dobbiamo diventare lo scendiletto altrui, ma di pretendere, dall’ altro, “un rapporto alla pari”, con l’ assunzione degli stessi nostri doveri così come degli stessi nostri diritti, senza cedimenti assurdi che metterebbero a rischio sia noi che i nostri consimili !

    Mi piace

    • Veramente il chiedervi troppo era il sorbettarvi sette ore e mezzo di filmato… Io stessa non lo ricordo più, questo post era programmato da tempo, dovrei rivederlo.

      Per la questione sulle riserve mentali, sai che mi trovi perfettamente d’accordo… 😉

      Mi piace

  2. Infatti … intendendo la parola ( e la sostanza che essa racchiude ) PREGIUDIZIO come PRELIMINARE DI GIUDIZIO, e quindi “sospensione del giudizio” in attesa di conoscere l’ altro ( la sua storia, la sua religione, i suoi costumi ) …. insomma “pausa di una nostra azione sconnessa” mentre stiamo esercitando fino in fondo lo strumento “conoscenza” ( anzichè darci all’ uso di luoghi comuni, di conoscenze abborracciate, del giudizio di altri …. e di altre chincaglierie del genere ), è uno strumento utile, creativo e aperto al dialogo, mentre intendendo PREGIUDIZIO come un GIUDIZIO DATO PRIMA di sapere cosa sia e cosa voglia l’ altro …. è, come giustamente dici Tu, UN ERRORE E UN ORRORE !

    Mi piace

    • Ho verificato, ed effettivamente il video non è più disponibile. Queso articolo l’avevo preparato nel lontano giugno 2014, chissà, magari era un video che dava fastidio a qualcuno, che ha provveduto a chiederne la rimozione…

      Mi piace

  3. Vero : cliccando appare la scritta QUESTO VIDEO NON ESISTE !!! 😯
    A sora @Diè …. ma che ci hai fatto una maracheeeellaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa ?!? 😦

    Mi piace

  4. Siamo tutti stranieri da qualche parte… Io mi sono sentita dire, all’estero… ahhhhhh italiana… mafiosa!!! Il pregiudizio è molto radicato. Mi ricordo sempre di come mi sono sentita a questa frase quando incontro uno straniero.

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...