Oh Capitano, mio Capitano!

E che vi devo dire, mi emoziona ogni volta!

Annunci

13 thoughts on “Oh Capitano, mio Capitano!

  1. “E che vi devo dire, mi emoziona ogni volta!” ?!?!? 😯
    Io …. invece, PURE !!!
    E se poi associo questo link, col suo testo così splendidamente recitato, alla scena finale del film L’ ATTIMO FUGGENTE … beh mi commuovo fino alle lacrime !!!

    Mi piace

    • Sì, ma noi del film ricordiamo solo “Oh capitano, mio capitano!”. Sentirla per intero, e recitata così, a mio avviso, divinamente come in questo video, fa venire i brividi!

      Liked by 2 people

  2. Secondo me, ognuno di noi ha un libro, un film, una poesia, che ci emoziona sempre allo stesso modo anche se la leggiamo, rileggiamo o la vediamo per la millesima volta.
    A me fa questo effetto il De profundis di Oscar Wilde.

    Mi piace

    • Sono andata a cercarlo per leggerlo, ma ancora non l’ho fatto perché mi sono fermata a leggere tutta la storia di Oscar Wilde e del suo amico narciso. Davvero tristissima la storia, pover’uomo! Comunque è assurdo il reato di omosessualità, andare il prigione per sodomia, povero, povero Wilde, tradito e ridotto in rovina dall’uomo che aveva amato, protetto ed, eziandìo, mantenuto alla grande.

      Continuerò quanto prima tutte le letture sull’argomento, e continuerò a difendere gli omosessuali ma a disprezzare chiunque si approfitti di un essere umano, ne leda sentimenti, dignità, averi.

      Mi piace

  3. @Diemme cara …. quanto hai ragione !
    Nel link che hai pubblicato qui ( e che, in questa splendida versione …. io non conoscevo ), sentir recitata questa celeberrima poesia whitmaniana dalla sensibile voce di @Paolo Rossini … che evita ogni retorica roboante, ogni istrionismo e che mette in gioco esclusivamente la sua tonalità più intima, è davvero coinvolgente fino alle lacrime !
    E, penso, dovrebbe esser fatta ascoltare, ogni giorno più volte, all’ altro ‘capitano’ ( si fà per dire … ) e che risponde al nome di @schettino !

    Mi piace

  4. Per @Diemme 10 novembre ore 9.12 :
    mi chiedi quali siano i punti, per me più commoventi ?
    Tutta la poesia …. difficilissimo isolare le emozioni e valutarne singolarmente l’ entità .
    Ma se proprio debbo ( e voglio ) risponderti …. gli stessi tuoi, ed esattamente quando il marinaio sussurra :
    “Ecco Capitano! O amato padre!
    Questo braccio sotto il tuo capo!
    E’ solo un sogno che sul ponte
    sei caduto, gelido, morto.” ….
    Merito anche di @Paolo Rossini, questo attore straordinario ( sconosciuto ai più … ), e della sua voce magica, incantata, del suo autentico e struggente “essere quel marinaio che abbraccia il suo Capitano inerte ormai ma non vinto” … delle sue pause naturali, di straordinaria efficacia, fra le parole “è solo un sogno …. che sul ponte sei – caduto – gelido – morto” ….
    Ecco, amica mia, che la Poesia, esattamente come scrisse il grande @Gregory Corso … ci fà sentire, con un realismo nemico della retorica, “che l’ anima ha un’ ombra” !
    E se percepiamo quest’ ombra, vuol dire che l’ anima NON E’ più una entità astratta … bensì è un qualcosa che esiste e si illumina, lasciando al di là della sua faccia irradiata, come ogni corpo materiale quando inframmezzi la luce, l’ ombra . Resta il dolore, questo sì … ma ci conforta anche la consapevolezza che una parte di noi rimarrà, tenera e immutata …. sogno meraviglioso che muta “anche la morte” in vita … come su quel ponte di nave corroso dal vento e dalle onde violente che su di esso si sono abbattute in mare aperto ….

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...