Caccia grossa

 

Caccia grossa-rebecca-bachman

Oggi parlavo con un mio amico del mondo blog di certe dinamiche che, oramai lo abbiamo constatato, si ripetono ciclicamente.

Si parlava delle persone che si presentano dal nulla, ti fanno duecento moine, e poi si dileguano. Nel suo caso donne, nel mio, chiaramente, uomini.

Abbiamo letto nel bellissimo “Anime blogghe” di Splendidiquarantenni uno spaccato delle motivazioni che spingono i blogger a scrivere e, dovrei rileggerlo, non ricordo se prendeva in considerazione, sia pure descrivendoli con termini più aulici,  anche quelli che usano il blog come riserva di caccia. Si parlava delle modalità di questa caccia grossa che io in linea di massima non condivido (poco decorosa e grossolana), ma che da un certo punto di vista comincio a non considerare più negativamente.

Sostiene un altro mio amico: “Ma se tu devi comprare casa, non vai dove le case si trovano? Non ti rivolgi a più di un’immobiliare, ai vari costruttori, non metti e leggi annunci? E poi, quando l’hai trovata, non abbandoni, poiche non hanno più ragione d’essere, tutti i comportamenti di cui sopra, o anche prima se vedi che non c’è niente che faccia al caso tuo?”

Oddio, a me sembra tutto così forzato, artificiale, ma è vero pure che continuo a vedere che chi si comporta così, c’è poco da dire, risolve (e, oserei dire, presto e bene).

Voi, francamente, che ne pensate?

Annunci

32 thoughts on “Caccia grossa

  1. Anche io penso che ci sono persone sincere o false e maleducate sia nel virtuale che nella realta’ ma sai x carattere sono tranquilla ed educata con tutti e cmq ci tengo a mantenere una certa distanza proprio per evitare delusioni…

    Mi piace

  2. Cambiano i mezzi, ma non le dinamiche umane…. Quelle sono identiche fuori e dentro un mezzo di comunicazione così forte come il blog…

    Mi piace

  3. Credo che qui il “fasullo” sia la maggioranza ma…… sicuramente ci sono anche possibilità positive anche se ritengo che le conoscenze del web siano sempre inficiate da un “vizio” di forma: ognuno mostra ed occulta quel che vuole … 🙂

    Mi piace

  4. concordo col pensiero di Romolo Giacani.
    Dove concordo un attimo meno, dopo aver letto il bel pezzo “Anime blogghe” è il discorso della solitudine. Io non mi sento sola, non mi sento depressa e, allargando il discorso, non sono a caccia, non ho nulla da promuovere e sono una blogger da molti anni. Mi piace, mi diverte, mi stimola, mi incuriosisce (e anche mi sfianca) essere una blogger.
    E’ necessario che vada a farmi analizzare? Non ci penso proprio!
    🙂

    Liked by 1 persona

    • Quoto ili6 amica mia di blog dall’inizio. Neppure io mi sento sola o depressa, tutt’altro. A volte per me è estremamente faticoso portare avanti il blog e soprattutto seguire tutte le persone amiche il cui modo di scrivere ed i contenuti MI PIACCIONO TANTISSIMO ma……..superato il momento di stanca non riesco a fare a meno di riprendere da dove ho lasciato.

      Mi piace

  5. Il post che hai linkato mi rispecchia alla perfezione. scrivo e leggo per sfuggire alla solitudine di una vita monotona. Tu hai detto che prendere la vita in modo allegro aiuta a superare le cose. Più o meno un tuo commento diceva così su un mio post. In questi giorni ho fatto del consiglio una sorta di aspirina. Ieri, proprio ieri avevo il solito momento d’angoscia. Ho colto al volo la richiesta di mamma di uscire. Con tutto che pioveva. Una passeggiata ha cancellato l’angoscia. ho iniziato ad avere pensieri un pò più tranquilli.
    Credo che in riferimento alla Caccia Grossa, internet in generale è il mondo dentro il quale viviamo per come vogliamo (o non vogliamo nella realtà) essere. Mi sono innamorata perdutamente di scrittori e poeti che cristallizzavano il mondo in modo fantastico. Un amore meno di quello platonico. Piuttosto un amore per ciò che scrivevano, che era ciò che volevo leggere.

    Mi piace

    • Sono contenta che tu abbia seguito il mio consiglio, “Gente lieta il ciel l’aiuta!”. E poi, davvero, la vita è bellissima, e a volte è più bella proprio per quelli per cui è più difficile, che sanno riconoscere la gioia quando arriva.

      Tu ti sei innamorata di scrittori e poeti, io di scrittori, poeti, grandi iniziati e grandi eroi.

      Praticamente, morirò sola 😉

      Liked by 1 persona

    • A me di innamorarmi sul blog non è mai capitato, ma di una persona conosciuta su una community, per scopi ben diversi, improvvisamente e inaspettatamente sì. Però è stato un seme rimasto sotto la neve ;))

      Mi piace

  6. Io penso come è stato già scritto, che è tutto e un pò di tutto, ogni posto popolato da più di 5 persone (un numero per dire) contiene una marmallata di estratti delle persone che lo popolano…

    il bello è che in questa marmellata ci sono le precise volontà, le casualità, e i “miss understanding”
    insomma, il regno del chaos… sarà per questo che mi ci trovo bene..poche regole, poco chiare, tutte contestabili e interpretabili…

    alla fine io penso che quello che fa veramente la differenza è l’aspettativa del singolo… non tanto le scelte del prossimo…

    Mi piace

  7. Posso dire o ripetere quel che era il mio atteggiamento sul blog, cosa cercavo, cosa mi aspettavo, quando ero molto attivo sia nel ruolo di blogger, sia in quello di commentatore e partecipante ad altri blog.
    Ed effettivamente ammetto che avevo allora qualche intento cacciatorio… peraltro mai portato “a buon fine”, nonostante ne avessi avuto la possibilità, dimostrandomi quindi, nella realtà, un cacciatore assai incerto e scarso di mira.
    Tuttavia, a parte ogni diverso scopo, ho sempre preferito il dialogo con le colleghe di blog anziché con i maschi, quantunque abbia incontrato pure ragazzi o uomini di valore.
    Ma le donne, anche dal solo punto di vista del dialogo, mi hanno sempre affascinato di più… e ho trovato effettivamente, nella quantità, donne estremamente intelligenti, spiritose, vivaci, delle quali serbo un indelebile ricordo… ed è in effetti uno spettacolo straordinario cogliere insieme a una bellezza esteriore (in qualche caso solo sperata o immaginata), qualità intellettuali eccelse, inaspettate, accecanti
    Ma poi col tempo tutto sfuma, gli anni passano, passa la voglia di scrivere e le vecchie conoscenze conquistate col blog si perdono: i binari della vita divergono e tornare indietro non si può… ma neppure le situazioni passate possono ripetersi, noi stessi cambiamo e quella “lucentezza” che avevamo, pian piano sfuma e si va verso una sorta di invisibilità..
    Occorrerebbe rendersi conto in tempo del fatto che molta parte di ciò che siamo e facciamo, più presto di quanto si creda, non potremo più essere e non potremo più fare.
    Un insegnamento utile… da tener presente, se non altro per la prossima vita. 😉

    Mi piace

    • Molto lusingata. Solo un consiglio ti do, da donna.

      Se vuoi rimorchiare, una volta rotto il ghiaccio, il tuo numero di telefono non tenertelo troppo stretto… Come rispose Sant’Antonio al suo devoto “Io le voglio esaudire le tue preghiere e farti vincere la lotteria, MA TU UN BIGLIETTO COMPRALO!!!” 😛

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...